keystone-sda.ch/ (DANIEL DAL ZENNARO)
+ 21
ULTIME NOTIZIE Sport
SUPER LEAGUE
1 ora
«Col Thun non è uno spareggio. Pochi gol? Sottoporta non bisogna voler strafare»
Maurizio Jacobacci lancia la sfida della Stockhorn Arena: «Ci aspettiamo una partita molto intensa. La pausa? È stata positiva, ho potuto lavorare sul mio calcio»
NATIONAL LEAGUE
2 ore
Berna, l'infermeria inizia a svuotarsi
Gli Orsi hanno recuperato Beat Gerber e André Heim
EURO 2020
4 ore
Euro 2020, ecco le sfide dei playoff
Sedici squadre possono ancora sperare di partecipare a Euro 2020. 4 i posti disponibili
SERIE A
4 ore
«Con CR7 non servono chiarimenti. Il match di Bergamo? Al 99% non giocherà»
Maurizio Sarri ha parlato alla vigilia della sfida contro l'Atalanta: «Cristiano Ronaldo ha un problema che lo sta condizionando anche mentalmente. Puntiamo a recuperarlo per la gara di Champions»
DERBY
7 ore
Ambrì & Lugano: è tutto pronto per il terzo derby
La stracantonale si giocherà alla Valascia: i biancoblù saranno forse più freschi visto che non giocano questa sera, al contrario dei bianconeri (in casa contro il Rapperswil)
SUPER LEAGUE
10 ore
Esame fanalino di coda per il Lugano: a Thun bisogna vincere
I bianconeri se la vedranno contro l'ultima della classe. In Challenge League il Chiasso cerca il terzo successo consecutivo
UDINE
19 ore
«Vivrò a Udine con Lara. Il calcio? Avrei preferito restare fra le pannocchie...»
Valon Behrami ha rilasciato una lunga intervista sulla sua vita: «Il mondo del calcio è fantastico, ma va tutto molto veloce. Lara? Quando torna dalle gare le faccio trovare la cena pronta...»
NATIONAL LEAGUE
19 ore
Tegola Zugo, Genoni è out
L'estremo difensore dei Tori si è infortunato agli adduttori e dovrà stare lontano dal ghiaccio per circa tre settimane
NATIONAL LEAGUE
20 ore
«Avevo lasciato un gruppo come questo. Kubalik? All-in per seguire i suoi sogni»
Samuel Guerra, tornato a Davos dopo le avventure a Zurigo e Ambrì, è alla seconda esperienza in gialloblù: «Inizio buono, ma il difficile comincia ora. Anche noi svizzeri dobbiamo tirare il carro»
LIGUE 1
20 ore
La rabbia del Lilla contro Mourinho: «Che classe comportarsi così!»
L'allenatore dei francesi Christophe Galtier ha attaccato il nuovo tecnico del Tottenham, reo di avergli "scippato" il vice allenatore e il coach dei portieri senza nemmeno avvisarlo
SERIE A
21 ore
Brescia & Balotelli è già tensione: il 29enne allontanato dall'allenamento
Il tecnico dei lombardi Fabio Grosso ha deciso di spedire anzi tempo sotto la doccia il giocatore a causa del suo atteggiamento svogliato
NATIONAL LEAGUE
23 ore
187 punti in 180 match non sono bastati: il Losanna liquida Jeffrey
La società vodese ha informato il proprio TopScorer che sarà libero di scegliersi un'altra squadra al termine del corrente campionato: «Ci serve un altro profilo di giocatore»
FORMULA 1
08.09.2019 - 22:090
Aggiornamento : 09.09.2019 - 14:20

L'insoddisfatto Vettel rischia la squalifica

Non solo champagne in casa Ferrari. Ai brindisi di Leclerc fa da contraltare la delusione del tedesco

MONZA (Italia) – Colta una vittoria bella e convincente, la seconda consecutiva dopo Spa, in casa Ferrari hanno festeggiato alla grande. Tutti hanno alzato i calici. Non tutti però hanno gustato a fondo lo champagne che li riempiva. Sebastian Vettel per esempio, è stato costretto a fare buon viso a cattivo gioco. E non perché il giovane compagno, quello che avrebbe dovuto fargli da seconda guida, lo ha velocemente surclassato nelle gerarchie di squadra. Il tedesco ha masticato amaro perché davvero nulla, nella sua guida, in questa stagione sta andando per il vero giusto. L'ultimo errore, quello monzese, gli ha levato la possibilità di andare a podio e, in più, lo ha messo a rischio squalifica.

