Immobili
Veicoli
Pixabay / ivke32
ULTIME NOTIZIE Target
Target
13 ore
Sostenibilità, consegne rapide e zero intermediari: come rendere efficace un e-commerce nel 2022
Il 2021 ha consacrato l’esplosione degli acquisti sul web e ci consegna gli orientamenti che ne sanciscono il successo
Target
5 gior
LinkedIn come (e meglio) di Clubhouse: al via le “Sale Audio”
Una funzione con cui ‘trasmettere’ le competenze al proprio network e rafforzare il proprio brand personale o d’azienda
Target
1 sett
Che cos’è il Design Thinking e come può migliorare la nostra attività
Il pensiero creativo ci aiuta a sviluppare idee innovative e a testarne il successo, prima di immetterle sul mercato
Target
1 sett
I brand della moda puntano al Metaverso: le sfilate immersive saranno una realtà?
Parte la corsa ad accaparrarsi terreni virtuali, per edificare luoghi in cui fare promozione alle aziende… e vendere
Target
2 sett
10 cose da sapere per scegliere un dominio efficace per il nostro sito web
Il giusto nome, indirizzo o URL, che dir si voglia, può essere determinante per la buona riuscita di un progetto online
Target
2 sett
Come realizzare un podcast che attiri e coinvolga i tuoi potenziali clienti
«Con parole e suoni crei l'atmosfera giusta per dar voce al tuo brand, fidelizzando l'ascoltatore». Ecco alcuni consigli
Target
3 sett
Catturare l'attenzione in soli 6 secondi: alla scoperta delle Bumper Ads
È possibile intercettare il proprio target utilizzando brevissimi video su YouTube? Certamente: vediamo come
Target
3 sett
Come sfruttare TikTok per il personal branding
Far diventare il social più amato dai giovanissimi una vetrina per mostrare le proprie competenze divertendosi
Target
4 sett
Programmazione No-Code: cos'è e come sfruttarla per la propria attività
Realizzare siti, app e chat senza ricorrere a sviluppatori professionisti può dare vantaggi… ma non sempre!
TARGET
1 mese
Elogio dell’e-mail: dal 1971, al servizio del marketing
TARGET
1 mese
Copywriting: come entrare in sintonia con chi ci legge
Target
1 mese
Facebook combatte le discriminazioni del pubblico target
Cambio di targeting per il settore immobiliare con l'avvento del pubblico delle inserzioni speciali.
Target
1 mese
Digital Marketing, i trend del 2022 / 2 - Sponsorizzazioni e Ads più efficaci su TikTok e Pinterest
Gli investimenti in campagne a pagamento sui social aumentano, diventano un modello e raggiungono nuove piattaforme
Target
1 mese
Digital Marketing, i trend del 2022 / 1 – L’implacabile ascesa dei Creator
Chi crea contenuti e influenza comunità di consumatori piccole, solide e specifiche avrà sempre più potere. Ecco perché
Target
1 mese
La corsa di Instagram contro TikTok: ufficiale l’estensione delle Stories a 1 minuto
Un’ottima notizia per chi le utilizza e vuole evitare la frammentazione dovuta alla durata massima di 15 secondi
Target
2 mesi
Travel blogger e influencer: che cosa fanno e quanto sono efficaci nel promuovere il territorio
«Non vendiamo: raccontiamo e siamo credibili. Così influenziamo gli utenti». Ne abbiamo parlato con Veronica Crocitti
Target
2 mesi
Come sfruttare il principio di scarsità, una delle leve di marketing più potenti
Paura di perdere un’occasione: perché disponibilità e tempo limitati ci fanno ritenere indispensabili prodotti e servizi
Target
2 mesi
8 errori che ostacolano il posizionamento del vostro sito su Google
Sottovalutare alcune regole SEO incide sul valore attribuito alle pagine come risposta alle ricerche degli utenti
Target
2 mesi
Più lavoro per gli indipendenti: LinkedIn lancia Service Marketplace
Pensato per professionisti e aziende di consulenza B2B, permetterà di trovare opportunità professionali a breve termine
Target
05.12.2021 - 14:590

Novità in casa LinkedIn: Newsletter e Video Live finalmente a disposizione di tutti gli utenti

Attivando la “Modalità Creator”, possiamo sfruttare nuovi formati e opportunità di promozione. Ecco come e perché farlo

Recentemente, in questa rubrica, abbiamo approfondito uno dei trend di digital marketing che nel prossimo futuro si consoliderà ulteriormente e diverrà sempre più centrale: l’implacabile ascesa dei creator. Abbiamo, nell’articolo in questione, evidenziato come tutti i principali social network stiano investendo massicciamente con l’obiettivo di stimolare l’attività dei creator, aumentando sensibilmente il ventaglio di funzioni per agevolare la loro produttività e consolidare il flusso di monetizzazione dei contenuti.

