Keystone
Anche Trump si è convinto a indossare la mascherina.
MONDO
12.07.2020 - 08:340
Aggiornamento : 12:30

Più di 220'000 casi, il virus non accenna a fermarsi

L'Oms lancia l'allarme e comunica pure il numero dei decessi: oltre 5'500 in un solo giorno.

Numeri da primato anche negli Stati Uniti che ieri hanno registrato 66'528 nuovi contagi in ventiquattro ore. Gli Usa restano il Paese più colpito dalla pandemia. Sempre male il Brasile. Precipita la situazione in India.

NEW YORK - I casi giornalieri di coronavirus a livello globale hanno ampiamente superato la soglia dei 220'000 venerdì scorso segnando un nuovo record dall'inizio della pandemia. È quanto emerge dal sito dell'Organizzazione mondiale della Sanità (Oms), che in sole 24 ore ha registrato il 10 luglio 228'186 contagi confermati nel mondo.

Si tratta dell'ultimo dato definitivo finora disponibile sul sito dell'organizzazione, in quanto per la giornata di ieri il conteggio - di 219'983 casi confermati - è ancora provvisorio. Venerdì scorso l'incremento è stato di 23'219 casi rispetto a giovedì, pari all'11,33%. Inoltre, venerdì sono morte nel mondo 5'568 persone a causa del coronavirus, mentre per la giornata di ieri il dato provvisorio indica 5'286 decessi.

Nuovo (triste) record per gli Usa - Frattanto, sabato gli Stati Uniti hanno registrato un nuovo record giornaliero di contagi: 66'528 nuovi casi, mai così tanti in 24 ore, secondo un conteggio della Johns Hopkins University. Il totale dei casi dall'inizio della pandemia sale quindi a 3'242'073. Gli Usa sono il Paese più colpito dalla pandemia.

Trump con la mascherina - Fra l'altro, il presidente Donald Trump è stato visto usare per la prima volta in pubblico una mascherina contro il coronavirus mentre visitava l'ospedale militare Walter Reed a Bethesda, Maryland, a pochi chilometri dalla Casa Bianca. Le immagini sono state trasmesse dalla tv Usa. In precedenza il presidente aveva usato la mascherina visitando una fabbrica ma in una zona privata, anche se poi foto e video erano arrivati lo stesso.

Oltre mille morti in Brasile - Non accenna a diminuire il bilancio quotidiano dei decessi provocati dal coronavirus in Brasile, che ieri ha superato di nuovo la soglia dei mille, portandosi a quota 1'071: lo hanno annunciato le autorità sanitarie del Paese, secondo quanto riporta la Cnn. Il totale dei decessi sale così a quota 71'469, pari al livello più alto nel mondo dopo gli Stati Uniti (134'814). In Brasile si registrano oltre mille decessi al giorno dovuti al virus dalla fine di maggio. Intanto, i casi di contagio sono saliti ieri a quota 1'839'850, ben 39'023 in più rispetto a venerdì scorso.

Quasi trentamila casi in India - L'India ha registrato altri 28'637 casi di coronavirus nelle ultime 24 ore: si tratta del quarto record giornaliero consecutivo, che porta il bilancio complessivo dei contagi nel Paese a quota 849'553. Lo ha reso noto il ministero della Sanità, secondo quanto riporta la Cnn. Allo stesso tempo, il numero dei morti è aumentato a quota 22'674. Lo Stato più colpito rimane quello del Maharashtra (ovest), con 246'660 casi e 10'116 morti. L'India è il terzo Paese al mondo con il maggior numero di casi dopo gli Stati Uniti e il Brasile. Sempre secondo il ministero della Sanità indiano, i casi attivi nel Paese sono attualmente 292'258, mentre 534'620 persone sono guarite.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Corri 3 mesi fa su tio
C'è anche in corso negli Stati Uniti di una petizione: Chiediamo di indagare sulla "Bill & Melinda Gates Foundation" per negligenza medica e crimini contro l'umanità Mentre osserviamo gli eventi che circondano la "pandemia COVID-19", varie domande rimangono senza risposta. Il 18 ottobre 2019, solo poche settimane prima che il ground zero venisse dichiarato a Wuhan, in Cina, si sono verificati due eventi importanti. Uno è "Event 201", l'altro è il "Military World Games", che non si tiene altro che Wuhan. Da allora è stata avviata una spinta mondiale per vaccini e monitoraggio biometrico. In prima linea c'è Bill Gates, che ha dichiarato pubblicamente il suo interesse a "ridurre la crescita della popolazione" del 10-15%, attraverso la vaccinazione. Gates, UNICEF e OMS sono già stati accusati in modo credibile di sterilizzare intenzionalmente i bambini kenioti attraverso l'uso di un antigene HCG nascosto nei vaccini contro il tetano. Il Congresso e tutti gli altri organi di governo sono abbandonati fino al completamento di un'indagine completa e pubblica.
Corri 3 mesi fa su tio
Per l’anno 2017/2018 ci sono stati più di 730’000 morti per patologie d’influenza stagionale, per cui siamo ancora lontani di tutto ciò. E basta di creare paure ogni giorno alla popolazione con i vostri articoli sul Covid.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-27 04:34:58 | 91.208.130.86