Segnala alla redazione
Dreamstime
Il Museo Svizzero dei Trasporti visto dal drone
LUCERNA
29.05.2019 - 09:180

Il Vekehrshaus, il più popolare museo della Svizzera

Su 20 mila metri quadrati esposizioni, un cinema e un planetario

 

LUCERNA – In Svizzera si dice che sono almeno tre le volte in cui un cittadino visita il Museo dei Trasporti di Lucerna: da bambino con la scuola o con mamma e papà, da adulti con la propria famiglia e da nonni con i nipoti.
Aperto nel 1959, il Museo dei Trasporti è il museo più popolare della Svizzera e comprende numerose esposizioni, parchi tematici e simulazioni. La collezione di oltre 3 mila oggetti è presentata su una superficie espositiva superiore a 20 mila metri quadrati.
Con i suoi spazi dedicati ai trasporti su strada, su rotaia, fluviali-marittimi, aerei e spaziali, questo museo si annovera tra i musei più esaurienti in tema mobilità in Europa. La grande zona esterna con vasche e possibilità di gioco è un’esperienza, qualunque tempo faccia.

Oltre al museo, ad attendere i visitatori vi sono altre attrazioni uniche: sullo schermo più grande della Svizzera, nel cineteatro, vengono proiettati documentari in formato XXL. Il Planetario più grande e moderno della Svizzera propone un volo a 360 gradi verso le stelle, mentre nel Media World sono presentate le ultimissime tendenze in ambito di comunicazione, come ad esempio la «Virtual Reality». Un viaggio multimediale attraverso la Swiss Chocolate Adventure spiega come dalla fava di cacao viene prodotto il famoso cioccolato svizzero.

Articolato in sette padiglioni (trasporto ferroviario, trasporto stradale, teleferiche, aeronautica, Museo Hans Erni, Wondercave) il Museo è un vero invito all’esplorazione e alla consapevolezza del cammino umano, passato dalla macchina a vapore ai treni ad altissima velocità, dalle carrozze trainate da cavalli ad automobili che viaggiano alla velocità della luce! Molti sono gli escamotage per far vivere ai bambini le emozioni che si provano, ad esempio, volando con un paracadute, piuttosto che guidando un aereo.

Nel Media World vi attendono inoltre diverse postazioni, nelle quali potete sperimentare con diversi tipi di risorse mediatiche. Tra le attrazioni principali troviamo dei visori per realtà virtuale, uno studio televisivo, un greenbox e una cabina fotografica a 360° per un selfie tridimensionale. Esposizioni e approfondimenti sempre nuovi permettono di immergersi in tematiche interessanti e scoprire nuove tecnologie.

Al Museo dei Trasporti, il 2018 e il 2019 sono interamente dedicati all'aeronautica e all'astronautica. L'occasione è rappresentata da diverse ricorrenze, come i 50 anni di Aerosuisse, il centenario dei voli di linea in Svizzera o il 50° anniversario del primo allunaggio. Nel nuovo allestimento del Padiglione dell'aeronautica si può sperimentare il fascino di volare. Qui sono riuniti tutti i settori dell'aeronautica: voli cargo e passeggeri, aviazione leggera e sportiva, soccorso aereo e professioni legate all'aviazione. 

 

Testo a cura di Claudio Rossetti

Contatto: newsblog@viaggirossetti.ch 

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-06-19 09:46:04 | 91.208.130.87