Cerca e trova immobili

CUCINARE CON FOOBYLa stagione delle zuppe

05.01.24 - 07:00
Dopo le libagioni e i pasti luculliani delle festività, hai sicuramente voglia di mangiare leggero.
FOOBY
La stagione delle zuppe
Dopo le libagioni e i pasti luculliani delle festività, hai sicuramente voglia di mangiare leggero.
Che ne dici di una bella zuppa fumante e saporita?

Le zuppe costituiscono da secoli un elemento importante della nostra alimentazione. Da dove provenga esattamente questo termine è però ancora poco chiaro. Alcuni ricercatori credono derivi dal sanscrito sûpô, che significa più o meno ben nutrito. Altri sostengono invece che provenga dal latino suppa, vale a dire inzuppare. Ad ogni buon conto, in origine designava un pezzo di pane raffermo intriso o, appunto, inzuppato in un liquido caldo: brodo, latte o sugo di carne. Con il passare del tempo il termine inzuppare è diventato un sinonimo di questa pietanza. Grosso modo, le zuppe vengono suddivise in 2 categorie: quelle chiare (brodi) e quelle legate (vellutate).

VERDURE DI STAGIONE

Per una buona zuppa ti consigliamo di utilizzare solo verdure di stagione. Molto adatti sono carote, porri, sedano, patate, barbabietole o pastinache. Per un tocco da maestro puoi affinarle nel piatto con pancetta arrostita o funghi (vedi ricetta sotto).


ISPIRAZIONI DAL MONDO

Per non annoiarti puoi cercare spunto nelle ricette di zuppe di un ipotetico viaggio culinario intorno al mondo. Potresti provare un rustico caldo verde portoghese a base di cavolo, chorizo e patate, o prova una zuppa di gamberi tailandese con latte di cocco.


BRODO

Un bel brodo con verdure invernali è il pasto perfetto dopo le Feste. Soffriggi una cipolla tritata in un po’ di burro, aggiungi le verdure a dadini che avrai scelto, copri con acqua e lascia cuocere a fuoco lento, coperto, per circa 15 - 25 minuti, finché non si saranno ammorbidite. Sala, aggiungi una punta di pepe e… slurp!


VELLUTATA

Non si tratta solo di una salsa bianca, ma anche di un tipo di minestra. Devi dapprima stufare verdure, carne, pesce o crostacei a scelta in acqua o brodo, poi frulli il tutto e lo passi al setaccio. In questo modo otterrai una consistenza omogenea. Per finire, lascia addensare il tutto con tuorlo d’uovo, panna o burro. Una morbida e cremosa delizia.

FOOBY

ZUPPA DI CAVOLO RICCIO CON FUNGHI

Preparazione: 40 min | Tempo totale: 40 min

PER 4 PERSONE CI VOGLIONO

    • 1 c. olio d’oliva
    • 1 cipolla, tritata finemente
    • 2 c. salvia, tritata finemente
    • 250 g patate a pasta farinosa, a pezzi
    • 200 g cavolo riccio, lavato, pronto all’uso, a pezzi
    • 2 c. vermouth bianco secco (per es. Noilly Prat)
    • 1 ⅕ litri brodo di pollo
    • 15 g porcini secchi
    • 120 g spinaci a foglia

    • 80 g pancetta da arrostire, a pezzi
    • 1 c. olio d’oliva
    • 100 g funghi misti, dimezzati
    • 1 c. salvia, tritata finemente
    • 2 prese di sale
    • 1 dl panna acidula semigrassa
    •  30 g Micro Greens (ad es. mild)


ECCO COME FARE

    1. Minestra: in una padella capiente scaldare l’olio. Rosolarvi la cipolla e la salvia, unire le patate e il cavolo riccio e lasciar insaporire per ca. 5 minuti. Sfumare con il vermut e far restringere quasi completamente. Irrorare con il brodo, portare a ebollizione, unire i funghi porcini, coprire e cuocere a fuoco basso per ca. 25 minuti. Unire gli spinaci, lasciarli appassire e frullare il tutto.
    2. Guarnizione: in una padella antiaderente dorare la pancetta a fuoco lento e toglierla. Nella stessa padella scaldare l’olio. Unire i funghi, rosolarli per ca. 4 min., aggiungere la salvia, lasciar insaporire qualche istante, togliere e salare. Distribuire la minestra nelle ciotole e guarnirla con la panna acidula semigrassa, la pancetta, i funghi e i Micro Greens.

Questo contributo è un paid post del nostro cliente. I paid post sono quindi pubblicità e non contenuto redazionale.

Con FOOBY, la piattaforma culinaria di Coop, vogliamo condividere con te il fantastico mondo della cucina, del mangiare e dei piaceri della tavola. Non importa se cucini per passione o se pensi di essere una schiappa tra i fornelli: qui trovi un’infinità di ricette (ben organizzate in categorie), know how sul cibo, istruzioni di cottura, video esplicativi e ispirazioni à gogo. In più, molte storie appassionanti che raccontano di persone che amano il cibo così come lo amiamo noi.
Prenditi il tempo per guardarti attorno e scopri l’appetitoso mondo di FOOBY.

COMMENTI