Fooby
ULTIME NOTIZIE Cucinare con Fooby
Cucinare con fooby
1 gior
I gambi verdi dalle mille vitamine
Chi pensa che il porro sia un ortaggio di poco conto si ­sbaglia, perché in realtà ha molte virtù
Cucinare con Fooby
1 sett
Bevande esotiche
Senza gli squisiti prodotti esotici le nostre bevande calde sarebbero estremamente noiose: prima che i colonialisti...
Cucinare con Fooby
2 sett
Radice prodigio
Lo zenzero non è soltanto un chiodo fisso della cucina asiatica, bensì anche una panacea per la salute da millenni.
CUCINARE CON FOOBY
3 sett
Stai ancora cercando il menu ideale per il giorno di San Valentino?
Prepara con magica dedizione una pietanza che non sia solo ­squisita, ma che dia anche slancio alla libido.
Cucinare con Fooby
4 sett
È ancora capodanno
Venerdì 12 febbraio la Cina lascerà l’anno del Topo e a suon di won ton accoglierà l’anno del Bue!
Cucinare con Fooby
1 mese
Un tocco esotico
Se già non è possibile viaggiare in posti lontani, bisogna almeno ­portare qualcosa di esotico in tavola
Cucinare con Fooby
1 mese
Tutti fusi
Di fondue, raclette e altre svizzerissime abitudini: diverbi attorno al tavolo della convivialità.
Cucinare con Fooby
1 mese
Un brivido caldo
Calda, densa e decorata con deliziosi ingredienti aggiuntivi: la zuppa è un pasto molto spesso sottovalutato.
Cucinare con Fooby
1 mese
Prova vegan
Novembre, dicembre, Veganuary, febbraio è il calendario di alcune persone...
Cucinare con Fooby
2 mesi
Apéro ristretto
Anche se a Natale cibo, vino e compagnia non mancano, di solito le settimane che lo precedono sono pure più goliardiche.
Cucinare con Fooby
2 mesi
Pregustare il Natale
Bussola per i re magi, decorazione natalizia o addobbo per l’alberello: la stella è un simbolo immancabile dell’Avvento.
Cucinare con Fooby
3 mesi
San Nicolao ti aspettiamo!
È una tradizione svizzero-tedesca, ma apprezzata anche dalle nostre parti: il Grittibänz, l’ometto di pasta...
CUCINARE CON FOOBY
09.10.2020 - 07:000

Un sapore unico! Con i funghi ­incanterai i tuoi ospiti

Pioveva. Un uccello si rifugiò sotto a un porcino e chiese: «Sei un ombrello o fungi da ombrello?».

Lui rispose: «Fungo!». Noi umani non possiamo ripararci sotto ai funghi, ma sicu­ramente possiamo apprezzarne il sapore speciale.

C’è fungo e fungo! Variano la forma e i colori, e non tutti sono commestibili. Quelli buoni, però, sono una goduria per il palato. I funghi da coltura sono in commercio tutto l’anno, mentre quelli selvatici, come i gallinacci e i porcini, possiamo trovarli freschi solo tra la fine dell’­estate e la prima parte dell’autunno. Cercarli da sé nel bosco è un’­altra possibilità ed è anche divertente, ma conviene avere ottime conoscenze micologiche e fare controllare il bottino a un esperto ufficiale. Ci sono infatti molte specie eduli che assomigliano come gocce d’acqua a funghi velenosi. 

Per la pulizia prima della preparazione è consigliabile usare un pennello, uno straccetto oppure un coltello. Non lavarli, perché altrimenti i funghi si gonfiano di acqua. È inoltre importante consumarli sempre cotti, affinché siano digeribili.

Qualità di funghi
Raccolti nel bosco o coltivati, i funghi sono un ingrediente molto versatile. Grazie al loro aroma intenso possono arricchire tante pietanze. 

Porcini
Con loro consistenza compatta e il sapore eccelso, sono i re dei funghi. Sono ottimi in padella oppure come ingrediente di zuppe, ­risotti e piatti a base di selvaggina.

Champignon
I più comuni in commercio, hanno un leggero sapore di noci e sono perfetti sui rösti, nelle omelette, per le salse o anche nelle ­insalate.

Gallinacci
Hanno un gusto un po’ pepato, fruttato e una consistenza soda. Sono deliziosi con la carne, la pasta o nelle salse.

 


Fooby

Pizzette ai funghi

Per 20 pezzi ci vogliono 

  • olio
  • 300 g funghi misti (ad es. cardoncelli, gallinacci), a pezzi
  • 1 spicchio d’aglio, spremuto
  • 3 rametti timo, le foglie sminuzzate
  • ½ c.no sale
  • un po’ di pepe

  • 800 g pasta per pizza
  • 150 g mozzarella grattugiata
  • 2 rametti timo, le foglie sminuzzate


Ecco come fare: 

  1. Funghi: in una padella scaldare l’olio. ­Rosolare i funghi poco alla volta per ca. 3 min., quindi toglierli dalla padella. Abbassare il ­fuoco, unire l’aglio e il timo, cuocere a fuoco basso per ca. 1 min., quindi unire nuovamente i funghi e condire.
  2. Pizzette: dividere la pasta in ca. 20 ­por­zioni, formare delle palline, disporle su due placche rivestite con carta da forno e ­appiattirle leggermente. Cospargere con i funghi, il formaggio e il timo.
  3. Cottura: cuocere per ca. 15 min. nel ­forno termoventilato preriscaldato a 220 °C.

Questa e altre ricette su fooby.ch

Questo contributo è un paid post del nostro cliente. I paid post sono quindi pubblicità e non contenuto redazionale.

Con FOOBY, la piattaforma culinaria di Coop, vogliamo condividere con te il fantastico mondo della cucina, del mangiare e dei piaceri della tavola. Non importa se cucini per passione o se pensi di essere una schiappa tra i fornelli: qui trovi un’infinità di ricette (ben organizzate in categorie), know how sul cibo, istruzioni di cottura, video esplicativi e ispirazioni à gogo. In più, molte storie appassionanti che raccontano di persone che amano il cibo così come lo amiamo noi.
Prenditi il tempo per guardarti attorno e scopri l’appetitoso mondo di FOOBY.

Fooby
Ingrandisci l'immagine

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-03-06 18:51:59 | 91.208.130.89