«Pensavo di essere partito bene ma poi, senza spazio, ho perso la posizione – ha raccontato il 32enne - Poi ho semplicemente perso l’anteriore e non sono riuscito a fare nulla. A quel punto la gara era persa. Stroll? Stavo cercando di far ripartire la macchina nella direzione giusta e non l’ho visto. Mi piace ancora correre, ma sicuramente quando non vai bene e sai di poter fare meglio non puoi essere contento. Ora sono molto insoddisfatto».

La penalità inflittagli dai direttori di gara ha fatto perdere a Vettel altri tre punti sulla patente. Con questi, il tedesco ne ha visti evaporare nove negli ultimi dodici mesi. Altri tre nelle prossime tre gare e scatterà la squalifica per un Gran Premio.

keystone-sda.ch/ (DANIEL DAL ZENNARO)
Guarda tutte le 25 immagini
Commenti
 
Fernando Fraschina 2 mesi fa su fb
Leclerc ha fatto la gavetta alla Sauber Alfa come Raikkonen
Adelino Zampieri 2 mesi fa su fb
Tutti superpiloti? È vero ha sbagliato ma, in quella posizione l'angolo di visuale era assolutamente cieco, anche se avesse aspettato avrebbe comunque rischiato di prendere qualcuno, bello fare i giudici col culo sul divano e la birretta in mano......
David Bernasconi 2 mesi fa su fb
I giudici di gara col "culo in pista" lo hanno giudicato colpevole per una manovra pericolosissima: dal suo divano si vede bene il GP?
Roberto Di Donato 2 mesi fa su fb
Adelino Zampieri non si giudicano le intenzioni, che non erano certamente quelle di speronare Stroll anche perché avrebbero finito la gara entrambi subito, quanto il risultato. Riassumendo non c’è dolo ma colpa sì...riconoscerlo fa bene a lui, ai tifosi e allo sport in generale
Adelino Zampieri 2 mesi fa su fb
Roberto Di Donato perfettamente d'accordo
Adelino Zampieri 2 mesi fa su fb
David Bernasconi dal divano non molto, sono povero e non mi posso permettere una televisione e neanche un divano
GI 2 mesi fa su tio
evidentemente ha troppa pressione.....e non ce la fa a scrollarsela da addosso....Complimenti a Leclerc per la freddezza dimostrata sul tentativo di Hamilton.....per il resto "telemetria"....
Bayron 2 mesi fa su tio
Le scorrettezze di un uomo perdente!! Leclerc è solo una comparsa! Sarà il prossimo Campione su una Mercedes
Angelo Michele Maiorano 2 mesi fa su fb
Forza caro Sebastian
Angelo Negri 2 mesi fa su fb
Beh..... puoi anche immaginarlo che se ti ributti in pista in quel modo puoi fare dei danni . Se un altro lo avesse fatto mentre arrivava lui ne avrebbe chiesto la testa. Lui invece come lo scorso anno la testa l'ha lasciata a casa.
Swiss Motorsport Transportation Federation 2 mesi fa su fb
I momenti come questi accadono, forza #Seb5 non mollare!
Simone Canepa 2 mesi fa su fb
Sto qua è un altro che è diventato un cretino..
Arminda Armi 2 mesi fa su fb
Sto qua ? cretino ?
Roberto Puglisi 2 mesi fa su fb
Vada
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-22 17:30:57 | 91.208.130.89