tio/20minuti - Davide Giordano
ULTIME NOTIZIE Ticino
BELLINZONA
2 ore
Nuovi cestini in città, «ma il buco è troppo piccolo»
Sono pensati per contrastare i "furbetti" della spazzatura casalinga, ma per alcuni sono scomodi. La Città: «Ce li vogliono imitare»
LUGANO/ITALIA
4 ore
«La cassa malati mi ha scaricato qui»
L'odissea tra le cliniche di Dario Siciliano, bancario 33enne operato per un grave problema al cervello. Sanitas: «Obbligati a verificare»
CANTONE
6 ore
Lo psichiatra va in Appello
Era stato condannato per abusi su alcune pazienti
FOTOGALLERY
BELLINZONA
6 ore
Incastrato nell'auto, le immagini dell'incidente
Tre veicoli si sono scontrati a Claro. Uno è finito nel riale che costeggia la strada cantonale. Tre i feriti
CANTONE
7 ore
Gli animali vanno online: nasce l’Instagram per cani e gatti
A lanciare il simpatico progetto due ragazzi del Luganese, Mirko Cotti Piccinelli e Anna Gianfreda. «Gli adulti dovrebbero capire di più il potenziale dei social»
CANTONE
7 ore
La tappa locarnese del Knie è a rischio
Il circo nazionale potrebbe non tornare nella città sul Verbano: «Il sito finora utilizzato non è più idoneo alle rappresentazioni»
CANTONE
9 ore
Un weekend sui diritti dei bambini per i 120 monitori
Ha avuto luogo l’annuale corso per i monitori maggiorenni attivi nei progetti della Fondazione IdéeSport
CANTONE
9 ore
«Il minimo che si poteva sperare, il massimo che si poteva proporre»
Il PS è fermamente deciso a sostenere l'introduzione del salario minimo sociale. Gli emendamenti proposti dalla destra? «Vogliono salvarsi la faccia di fronte al proprio elettorato»
CALANCA (GR)
11 ore
Henrik Bang è il nuovo direttore del Parco Val Calanca
Il suo compito sarà quello di condurre i lavori della fase di istituzione del parco naturale regionale
CHIASSO
12 ore
A Chiasso c'è «un gruppo armato che terrorizza la città»
Nei pressi della stazione sono stati affissi dei volantini parecchio pungenti contro la Polizia
FOTO
LUGANO
12 ore
Passaggio di comando nei pompieri di Lugano
Federico Sala ha preso questa mattina ufficialmente il posto di Mauro Gianninazzi
MENDRISIO
13 ore
Rossi e Verdi presentano L'Alternativa
«I tempi sono maturi per compiere un passo verso una nuova alleanza»
CANTONE
13 ore
L'idea di giustizia di Dick Marty in un libro
Verrà presentato martedì al Lac e raccoglie alcune delle più importanti indagini che Dick Marty ha seguito nel corso della sua carriera
GAMBAROGNO
14.11.2019 - 16:200

Un traffico da incubo, scatta l’interpellanza

Roberta Passardi e Giacomo Garzoli sottopongono tredici domande al Consiglio di Stato. «C’è l’intenzione di revocare almeno parzialmente le limitazioni?»

GAMBAROGNO - Il traffico sulla tratta tra Magadino e Quartino (qui il video realizzato da tio/20minuti) arriva sul tavolo del Governo. Due granconsiglieri PLR hanno inoltrato un’interpellanza al Consiglio di Stato.

In particolare Roberta Passardi e Giacomo Garzoli vogliono sapere come mai, prima di intervenire con delle limitazioni sulla tratta, non si è attesa la realizzazione della triangolazione a senso unico all’altezza della zona “Pergola”. Ma soprattutto, se considerata la situazione, il Governo abbia o meno intenzione di revocare almeno parzialmente queste misure.

