Tipress (archivio)
SVIZZERA
07.08.2020 - 13:060

Più di 11'000 firme per accogliere i rifugiati eritrei

La petizione chiede di mettere fine alla politica restrittiva nei loro confronti.

Secondo l'organizzazione cristiana contro la tortura non ci dovrebbero essere negoziati per un accordo di riammissione finché la situazione dei diritti umani nel Paese africano non migliora.

BERNA - Una petizione munita di 11'200 firme chiede di mettere fine alla politica restrittiva in materia di asilo nei confronti dei rifugiati eritrei. La Svizzera viene esortata a rispettare la Convenzione dell'ONU contro la tortura e a concedere loro perlomeno un'accoglienza provvisoria.

Finché la situazione dei diritti umani in Eritrea non migliora, non ci dovrebbero esserci negoziati per un accordo di riammissione, scrive oggi in una nota l'organizzazione cristiana contro la tortura (ACAT, acronimo di "Aktion der Christen für die Abschaffung der Folter"). ACAT Svizzera è all'origine della petizione che sarà consegnata giovedì prossimo alla Cancelleria federale.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
streciadalbüter 1 mese fa su tio
RV50 concoprdo pienamente con quanto ha scritto.Bello é fare i grandi coi soldi degli altri.
RV50 1 mese fa su tio
Questa organizzazione oltre alla raccolta firme si prenda anche a carico di chi arriva; vitto alloggio cassa malati ; a questo punto se ne può discutere bello fare i benevoli con i soldi dei cittadini .....
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-26 20:35:47 | 91.208.130.87