Segnala alla redazione
CUCINARE CON FOOBY
05.07.2019 - 08:000

Il re delle erbe aromatiche, perfetto per ogni situazione

Trovare un piatto che non possa essere perfezionato con un po’ di basilico? Praticamente impossibile. Ideale anche per dare quel tocco in più a moltissimi dessert

 

Negli ultimi anni il basilico è diventato l’erba aromatica di gran lunga preferita dagli svizzeri. E per un’ottima ragione: grazie al suo sapore e al suo aroma eccezionali che conferiscono a qualsiasi tipo di pietanza un tocco mediterraneo. Cosa sarebbe una caprese pomodori e mozzarella senza quelle foglie verde scuro? Per non parlare poi del pesto classico, dove il basilico rappresenta l’ingrediente determinante. Estremamente versatile, è perfetto per sperimentare moltissime ricette in cucina. Il nostro consiglio: un cremoso gelato al basilico con cioccolato bianco. Oppure che ne diresti di un’insalata estiva di verdure grigliate con foglie di basilico appena raccolte? Esiste persino un cocktail preparato con il basilico, il Gin Basil Smash.

Oltre al basilico più diffuso e conosciuto ai più, esistono numerose varietà caratterizzate da aromi e sapori particolari, come ad esempio il basilico limone e il basilico cannella che prendono il nome dal loro aroma, che ricorda molto questi prodotti. In Thailandia esiste una varietà di basilico dolciastro dai rametti viola e con un sapore deciso di anice e liquirizia spesso utilizzato come ingrediente nel curry rosso e verde.

Indipendentemente dalla varietà in questione, ti consigliamo di aggiungere il basilico fresco ai tuoi piatti poco prima di servirli, dopo la cottura per evitare che si riscaldi troppo. In Svizzera, la stagione ideale per piantare quest’erba aromatica va da metà maggio e fine agosto, ma piantandolo a casa in vaso puoi averlo a disposizione tutto l’anno. Il basilico ama il sole, per questo ti consigliamo di tenere il vaso in un punto molto illuminato. Fai particolarmente attenzione al livello di umidità della terra e assicurati che sia ripartita sempre in maniera omogenea. Anche raccogliendo solamente un paio di foglie, recidi gran parte del peduncolo perché solo così facendo la pianta potrà ricrescere in modo uniforme. Ti consigliamo inoltre di consumare il basilico subito dopo averlo raccolto: infatti, anche conservandolo in un bicchiere in frigorifero, una volta raccolto il basilico non dura più di due giorni. Per congelarlo, invece, aggiungi un goccio d’olio d’oliva e mischialo fino a realizzare una sorta di pasta. Un ultimo appunto: il basilico deve il suo nome alla parola greca basileus, che significa re. Ecco perché viene definito il «re delle erbe».

Ricetta: gelato al basilico con cioccolato bianco

Questo contributo è un paid post del nostro cliente. I paid post sono quindi pubblicità e non contenuto redazionale.

Con FOOBY, la piattaforma culinaria di Coop, vogliamo condividere con te il fantastico mondo della cucina, del mangiare e dei piaceri della tavola. Non importa se cucini per passione o se pensi di essere una schiappa tra i fornelli: qui trovi un’infinità di ricette (ben organizzate in categorie), know how sul cibo, istruzioni di cottura, video esplicativi e ispirazioni à gogo. In più, molte storie appassionanti che raccontano di persone che amano il cibo così come lo amiamo noi.
Prenditi il tempo per guardarti attorno e scopri l’appetitoso mondo di FOOBY.

Ingrandisci l'immagine
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-23 14:02:23 | 91.208.130.87