Fooby
ULTIME NOTIZIE Cucinare con Fooby
Cucinare con fooby
3 gior
I gambi verdi dalle mille vitamine
Chi pensa che il porro sia un ortaggio di poco conto si ­sbaglia, perché in realtà ha molte virtù
Cucinare con Fooby
1 sett
Bevande esotiche
Senza gli squisiti prodotti esotici le nostre bevande calde sarebbero estremamente noiose: prima che i colonialisti...
Cucinare con Fooby
2 sett
Radice prodigio
Lo zenzero non è soltanto un chiodo fisso della cucina asiatica, bensì anche una panacea per la salute da millenni.
CUCINARE CON FOOBY
3 sett
Stai ancora cercando il menu ideale per il giorno di San Valentino?
Prepara con magica dedizione una pietanza che non sia solo ­squisita, ma che dia anche slancio alla libido.
Cucinare con Fooby
1 mese
È ancora capodanno
Venerdì 12 febbraio la Cina lascerà l’anno del Topo e a suon di won ton accoglierà l’anno del Bue!
Cucinare con Fooby
1 mese
Un tocco esotico
Se già non è possibile viaggiare in posti lontani, bisogna almeno ­portare qualcosa di esotico in tavola
Cucinare con Fooby
1 mese
Tutti fusi
Di fondue, raclette e altre svizzerissime abitudini: diverbi attorno al tavolo della convivialità.
Cucinare con Fooby
1 mese
Prova vegan
Novembre, dicembre, Veganuary, febbraio è il calendario di alcune persone...
Cucinare con Fooby
2 mesi
Apéro ristretto
Anche se a Natale cibo, vino e compagnia non mancano, di solito le settimane che lo precedono sono pure più goliardiche.
Cucinare con Fooby
2 mesi
Pregustare il Natale
Bussola per i re magi, decorazione natalizia o addobbo per l’alberello: la stella è un simbolo immancabile dell’Avvento.
Cucinare con Fooby
3 mesi
San Nicolao ti aspettiamo!
È una tradizione svizzero-tedesca, ma apprezzata anche dalle nostre parti: il Grittibänz, l’ometto di pasta...
CUCINARECON FOOBY
3 mesi
Un delizioso aroma tostato per la stagione fredda
È tornato nell’aria quel delizioso profumo di caldarroste, che fa amare l’inverno anche ai peggiori fregiatt
CUCINARE CON FOOBY
3 mesi
Inverno, è tempo di tè
Bevi tè solo quando hai l’influenza o il raffreddore? Peccato, perché si tratta di una bevanda eccellente...
Cucinare con Fooby
15.01.2021 - 08:310

Un brivido caldo

Calda, densa e decorata con deliziosi ingredienti aggiuntivi: la zuppa è un pasto molto spesso sottovalutato.

In realtà è tutt’altro che noiosa!

Il tempo attuale è ideale per sorbire una bella zuppa. Anche se, secondo le regole, le zuppe non si dovrebbero sorbire. Strano, perché la parola «zuppa» proviene dal germanico «supp», che significa sorbire o bere. Un tempo era considerata «cibo per i poveri» o rappresenta un piatto della ristorazione collettiva, ad esempio nell'esercito. L’importante era riempire la pancia, non importa se sorbendo o meno.

Col passare del tempo la zuppa è stata tuttavia rivalutata. Da pasto dei poveri è passata alla prima portata nei menu di cucine stellate, per apparire anche sotto forma liofilizzata e soccorrere i coinquilini di un alloggio in comune, quando tutti si sono scordati di fare la spesa. Può essere un bene culturale, come la zuppa di farina alla basilese, o avere una valenza politica, come la zuppa di latte di Kappel. Svariate sono le possibilità di impiego, tante quanto i modi di preparazione. Che sia calda, fredda, densa, chiara o con ingredienti aggiuntivi, la zuppa non solo è l’antipasto perfetto, ma fa una bella figura anche come piatto principale.

Le star delle zuppe
Più di un alimento liofilizzato: tre zuppe classiche internazionali.

Bouillabaisse 
La zuppa di pesce francese viene tradizionalmente servita in due portate: prima si serve il brodo con toast e salsa (rouille), in seguito il pesce.

Borsch
Questa zuppa è diffusa in tutta l’Europa dell’est, tra l’altro in Ucraina, e varia a seconda della regione. Viene quasi sempre preparata con barbabietole, patate, cavolo bianco e carne.

Minestrone 
Gli ingredienti principali del minestrone, di casa in Italia e nella Svizzera italiana, sono vari tipi di verdure. A seconda del caso, si aggiunge pasta o riso. E viene servito con parmigiano.


Fooby

Zuppa di gulasch

PER 4 PERSONE CI VOGLIONO

  • 300 g patate
  • 200 g carote
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio d’aglio

  • 500 g spezzatino di manzo
  • 2 c. farina bianca 
  • burro per arrostire
  • ½ c.no sale

  • 3 c. paprica dolce
  • 2 c. concentrato di pomodoro
  • 1 c.no sale
  • 1½ dl vino rosso
  • 6 dl brodo di carne
  • 1 scatoletta pomodori cherry
  • 1 foglia di alloro
  • 4 c. panna acidula semigrassa


ECCO COME FARE

  1. Verdura: pelare le patate e le carote, ­tagliare la cipolla a striscioline sottili e spremere l’aglio. Tagliare a dadini le patate e le carote. 
  2. Carne: infarinare la carne. Scaldare il burro in una brasiera, rosolarvi la carne un po’ alla volta per ca. 5 min., ­alare e toglierla. Aggiungere una noce di burro nella ­brasiera. Imbiondirvi la cipolla e l’aglio per ca. 5 minuti. 
  3. Zuppa: unire le patate, le carote, la paprica, il concentrato di pomodoro e la carne, salare e lasciar brevemente ­insaporire. Sfumare con il vino e il brodo, aggiungere i pomodori con il succo e la ­foglia di alloro e portare a ebollizione. ­Coprire e brasare a fuoco basso per circa 2 ore mescolando di tanto in tanto. Servire la zuppa di gulasch e guarnirla con la ­panna acidula semigrassa. 

Servire con: pane
Indicazione: la zuppa di gulasch è ottima anche riscaldata.
Suggerimento: profumarla con un po’ di prezzemolo tritato finemente.

Questa e altre ricette su fooby.ch

Questo contributo è un paid post del nostro cliente. I paid post sono quindi pubblicità e non contenuto redazionale.

Con FOOBY, la piattaforma culinaria di Coop, vogliamo condividere con te il fantastico mondo della cucina, del mangiare e dei piaceri della tavola. Non importa se cucini per passione o se pensi di essere una schiappa tra i fornelli: qui trovi un’infinità di ricette (ben organizzate in categorie), know how sul cibo, istruzioni di cottura, video esplicativi e ispirazioni à gogo. In più, molte storie appassionanti che raccontano di persone che amano il cibo così come lo amiamo noi.
Prenditi il tempo per guardarti attorno e scopri l’appetitoso mondo di FOOBY.

Fooby
Ingrandisci l'immagine

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-03-09 03:34:48 | 91.208.130.86