Ti-press (Alessandro Crinari)
+4
CALCIO
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
HCL
38 min
Il dado è tratto: il Lugano ha scelto McSorley
Il 59enne canadese è il nuovo allenatore dei bianconeri.
IL SORPASSO… A 2 RUOTE
2 ore
Ducati, che guaio: Bagnaia è “malato”
Il 24enne e Jack Miller rischiano di fare molto male. Agli avversari.
CHAMPIONS LEAGUE
11 ore
Festa Blues: l'ultimo atto parla inglese
Il Chelsea ha liquidato il Real Madrid 2-0 e in finale ci sarà il derby con il Manchester City di Guardiola.
AUTOMOBILISMO
13 ore
Suissesport.ch: 18 anni a quattro ruote
Passione, informazione e promozione per appassionati e talenti in erba.
Hockey
13 ore
Immenso Simion, lo Zugo piega ancora il Ginevra
I Tori si sono imposti fuori casa con il punteggio di 2-1. Gara-3 avrà luogo venerdì
COPPA SVIZZERA
15 ore
Zampata di Stillhart all'83', il San Gallo vola in finale
I biancoverdi hanno superato di misura il Servette: 1-0 il risultato finale in loro favore.
SWISS LEAGUE
16 ore
«L'indipendenza potrà essere un motore per offrire un prodotto di qualità»
Grande soddisfazione a Biasca dopo la decisione della nuova Swiss League AG
TENNIS
17 ore
Nadal non fa sconti ad Alcaraz
Il mancino di Manacor vola con autorità agli ottavi del torneo di Madrid.
Il SORPASSO… A 4 RUOTE
18 ore
Agguerriti e... disarmati, Hamilton-Verstappen non possono sgomitare
Se una regola stoppa lo show.
SUPER LEAGUE
19 ore
Tegola Lugano: stagione finita per Maric... e anche Bottani è ai box
Il difensore bianconero ha terminato anzi tempo il suo campionato, mentre l'attaccante non ci sarà contro il Vaduz.
SUPER LEAGUE
10.04.2021 - 20:100
Aggiornamento : 11.04.2021 - 08:56

Il guizzo di Maric vale il secondo posto

I bianconeri si sono imposti 1-0, allungando la loro striscia positiva.

La truppa di Jacobacci ha raccolto dieci punti nelle ultime quattro partite.

LUGANO - Nuovo pesante successo per il Lugano, che ha piegato 1-0 il Losanna salendo momentaneamente al secondo posto della classifica di Super League.

Reduci da due vittorie consecutive, i biancoblù si sono presentati a Cornaredo convinti delle proprie possibilità. E pronti a dar battaglia. Fresco nei ricordi il 2-0 di febbraio, Giorgio Contini ha nuovamente tentato di sorprendere Jacobacci puntando su possesso e palleggio. Il suo rodatissimo 3-4-1-2 ha eseguito alla perfezione i dettami tattici ma…. non è stato perfetto. I vodesi hanno infatti a lungo comandato il gioco, senza però riuscire a cavare il classico ragno dal buco. Buon per i padroni di casa i quali, con Osigwe in campo, hanno concesso pochissimo e soprattutto mantenuto la porta inviolata. Il Losanna, invece, è caduto alla prima occasione concessa, alla prima disattenzione. Al 18’ Maric ha anticipato il suo marcatore in area e, su angolo di Ziegler, ha piazzato il pesatissimo vantaggio. Su quello i ticinesi hanno costruito tutte le loro fortune. Attivamente difensivi, hanno infatti chiuso ogni spazio agli avversari i quali, tranne in occasione di un bel colpo di testa di Da Cunha (42’), raramente sono stati in grado di graffiare. All’ora di gioco Jacobacci ha inserito chili e centimetri puntando su Covilo (al posto di Ardaiz); nell’ultimo scampolo di match, poi, ha intasato ulteriormente gli spazi chiamando in causa Gerndt, Daprelà e Lucky Opara. Lenti e prevedibili, i biancoblù non hanno così saputo neppure produrre l’ultima grande offensiva, arrivando al massimo a qualche sfortunata mischia in area. Hanno quindi alzato bandiera bianca, e per i bianconeri è stata festa.

La salvezza? Ormai certa, pure senza l’aritmetica. Ora il Lugano può concentrarsi, con serenità e fame, alla nobilissima corsa all’Europa. 

Nell’altro match di giornata il Basilea ha battuto - in trasferta - 4-3 il Lucerna, salendo al terzo posto della graduatoria. Subito sotto, puniti da Schaub, i renani hanno risalito la china con Males (14’) e la doppietta di Zhegrova (18’ e 22’). Gli svizzerocentrali non si sono però arresi, arrivando al pari con Ndiaye (64’) e ancora Schaub (82’). Tutto finito? Per nulla: Arthur, al 93’, ha certificato il successo ospite.

LUGANO-LOSANNA 1-0 (1-0)
Reti: 18’ Maric.
LUGANO: Osigwe; Ziegler, Maric, Kecskes; Facchinetti (83’ Daprelà), Sabbatini; Lovric, Lavanchy (83’ Opara); Bottani (83’ Gerndt), Ardaiz (58’ Covilo), Abubakar.

CALCIO: Risultati e classifiche

Ti-press (Alessandro Crinari)
Guarda tutte le 8 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
cle72 3 sett fa su tio
Grande Lugano!!!
ic70 3 sett fa su tio
Orgoglioso di questa squadra e società... voglia e impazienza di tornare allo stadio. Forza FC Lugano⚽️!!!
Fabio bianconero 3 sett fa su tio
Bene, 3 punti importantissimi....ma che fatica! Il calcio comunque è così, portiere ottimo e difesa buona. Per il resto mister Jacobacci c'è o ci fa a lasciare fuori un giocatore di classe e incidenza come Gerndt?? Vuole forse prendersi la scena lasciando fuori un giocatore del genere? Boh credo che siano in molti a chiederselo.....speriamo solo che lo svedese resti a Lugano! Scusate ma non riesco a digerire una scelta tecnica del genere !!! Forza ragazzi che siamo salvi a questo punto...ci bastano solo 3 punti e se qualcuno cambia certi schemi c'è l'Europa a portata di mano con i conseguenti benefici economici ! Grazie per l'impegno!!
MrBlack 3 sett fa su tio
@Fabio bianconero Assolutamente d’accordo con te. Gerndt è una sicurezza e rischiamo di perderlo per scelte dell’allenatore che anche io non condivido. Quando si vince si ha sempre ragione ma rischiamo di farci male lasciandolo in panchina e vederlo andare via.
cle72 3 sett fa su tio
@Fabio bianconero Entreranno soldi grazie all Europa, ma grazie alla perdita di tempo in burocrazie decisioni politiche e non il Lugano non ha ancora il suo nuovo stadio a norma. Dunque parte di questi andranno per l affitto di uno stadio fuori cantone. Complimenti a tutti coloro che hanno messo e mettono i bastoni tra le ruote. Povero Ticino.
F/A-19 3 sett fa su tio
@cle72 Si hai ragione in parte ma scusa un po’: per avere uno stadio a norma ti sembra normale che una piccola città come Lugano debba spendere mezzo miliardo di franchi? Praticamente la metà del debito pubblico!!! Ma siamo fuori di melone o cosa? Più di dieci anni e milioni spesi in progetti per arrivare ad un ricatto simile? Qui qualcuno mi pare che non è al suo posto, ragioniamo un po’ per favore.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-05-06 10:41:17 | 91.208.130.85