Immobili
Veicoli
Un detrito spaziale di Elon Musk finisce in un ovile

AUSTRALIAUn detrito spaziale di Elon Musk finisce in un ovile

04.08.22 - 22:47
Il pezzo di metallo proveniva dalla missione SpaceX ed è stato ritrovato settimana scorsa da un agricoltore in Australia
AFP
Fonte ATS
Un detrito spaziale di Elon Musk finisce in un ovile
Il pezzo di metallo proveniva dalla missione SpaceX ed è stato ritrovato settimana scorsa da un agricoltore in Australia
L'aumento della densità della spazzatura spaziale preoccupa l'agenzia australiana: «Dobbiamo renderci conto che c'è un probabile rischio che colpisca un'area abitata».

SYDNEY - Un pezzo di metallo che le autorità australiane hanno verificato provenire da una delle missioni SpaceX di Elon Musk è stato trovato in un ovile in Australia. Il detrito spaziale, che si ritiene sia caduto il 9 luglio, è stato scoperto la scorsa settimana a Dalgety, un remoto villaggio del New South Wales, a circa cinque ore di auto a sud-ovest di Sydney, insieme ad altri più piccoli trovati nelle vicinanze. L'agenzia spaziale australiana ha confermato in un comunicato stampa che questi detriti provenivano da una delle missioni svolte da SpaceX.

Brad Tucker, un astrofisico che ha visitato il sito dopo essere stato contattato a luglio da agricoltori locali, ha detto che questo pezzo di metallo fa parte di un ingranaggio distaccatosi dalla capsula Crew-1 durante il suo rientro nell'atmosfera terrestre nel 2021. Altri detriti spaziali sono stati trovati anche nelle proprietà vicine.

La maggior parte della spazzatura spaziale cade in mare, ma con l'aumento dell'attività nelle industrie spaziali di tutto il mondo, si prevede che la quantità di detriti che si schiantano sulla terra aumenterà, ha aggiunto. «Dobbiamo renderci conto che c'è un probabile rischio che colpisca un'area abitata», ha affermato l'Agenzia spaziale australiana, che ha sollevato il problema a livello internazionale.

Benjamin Reed, un funzionario di SpaceX, ha dichiarato in conferenza stampa che la società è a conoscenza di queste informazioni e che «un team è in arrivo per verificarle». «La cosa più importante, ovviamente, è che non ci siano feriti o danni», ha aggiunto, aggiungendo che SpaceX era in contatto con il Dipartimento di Stato americano e l'Agenzia spaziale australiana.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO