Tipress
ULTIME NOTIZIE Ticino
LOCARNO
5 ore
Nevicate che sanno di beffa per Cardada
Vista la meteo di questi giorni, qualche rimpianto per la chiusura degli impianti c’è. «Ma un anno in più non avrebbe fatto la differenza», spiega il locale Sci Club
CONFINE
6 ore
Viaggio dell’orrore: tenta di stuprare una ragazza in treno
È accaduto lo scorso venerdì su un convoglio Trenord tra Chiasso e Milano
CANTONE / CONFINE
7 ore
Vendono un Rolex da quindicimila franchi, truffati due luganesi
Pensavano di incassare più di quanto gli fosse stato offerto da orologerie e gioiellerie, ma hanno guadagnato una manciata di soldi falsi
CANTONE
7 ore
Code in dogana per lavori in Italia
Gli automobilisti diretti a sud devono fare i conti con traffico congestionato al valico di Chiasso Brogeda
SONDAGGIO
CANTONE
7 ore
Acquisti online tabù: «I regali comprateli in Ticino»
L’appello della Federcommercio in vista del Natale. La presidente Lorenza Sommaruga: «Non vogliamo demonizzare nessuno. Però tanti piccoli negozi sono a rischio chiusura»
CAMPIONE D'ITALIA
9 ore
I campionesi non ci stanno e scrivono a Mattarella
Il Comitato civico ha indetto una conferenza stampa per chiedere, ancora una volta, di annullare o perlomeno sospendere l'ingresso dell'enclave nello spazio doganale dell'Unione europea
CANTONE / ITALIA
9 ore
Il sentiero di Leonardo Da Vinci passa dal Ticino
Il percorso è nato per celebrare la figura di Leonardo da Vinci nel 500° della sua scomparsa
CANTONE
10 ore
Vent’anni di prigione, e l’espulsione dalla Svizzera
È la pena esemplare proposta dalla Procura per il 56enne che, due anni fa, uccise la moglie all’autosilo di Ascona
CANTONE / CONFINE
10 ore
Ticinesi nei boschi per la droga, fermato l'ennesimo traffico
Un anno di pedinamenti, mezzi aerei e diverse auto per porre un freno allo spaccio in quel del Parco Pineta
CANTONE
11 ore
In aula va in scena il video dell'uccisione, e scoppia il dolore
Nella requisitoria, il Pp Moreno Capella ha ricostruito il «calvario» della donna uccisa all’autosilo di Ascona. Critiche dalla Procura alla polizia
CANTONE
12 ore
Ballottaggio per gli Stati: «La RSI non c’era»
La critica del Consiglio del pubblico della CORSI: «C'era voglia di informazione». Quindi le scuse: «Terremo conto delle osservazioni per migliorare»
CANTONE
12 ore
«Le cave sono una risorsa indispensabile»
Presentata un'iniziativa parlamentare elaborata che chiede una regolamentazione del settore, tutelando interessi pubblici e privati
LUGANO
13 ore
Donne e amministrazione pubblica: «La situazione è scandalosa»
I consiglieri comunali socialisti chiedono l'introduzione di una quota minima del 30%
STABIO
13 ore
«Sull'emergenza climatica non servono proclami, ma azioni concrete»
Il Municipio di Stabio nello scorso quadriennio ha attuato misure concrete per diminuire le emissioni di CO2
CANTONE
17.10.2019 - 15:470

Sadis benedice il Patto: «Non mi scandalizza puntare sui moderati»

Il sostegno dell’ex consigliera di Stato alla congiunzione PLR-PPD per le elezioni federali: «Bisognerebbe avere il coraggio di abbandonare i vecchi steccati partitici». 

LUGANO - Dopo l’uscita a sostegno del Ps in occasione dell’ultime elezioni cantonali, l’ex consigliera di Stato torna con una nuova indicazione di voto per le imminenti Federali. E se ad aprile guardava a sinistra, creando un certo subbuglio, stavolta lo sguardo è puntato decisamente al centro. L’editoriale di Sadis, che apparirà domani su Opinione Liberale, “benedice” la congiunzione tra i due partiti storici ticinesi. «Cari elettori moderati - scrive l’ex ministra - un po’ perplessi sì, ma non così tanto da rinunciare a votare spero! Inutile nasconderlo: la congiunzione fra PLR e PPD per le elezioni nazionali ha creato di primo acchito qualche contrarietà». La congiunzione, continua Sadis, «è sostanzialmente tecnico/aritmetica. Un’operazione legittima a fronte di altri partiti che si presentano uniti sia a destra sia a sinistra. Una coalizione elettorale al “centro” ha altrettanto diritto di esistere per cercare di difendere la consistenza dei seggi».

«Non mi scandalizza» - Ma al di là dei calcoli, secondo l’ex consigliera di Stato per «avere però un minimo di credibilità occorre, come è stato fatto ma di cui troppo poco si è dato risalto mediatico, identificare dei punti programmatici comuni». L’operazione, continua, «non mi ha quindi scandalizzato e non mi demotiverà a esprimere il mio voto, anzi. Su certi argomenti la sostanza è più importante delle etichette partitiche». 

«L'elettorato moderato esiste» - Proiettando quindi le sue riflessioni al dopo voto Laura Sadis accenna ad un ulteriore esercizio «ben più laborioso e ambizioso»: «Da tanti anni penso che i confini fra i partiti non delimitino più correttamente il panorama politico. Tantissimi esponenti di spicco della politica nazionale sostengono che il centro non esiste. Area di centro che altro non sarebbe ai miei occhi se non un elettorato moderato. Che invece, ne sono convinta, esiste, è numericamente consistente ed è trasversalmente presente in numerosi partiti. Il vero e produttivo cambiamento sarebbe quello di avere il coraggio di abbandonare i vecchi steccati partitici». Ma per questo passo, conclude, «occorrerà attendere ancora».

Commenti
 
VISIO 1 mese fa su tio
Tante starnazzate, discorsi e promesse di fumo di fumo......
volabas 1 mese fa su tio
D'altronde il diavolo e l'acquasanta è da molto che flirtano assieme, (vale per tutti gli ambiti e non solo per questa faccenda) AMEN
Zico 1 mese fa su tio
Sa dis, Sa dis ma sa po fa nagott
SSG 1 mese fa su tio
@Zico sempre meglio l'onestà di dire che non si può fare piuttosto di un certo movimento che dice una cosa per raccogliere voti e poi ne fa un'altra per tenersi il cadreghino!!
Zico 1 mese fa su tio
@SSG cosa c'entra il movimento lo sai solo tu! se non hai niente da scrivere non scrivere o almeno non rispondere a chi non ha citato nessun movimento e nessun partito. le farneticazioni non dovrebbero fare parte di questo blog
Maxy70 1 mese fa su tio
Siamo alla vigilia di un'unico partitone borghese? Vediamo! Attendo con ansia il "Mattino" di domenica!
vulpus 1 mese fa su tio
Che i politici ticinesi stiano maturando' sarebbe ora. Ma l'affermazione che convince poco, è l'affermazione che ci sono delle unioni a sinistra e a destra. Direi invece che ci sono solo fratelli dai lunghi coltelli.
Papy Krishnasamy 1 mese fa su fb
meglio stai a casa gia abbastanza rivinati 🤣
Zarco 1 mese fa su tio
Avesse parlato un fenomeno! Assolutamente zerovirgola
streciadalbüter 1 mese fa su tio
Un`altra che parla per dar fiato ai denti.
Maurizio Roggero 1 mese fa su fb
Piuttosto bisognerebbe avere il coraggio di abbandonare in autostrada certi politici....
Treccani Danilo 1 mese fa su fb
Sadis chi ? 😂
mats70 1 mese fa su tio
Ora che abbiamo l'opinione del genio della lampada, possiamo essere sicuri che è tutta una fregatura
GIGETTO 1 mese fa su tio
Certo che un bel tacer......
KilBill65 1 mese fa su tio
@GIGETTO Non fu mai scritto!!!....
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-20 03:48:08 | 91.208.130.87