TiPress - foto d'archivio
CHIASSO
20.09.2019 - 15:120
Aggiornamento : 16:07

Incidente di caccia, scatta l’interrogazione

Otto Stephani interroga il Municipio “contestando” la caccia al cinghiale nel «polmone verde» del Penz, considerata zona di svago

CHIASSO - Il 14 settembre un 50enne è rimasto ferito e ucciso dal colpo del fucile di un 51enne cacciatore, nella zona boschiva Penz. «L’accaduto mi ha portato a un’esclamativa domanda “Caccia al Penz?”. È questo il quesito che ha spinto Otto Stephani a inoltrare un’interrogazione al Municipio su quella che lui considera «zona di svago» per famiglie, sportivi, cercatori di funghi.

Il consigliere comunale Unità di Sinistra-I Verdi domanda all’Esecutivo cittadino se al termine della stagione di caccia otterrà il resoconto degli animali abbattuti e se è possibile risalire al numero di cinghiali che sono stati uccisi negli ultimi dieci anni. Ma anche se non era il caso di avvisare la popolazione, in un periodo denso di manifestazioni, che l’incontro con cacciatori era possibile.

Infine una domanda specifica: «Si consiglia l’utente del comparto del Penz di cercare di non disturbare la selvaggina, rispettare il verde e cercare di depositare accuratamente eventuali rifiuti o portarli a casa?».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-06-02 04:46:47 | 91.208.130.86