Segnala alla redazione
ULTIME NOTIZIE Cucinare con Fooby
CUCINARE CON FOOBY
1 sett
Festeggiamo insieme: little FOOBY è arrivato!
La rubrica pensata per cucinare insieme ai bambini
CUCINARE CON FOOBY
3 sett
Benessere alla giapponese
Piccoli piatti dalle mille varianti, bevande raffinate e atmosfera rilassata sono il segreto del successo delle «izakaya
CUCINARE CON FOOBY
1 mese
L’irresistibile frutto degli dei
Di colore rosso brillante, meravigliosamente rinfrescanti e così versatili: ci sono mille motivi che giustificano la fatica di estrarre i semi della m
CUCINARE CON FOOBY
1 mese
Sua maestà la salsiccia
La Svizzera è la terra delle salsicce. Sul cervelat esiste addirittura un libro.
CUCINARE CON FOOBY
1 mese
2642 pagine e tutte sul pane
«Modernist Bread» è disponibile ora anche in tedesco e francese. È un lavoro di proporzioni impressionanti in cui nessuna domanda resta senza risposta
CUCINARE CON FOOBY
1 mese
I migliori ristoranti per gli amanti della neve
Chi ha detto che durante le giornate sulle piste i pasti devono servire solo a darci energia sufficiente per continuare? Oggi vi presentiamo i miglior
CUCINARE CON FOOBY
1 mese
Dieci chef di fama mondiale in Engadina
È uno degli eventi gastronomici più conosciuti dell’arco alpino e quest’anno saranno presentate prelibatezze da Thailandia, India, Danimarca e Sudamerica.
CUCINARE CON FOOBY
2 mesi
I migliori foodblog svizzeri
Internet è una vera e propria miniera d’oro anche per i buongustai. Oggi vi presentiamo cinque dei migliori blog gastronomici svizzeri.
CUCINARE CON FOOBY
2 mesi
La bibbia della cucina autentica
Grazie alla guida ai ristoranti e agli acquisti «Aufgegabelt», i buongustai possono scoprire tutti quei posticini che offrono piatti deliziosi senza mettere a rischio le finanze.
CUCINARE CON FOOBY
2 mesi
Felicità culinaria da gustare col cucchiaio
Le minestre fatte in casa sono pasti sostanziosi che scaldano la pancia e il cuore. Ecco le nostre ricette top per le giornate fredde.
CUCINARE CON FOOBY
2 mesi
Panatura da professionisti
Grazie ai nostri consigli, il vostro cordon bleu e le vostre wiener schnitzel saranno perfettamente dorati e croccanti.
CUCINARE CON FOOBY
27.09.2019 - 10:170

Pronti, partenza, funghi!

L’autunno è la stagione della raccolta dei funghi. Ecco qualche consiglio per capire quali sono i migliori porcini, gallinacci e trombette dei morti

Al contrario degli champignons de Paris o degli Shiitake, i funghi selvatici, dal gusto così intenso, non possono essere coltivati. Si trovano solo nei boschi in periodi ben precisi e sono quindi molto ricercati. Alle nostre latitudini, i porcini crescono tra luglio e ottobre mentre i gallinacci tra giugno e settembre. La stagione delle spugnole comincia invece tra fine marzo e inizio aprile e dura fino alla fine di maggio.

I porcini devono essere salati con parsimonia poiché il sale può alterarne il tipico aroma di noce. A proposito di sale, c’è una regola che vale per tutti i tipi di funghi: vanno salati solo all’ultimo momento. Questo evita che si induriscano. Con i porcini si preparano risotti e grigliate, possono essere saltati velocemente e marinati, cotti al forno oppure utilizzati per preparare una deliziosa salsa a base di panna per la pasta. I funghi sono ottimi anche come contorno per la selvaggina, dalla tenera sella di capriolo al saporito ragù di cervo. Questo vale naturalmente anche per i gallinacci che si possono utilizzare con altrettanto successo per insaporire pasta e risotti. 

È possibile conservare i funghi freschi per due o tre giorni nel cassetto delle verdure del frigorifero preferibilmente avvolti in un panno umido. Essiccati, possono essere conservati per circa un mese. I funghi secchi sono particolarmente indicati per le salse. Anche gli chef li preferiscono talvolta ai funghi freschi. Le trombette dei morti o corni dell’abbondanza, di colore quasi nero, sono una delle specie più apprezzate per le salse. Si trovano facilmente già essiccati nei negozi. I porcini e i gallinacci sott’olio o sott’aceto rappresentano un magnifico antipasto autunnale con formaggio, paté o carne secca e qualche acino d’uva.

Se volete congelare i funghi freschi (che in questo modo si conservano fino a sei mesi), occorre prima scottarli. Al momento dell’acquisto, è importante assicurarsi che siano ben sodi e che il profumo sia fresco. Invece di lavarli sotto l’acqua, è meglio piuttosto spazzolarli con un pennellino o un panno. È assolutamente vietato lasciarli immersi nell’acqua. I funghi la assorbono molto velocemente e perdono tutto il loro sapore. I funghi selvatici non devono mai essere consumati crudi poiché è possibile che all’interno si nascondano le uova di un verme parassita detto tenia. Ma niente panico: la cottura le uccide completamente. Non c’è quindi nessun ostacolo che si frapponga tra voi e una scorpacciata di funghi.

 

Ricetta: tagliatelle ai funghi con salvia e noci

Questo contributo è un paid post del nostro cliente. I paid post sono quindi pubblicità e non contenuto redazionale.

Con FOOBY, la piattaforma culinaria di Coop, vogliamo condividere con te il fantastico mondo della cucina, del mangiare e dei piaceri della tavola. Non importa se cucini per passione o se pensi di essere una schiappa tra i fornelli: qui trovi un’infinità di ricette (ben organizzate in categorie), know how sul cibo, istruzioni di cottura, video esplicativi e ispirazioni à gogo. In più, molte storie appassionanti che raccontano di persone che amano il cibo così come lo amiamo noi.
Prenditi il tempo per guardarti attorno e scopri l’appetitoso mondo di FOOBY.

Ingrandisci l'immagine
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-03-30 20:51:43 | 91.208.130.85