TiPress/foto d'archivio
ULTIME NOTIZIE Sport
SUPER LEAGUE
1 ora
«Sabbatini potrebbe non rientrare prima dell'anno nuovo»
Maurizio Jacobacci sta preparando il Lugano per Thun: «Siamo pronti. Abbiamo recuperato Bottani, Gerndt ha avuto qualche problema con la pubalgia ma si è allenato con il gruppo»
CHAMPIONS HOCKEY LEAGUE
8 ore
Red Bull ottava sorella: in gol anche l'ex Lugano Sanguinetti
La compagine di Monaco ha liquidato il Yunost Minsk 6-0 e nei quarti di finale se la vedrà con il Djurgardens
FORMULA 1
8 ore
«La Ferrari è un posto strano, non andarci»
Bernie Ecclestone ha messo in guardia Hamilton, che nel 2021 potrebbe cambiare scuderia: «Fossi in lui vincerei un altro titolo e mi ritirerei»
VIDEO
NHL
9 ore
Che parata di Fleury: l'intervento è strepitoso (e salva i suoi!)
L'estremo difensore dei Vegas Golden Knights si è regalato il 450esimo successo in carriera
PREMIER LEAGUE
11 ore
«Mou senz'anima, è tutto quello che il Tottenham ha sempre evitato»
Spurs: via Pochettino, dentro lo SpecialOne. Stan Collymore: «È fantastico come qualcuno si sia bevuto il "Mourinho vincente" senza alcun riguardo per chi lascia il club...»
SUPER LEAGUE
12 ore
«Stéphane Henchoz è un falso...»
Il portiere del Sion - Kevin Fickentscher - non ha per niente apprezzato le ultime dichiarazioni del suo ex allenatore: «È impossibile per me lavorare con personaggi del genere, mi ha deluso»
FUTSAL
14 ore
Svizzera vice-campione del Mondo
Grande risultato della Nazionale maschile rossocrociata, seconda alla Coppa del Mondo Futsal per sordi che si è svolta a Winterthur
VIDEO
CHAMPIONS LEAGUE
15 ore
La perla di Toni Rajala è valsa i quarti al Bienne...
In occasione del 2-1 finale siglato all'overtime, l'attaccante finlandese dei seelanders ha mandato letteralmente in panico tre giocatori dell'Augsburg
FORMULA 1
15 ore
Ferrari, 40'000'000 per liberarsi di Vettel
L'incidente di Interlagos è stato la goccia che ha fatto traboccare il vaso. A Maranello stanno pensando di lasciar libero il tedesco, che però ha ancora un anno di ricchissimo contratto
NATIONAL LEAGUE
16 ore
Inossidabile Beat Gerber, un altro anno da orso
Il difensore 37enne ha rinnovato il proprio accordo con il Berna. La prossima sarà la 18esima stagione con il club della Capitale
NATIONAL LEAGUE
16 ore
Wick firma fino al 2021, poi sarà ritiro
L'attaccante 33enne ha rinnovato per un'ulteriore stagione il proprio accordo con lo Zurigo
SWISS LEAGUE
06.11.2019 - 10:010
Aggiornamento : 23:10

«Felici per il gioco, non per i risultati»

Sébastien Reuille, assistant coach e dirigente dei Rockets: «Ci manca costanza. Il Lugano di Kapanen? Non sono macchine, la pausa arriva al momento giusto. Per la stagione sono fiducioso»

BIASCA - Determinazione e voglia di migliorare ogni giorno. Questo il leitmotiv in casa Rockets, dove coach Reinhard e Sébastien Reuille lavorano con un gruppo giovane, con un roster sempre pronto ad “accogliere” anche dei rinforzi che hanno bisogno di ghiaccio e di ritrovare le migliori sensazioni. Da Conz a Luca Hischier, fino ad elementi come Dario Meyer e Massimo Ronchetti: anche in questo campionato, da questo punto di vista, il progetto dei razzi sta funzionando alla grande. Un po’ più difficile la situazione legata ai risultati, dove di recente - contro la capolista Ajoie - è però stata interrotta una lunga serie di sconfitte.

«La stagione era iniziata con dei buoni risultati, anche al di sopra delle aspettative, poi la sconfitta contro i Lions ci ha dato una bella botta - esordisce Sébastien Reuille, assistant coach e ds dei rivieraschi - In quella partita vincevamo 4-1 sino al 45’, ma siamo rimasti a bocca asciutta (ko 4-5, ndr). Abbiamo accusato il colpo e c’è stata una serie negativa, interrotta con un’ottima prova contro la capolista Ajoie».

In linea di massima state rispettando le vostre aspettative?
«A livello di gioco e lavoro sicuramente, a livello di risultati no. Ci manca costanza nei 60’ e dobbiamo fare un clic. Quando abbiamo in mano una partita dobbiamo riuscire a vincerla. Sin qui, in 18 incontri, abbiamo perso 8 volte con un gol di differenza e questo pesa sul mentale dei giocatori. Per essere contenti, a livello di punti, dovremmo averne almeno 6-7 in più».

Quelli che vi permetterebbero di stare in piena lotta a ridosso delle riga. 
«Ora l’ottavo posto è lontano 6 punti. Sono parecchi, ma in fondo nemmeno così tanti… La direzione è giusta e il nostro obiettivo resta quello di conquistare una salvezza possibilmente serena».

Nelle ultime partite i Rockets hanno potuto contare su Benjamin Conz. Rientrato da un lungo stop dopo l’operazione all’anca, il portiere biancoblù è completamente recuperato.
«Ha giocato tre buone partite, con dei salvataggi importanti. Tutto il reparto difensivo ha fatto bene, non solo Benji, e questo è un bel segnale. C’è stato sacrificio e solidità».

Quello di Conz è un altro ottimo esempio dell'importanza del progetto pe ri giocatori di Ambri, Lugano e Davos che cercano di ritrovare le migliori sensazioni (magari dopo un infortunio).
«Certamente. Pure Luca Hischier ha giocato alcune gare con noi prima di rientrare a Davos. Ha fatto bene e ora è già con la Nazionale di Fischer. Sta a noi dello staff gestire al meglio queste situazioni, ma abbiamo a disposizione un materiale interessante. Pensiamo anche ai diversi giovani, come Wetter, Anex e Pezzullo, che ora sono impegnati con la selezione U20».

A Sébastien Reuille, che in carriera ha indossato per ben 12 stagioni la maglia bianconera, chiediamo infine un commento sul Lugano di Kapanen.
«Hanno iniziato bene proponendo un buon hockey, ma anche a loro manca continuità. La pausa arriva al momento giusto perché tra infortuni e acciacchi la panchina è diventata corta. Si è visto bene nell’ultimo weekend, dove - dopo la trasferta di Ginevra - contro il Bienne è mancata un po’ di forza ed energia. I giocatori non sono macchine; sono umani. Per la stagione resto molto fiducioso, con Domenichelli che sta pianificando bene anche il futuro. Sono convinto che dopo la pausa potranno anche ritrovare elementi importanti come Walker e Zangger. Senza troppi infortuni possono arrivare comodamente nella metà alta della classifica».

TiPress/foto d'archivio
Guarda le 4 immagini
Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-21 08:01:10 | 91.208.130.85