Facebook/@ancsuissa
Una manifestazione dell'ANC Svizzera a Zurigo (foto d'archivio)
ULTIME NOTIZIE Svizzera
VIDEO
SVIZZERA
6 ore
Quella montagna verde che fa storcere il naso ai puristi del rossocrociato
Presentata oggi dalla Federazione Svizzera di Calcio, la nuova maglia da trasferta della Nazionale non sembra fare l’unanimità tra i tifosi
SVIZZERA
7 ore
Berna, la città migliore in Europa in cui stare al volante
Secondo "l'indice di guida nelle città 2019" di Mister Auto, la capitale svizzera si piazza al quarto posto a livello globale
SVIZZERA
7 ore
Milestone 2019, premiata una start-up di Zermatt
La "Bonfire", attiva nell'ambito della comunicazione digitale, appartiene all'ente turistico e alle Ferrovie di montagna della località vallesana
SVIZZERA
10 ore
Miliardo di coesione, accordo in vista fra le Camere
La commissione di politica estera del Nazionale raccomanda al plenum di allinearsi alla posizione degli Stati e del governo
SVIZZERA
10 ore
Schengen/Dublino, un centinaio di milioni per le banche dati
La commissione di politica estera del Nazionale ha approvato il versamento
GRIGIONI
11 ore
Niente cittadinanza onoraria per il fondatore del WEF
Il Canton Grigioni rivela che non esiste la base legale per compiere questo passo: «Stiamo vagliando ulteriori possibilità per onorare i meriti di Schwab»
SVIZZERA
11 ore
Collaboratori esterni a Berna, ci sono margini di miglioramento
Lo rileva la Commissione della gestione degli Stati, che ha espresso soddisfazione per l'intervento del governo
SVIZZERA
11 ore
Una donna raccoglierà il testimone di Levrat?
L'ipotesi prende forma in vista del prossimo Congresso del partito, che si terrà a Basilea il 4 e 5 aprile
BERNA
12 ore
Grave incidente nucleare, siamo pronti?
Da domani a venerdì la centrale atomica di Beznau sarà teatro di un'esercitazione generale
SVITTO
12 ore
Travestito da Ku Klux Klan, il politico lascia l'UDC
Il giovane attaccò con dello spray al peperoncino il partecipante a una manifestazione antirazzista post Carnevale
SVIZZERA / SPAGNA
14.10.2019 - 18:270

Gli indipendentisti catalani in Svizzera: «Viste da qui, queste sentenze sono inconcepibili»

Per la sezione elvetica dell'Assemblea Nacional Catalana, le condanne di oggi sono «uno scandalo nell'Europa democratica»

GINEVRA / BARCELLONA - Mentre in Catalogna si moltiplicano le proteste contro le condanne emesse oggi ai danni di 12 leader indipendentisti, anche in Svizzera gli attivisti catalani scaldano i motori della contestazione.

Manifestazioni sono previste in serata a Ginevra e Zurigo: «Immagino che la partecipazione sarà alta», prevede David d'Enterria, esponente della sezione svizzera dell'Assemblea Nacional catalana. «Finora a Ginevra abbiamo il supporto di PS, Verdi e Solidarité, che parteciperanno all'assembramento», annuncia.

Per l'Assemblea nazionale catalana in Svizzera, i verdetti «fino a 13 anni di prigione per una somma totale di 100 anni di carcere per i leader condannati, sono sentenze di umiliazione e vendetta contro il popolo catalano per aver esercitato il suo legittimo diritto all'autodeterminazione nell'ottobre del 2017». Una «vergogna e uno scandalo nell'Europa democratica», che arriva altresì dopo «dopo due anni di prigione provvisoria preliminare».

Secondo la sezione elvetica dell'organizzazione indipendentista, l'unica "colpa" dei leader condannati è stata «l'organizzazione di un referendum sull'indipendenza e aver chiamato a manifestazioni pacifiche»: «In Svizzera, dove ogni anno si tengono circa dieci votazioni popolari, queste punizioni sono inconcepibili», sottolinea.

«I giudici spagnoli - continua l'associazione nella sua presa di posizione - hanno fabbricato una narrazione per criminalizzare il movimento catalano per l'indipendenza, con l'unico obiettivo di presentare una punizione esemplare contro un popolo che (all'80%, secondo tutti gli studi demoscopici) vuole votare democraticamente per il proprio futuro politico. Questa decisione contraria ai diritti umani non fa altro che rafforzare la volontà indipendentista della Catalogna».

E aggiunge: «Vogliamo sottolineare che la Commissione Internazionale di Giuristi ha considerato la condanna odierna per "sedizione" dei leader separatisti catalani come un attacco ai diritti umani per quanto riguarda la limitazione indebita del diritto alla libertà di espressione, assemblea pacifica e associazione».

 

 

Commenti
 
Zico 3 sett fa su tio
spiegamelo sommo
sedelin 4 sett fa su tio
Franco vive nel cuore dei fascisti nostalgici :-(((
Zico 4 sett fa su tio
@sedelin quindi il primo ministro spagnolo è franchista! Toh, varda un pò i compagni...
sedelin 4 sett fa su tio
@Zico quindi non hai capito!
Zico 4 sett fa su tio
@sedelin è finito sopra ora mi dicono che è duplicato: spiegamelo sommo era il testo
Alex Corti 4 sett fa su fb
Come ticinese residente da oltre 10 anni a Barcellona sono schifato dalla sentenza. Purtroppo io sono una di quelle persone che ha visto con i propri occhi come gente pacifica, tra cui molti anziani, veniva presa a manganellate mentre faceva la fila per andare a votare lo scorso 1 ottobre.La Spagna negli ultimi decenni ha fatto passi da gigante in molti settori, ma nell' ambito della giustizia esisiste sempre una forte influenza franchista. La prova ê che in questo processo, l' accusa era formata anche da un partito politico (VOX) di estrema destra e dichiaratamente franchista. Qui in Spagna esiste una fondazione in onore dell' ex dittatore Francisco Franco e se come non bastasse , questa fondazione riceve fondi pubblici ! Qualcuno potrebbe immaginarsi in Germania una fondazione Adolf Hitler ?
Giuseppe LD Minafra 4 sett fa su fb
inconcepibili? buono come gli è andata, piuttosto. Ci sarebbe voluta un'accusa di alto tradimento, oltre a quella di sedizione.
Mariano Farfi 4 sett fa su fb
Purtroppo finché si sta nel paradigma delle "nazioni eterne" sarà difficile fare un ragionamento pacifico su queste questioni.
Angelo Michele Maiorano 4 sett fa su fb
Infatti, circa qualche anno fa, in Turchia, Erdogan ha fatto lo stesso coi Curdi e con le opposizioni: la Spagna è nell'U.E. la Turchia no
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-13 04:38:49 | 91.208.130.85