Immobili
Veicoli

FORMULA 1Mick soffre la pressione e le critiche: «Se Michael fosse qui...»

26.06.22 - 12:00
Dopo nove gare il tedesco non ha ancora raccolto il benché minimo punto
Imago
Mick soffre la pressione e le critiche: «Se Michael fosse qui...»
Dopo nove gare il tedesco non ha ancora raccolto il benché minimo punto
Bernie Ecclestone ha cercato di difendere il pilota

BANBURY - Tutti ci ricordiamo i sorpassi, le vittorie e i titoli vinti da Michael Schumacher. Una strada - quella della Formula 1 - intrapresa sin da piccolo anche dal figlio Mick, desideroso di seguire le orme del padre. 

Purtroppo per lui però la stagione odierna non sta andando secondo le aspettative. Il pilota della Haas dopo nove gare è ancora fermo a zero punti, al cospetto dei 15 raccolti dal compagno Kevin Magnussen. E nelle ultime settimane - a fronte delle scarse prestazioni fornite dal 23enne - il team principal della scuderia statunitense Günther Steiner non ha perso occasione per punzecchiarlo, ammettendo di aspettarsi molto di più dal giovane pilota. Secondo il 57enne il potenziale per andare a punti a ogni gara, contrariamente allo scorso anno, c'è tutto. Oltre ai risultati deludenti, a far arrabbiare i "capi" di Schumacher sono i numerosi incidenti. «Non è soltanto questione di soldi, ma anche di tempi: con le corse ravvicinate non c’è modo di reperire alcuni pezzi di ricambio così in fretta», aveva detto Steiner recentemente.  

In difesa di Mick nelle ultime ore si è precipitato nientemeno che Bernie Eccletsone, ex patron della Formula 1 intervenuto a NTV. «In questo momento Mick non ha bisogno di persone che lo criticano in continuazione. Anzi, deve essere aiutato. Se Michael Schumacher fosse qui e potesse rispondere, saprebbe dove mandare Steiner e questo aiuterebbe molto Mick. Il suo futuro? Se la Haas dovesse lasciarlo, la questione diventerebbe capire chi se lo prenderebbe. Lui sta soffrendo perché spera che qualcuno gli dia la possibilità di dimostrare le proprie capacità».

COMMENTI
 
seo56 1 mese fa su tio
Classico personaggio approdato alla F1 per il cognome che porta!!
Nonna Sintetica 1 mese fa su tio
Con tutto il rispetto per lui e per la sua famiglia, basta andare a vedere le statistiche di ciò che ha fatto nella sua (giovane) carriera, prima di arrivare in formula 1. Non è un pollo, ma nemmeno un grandissimo pilota. L'unica pressione che possa avere è il cognome che si porta appresso, le sue capacità sono queste.
Aka05 1 mese fa su tio
Purtroppo oltre non avere il papà vicino per avere dei preziosi consigli, non ha neppure il suo talento…
F/A-19 1 mese fa su tio
Ecclestone, difende un Schumacher junior che non combina niente di buono e dichiara che per la Rossa tutto è già perso, ahahahahaha, forse a 90 e rotti anni è meglio che si interessi di più al cambio dei suoi pannolini.
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SPORT