Le tredici domande:

1. Per quale motivo sono state introdotte queste limitazioni? Quali eventuali misure sono state considerate per non aggravare l’asse cantonale?
2. L’approvazione della limitazione del traffico in queste aree è di competenza cantonale? Se si, quale preavviso ha dato il Cantone in merito alla chiusura e/o alla limitazione oraria di questi percorsi?
3. Conseguentemente alla chiusura di queste vie di accesso, sono state offerte alternative agli automobilisti?
Sono stati potenziati i trasporti pubblici o sono previste altre misure?
4. Siete a conoscenza dei ritardi del trasporto pubblico (autopostali) che vanno in direzione di Cadenazzo? Questi autopostali assicurano ancora i tempi necessari per accedere alle coincidenze con TILO?
5. A quanto ammontano i ritardi per la mobilità privata e pubblica tra le 07:00 e le 09:00? Infostrada annuncia tempi di attesa tra i 17 e i 30 minuti. Confermate?
6. Siete al corrente che anche le imprese presenti nel comparto di Quartino (zone commerciale), se non provvisti di autorizzazione a transitare sulle strade colpite da questa misura hanno triplicato il tempo di percorrenza per pochi chilometri (c.a. 2 km)?
7. Perché inizialmente non è stata chiusa solo la strada del nucleo di Quartino senza chiuderne o limitarne altre 4 o 5 (es. via Campiscioni in direzione Magadino-Locarno) in modo da evitare la quasi paralisi viaria del basso Gambarogno?
8. Siete al corrente che il blocco di 20 minuti al semaforo dei lavori sulla tratta Luino-Maccagno crea un intasamento dovuto all’arrivo coincidente dei veicoli?
9. Prima di intervenire non sarebbe stato opportuno attendere la realizzazione della triangolazione a senso unico all’altezza della zona “Pergola”?
10. Come mai questa triangolazione non è ancora stata realizzate considerata la chiara dimostrazione della sua efficacia durante il cantiere FFS e anche per l’ampio spazio di sedime disponibile?
11. Per evitare ulteriori disagi gli automobilisti, non sarebbe opportuno avviare la procedura di approvazione per realizzare questo triangolo a senso unico almeno in modo provvisorio in alternativa di tempi di attesa non più accettabili?
12. Avete già discusso con USTRA la possibilità di creare questo triangolo a senso unico, considerato che dal 1° gennaio 2020 la Confederazione sarà proprietaria del collegamento principale tra Bellinzona e Locarno?
13. Considerati i tempi necessari per trovare soluzioni alla viabilità privata e pubblica, il Consiglio di Stato ha intenzione di revocare almeno parzialmente queste misure di limitazione viarie fintanto non siano create premesse e alternative ideali? Se si quando?

Commenti
 
Fran 3 sett fa su tio
Basta rimettere in atto la regolazione perfette del traffico da Pergola a Locarno e viceversa, come.era durante i lavori delle FFS. Non abbiamo mai viaggiato in modo.cosi fluido come allora. Ma finché le decisioni stanno in mano a dei funzionari incompetenti mettendo divieti di transito ovunque (v. l'intenzione riuscita ad amorbare l'automobilista), saremo sempre allo stesso punto di partenza. Licenzuateli questi funzionari. Via. For di ball. Pagati con le nostre tasse poi.
Ronbillit1 3 sett fa su tio
Ma guardali questi politici in erba. Per risolvere il problema canton ticinese del traffico bisognerebbe togliere i divieti di circolazione e riattivare la scorciatoia (o meglio la tangenziale) di Via in paes a Quartino. Che lungimiranza! Ricordo che In questa strada si registravano 600 passaggi all’ora. Nessuna interpellanza sul fatto che il frontalierato rappresenta oramai rappresenta il 47% della forza lavoro ticinese. La sostituzione di manodopera indigena è chiara e lampante e tocca ora pure il terziario! La fonte principale del traffico sono i frontalieri e la mancanza di alternative a livello di treno (orari) e viarie cantonali. Cari Gran Consiglieri PLRT vi invito a venire per un sopralluogo a Quartino. Il Municipio targato PLRT ha fatto un ottimo lavoro. Liberale dal profondo dell’anima sono deluso di questa interpellanza approssimativa e che misconosce la realtà locale. Forse è meglio rimboccarsi le maniche.
Fran 3 sett fa su tio
La RSI ha intervistato automobilisti: peccato che erano tutti frontalieri. Salvo una signora abitante della frazione di Vairano. A noi frega una cippa dei "disagi" dei frontalieri sulla strada del Gambarogno! Chi vive il disagio siamo noi della zona. Facciamo prima cercare alloggio direttamente a Locarno o Bellinzona. Già che il Gambarogno non offre poco per non dire NULLA oltre al paesaggio... a questo punto ciao ciao e addio Gambarogni!
Ronbillit1 3 sett fa su tio
@Fran Ma guardali questi politici in erba. Per risolvere il problema canton ticinese del traffico bisognerebbe togliere i divieti di circolazione e riattivare la scorciatoia (o meglio la tangenziale) di Via in paes a Quartino. Che lungimiranza! Ricordo che In questa strada si registravano 600 passaggi all’ora. Nessuna interpellanza sul fatto che il frontalierato rappresenta oramai rappresenta il 47% della forza lavoro ticinese. La sostituzione di manodopera indigena è chiara e lampante e tocca ora pure il terziario! Cari Gran Consiglieri PLRT vi invito a venire per un sopralluogo a Quartino. Il Municipio targato PLRT ha fatto un ottimo lavoro. Liberale dal profondo dell’anima sono deluso di questa interpellanza approssimativa e che misconosce la realtà locale. Forse è meglio rimboccarsi le maniche.
miba 3 sett fa su tio
Ma basta alle interrogazioni-cucù ed ai "taja e medega" infiniti! Cari politici che parlate sempre tanto e concludete poco (o niente), prendetevi finalmente la responsabilità delle vostre azioni e delle cariche per cui siete lautamente retribuiti ed attuate finalmente in tempi brevi il collegamento veloce sul Piano di Magadino! Ora siete voi al Governo! Troppo comodo ed opportunista scaricare sugli altri quello che ora ci compete!!
Lore62 3 sett fa su tio
@miba ...in Cina ci metterebbero 6 mesi per un collegamento autostradale da Belli a Locarno...XD Quindi aspetta e spera!...intanto la politica punta a 100mila pendolari...
anndo76 3 sett fa su tio
@miba fino a che devi avere licenze edilizie che non "disturbano" il vicino, le modine e mille altre menate, fare un opera in tempi brevi in ticino sara' solo un sogno !!! per cambiare la caldaia in casa mia ( indipendente ) licenza edilizia e informare il vicinato che poteva opporsi ( ripeto, in casa mia indipendente non condominio ) per cui immaginati i verdi, i socialisti e quello e quell'altro, un incubo. come dice Lorenz62 in cina 5 6 mesi e fanno, in europa e ch lasciamo perdere....poi gli altri sarebbero 3° mondo ? ahahha
Fran 3 sett fa su tio
Gia. Noi poveri stronzi abitanti nella zona del Gambarogno/Magadino ora per arrivare a Locarno x le 8.00 dobbiamo partire alle 7. E siamo cmq in colonna semiferma per 45 minuti minimo!!! Il problema si è solo spostato. Prima soffrivano nella Via Paès. Ora soffrono da (quasi) Vira fino alla Pergola. Hanno addirittura creato un divieto ad hoc in via Campisciano per 2 case abitate tutto l'anno. DUE di numero Signori! Una delle due case di proprietà di parenti di un poliziotto di Magadino. Guarda caso. Codiroli parla di 1 divieto. UNO! Ma sono ben 5! Qualsiasi sbocco per allentare tutta la carovana, purtroppo in maggioranza costituita da auto targate Ì, partono tra le 6 alle 8 del mattino. Prova a ignorare il divieto e beccati 250 fr di multa. Invece di regolare l'ingresso alla Pergola in direzione Bellinzona e Locarno loro si piazzano comodamente seduti aspettando il coglione che commette l'infrazione per far cassa. Quando la deficienza non duole (riguardo a chi prende decisioni a tavolino!) questo è il risultato. Complimenti all'intelligenzia di pochi geni!
Lore62 3 sett fa su tio
@Fran È lo sport degli ultimi anni chiudere le stradine pagate dai residenti che un tempo venivano usate come "scorciatoie", ora tutti convogliati sulle principali ad intasarle ancora di più!!
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-09 01:18:19 | 91.208.130.87