LinkedIn, in quest’ottica, non fa eccezione: la piattaforma di Microsoft, nei giorni scorsi, ha annunciato l’introduzione di una serie di novità rivolte ai creator, che adesso potranno disporre di inedite funzioni indispensabili per la creazione di contenuti e per ottimizzare il rapporto con i propri follower.

Prima di addentrarci nell’analisi dei nuovi strumenti messi a disposizione dei creator da LinkedIn, facciamo però un passo indietro: a quale scopo, all’inizio di quest’anno, la più grande piattaforma di networking professionale al mondo ha introdotto, nella dashboard del suo profilo, la modalità creatore?

 

  •  La Modalità Creator

Selezionando la modalità “creatore di contenuti” e aggiungendo il pulsante “Segui” sul proprio profilo - con il conseguenziale upgrade da “Connect” a “Follow” - possiamo far lievitare il flusso di divulgazione e visibilità dei nostri contenuti, sfruttando, peraltro, gli hashtag identificativi dell’area tematica verso cui indirizziamo ciò che pubblichiamo. Una modalità, questa, che nella sostanza può stimolare e incoraggiare gli utenti a seguirci. «I creatori – nella filosofia di LinkedIn - sono membri che condividono regolarmente contenuti con la loro comunità professionale per dimostrare la loro competenza, accendere conversazioni su idee ed esperienze e costruire comunità intorno a interessi comuni».

Attivare la modalità creator su un profilo LinkedIn è una procedura semplice e già, al momento del lancio di questo importante strumento, l’azienda aveva anticipato una futura strategia di implementazione di un set di strumenti, sempre più nutrito, dedicato alla comunità di creatori. Detto, fatto. Perché a fine novembre sono state annunciate alcune novità rilevanti: accesso ai video live e newsletter. Strumenti, questi, che saranno in breve tempo a disposizione di tutti i profili creator, progettati con lo scopo di agevolare e stimolare la creazione di contenuti destinati ad un pubblico mirato.

 

  • Video in diretta

Con questo strumento, sarà possibile trasmettere contenuti video direttamente sul vostro profilo, interagendo dal vivo con i follower e aumentando, potenzialmente, il coinvolgimento degli stessi. Questo video potrà fare al caso vostro, se desiderate pianificare una diretta di successo su LinkedIn a partire da alcuni casi di successo.

I suggerimenti di LinkedIn per ottimizzare i video in diretta?

Preparazione: assicuratevi di avere una buona conoscenza dell’argomento che trattate e un’idea chiara del format da utilizzare per la vostra trasmissione.

Autenticità: il pubblico risponde meglio ai contenuti genuini e “relazionabili”. Tenetelo in considerazione.

Coerenza: è importante stabilire una cadenza chiara delle trasmissioni in diretta per rispondere alle aspettative del vostro pubblico sul ritmo di pubblicazione dei contenuti.

Flessibilità: il bello della diretta risiede soprattutto nel dover mettere in conto una buona componente di imprevedibilità. Ma proprio gli imprevisti – se ben gestiti - possono condizionare in positivo il grado di autenticità che riuscirete a trasmettere.

Coinvolgimento: immaginate che il vostro pubblico digitale sia, esattamente, dentro la vostra stanza nel momento in cui trasmettete in diretta. Creare e agevolare un flusso bi-direzionale, coinvolgendo attivamente chi vi segue, può consolidare una connessione più profonda con il vostro pubblico.

Proattività: organizzare il vostro evento con almeno 2-4 settimane di anticipo può permettervi di coinvolgere un numero più alto di partecipanti.

 

  • La funzione “Newsletter

L’altra inedita funzione annunciata da LinkedIn è la “newsletter”: uno strumento utile alla distribuzione di contenuti, che una volta pubblicati genereranno automaticamente notifiche push - nell’app e via e-mail - indirizzate agli iscritti, che quindi resteranno sempre aggiornati sulle nuove pubblicazioni. Anche su questo fronte, LinkedIn consiglia alcuni aspetti da tenere in considerazione:

Essere diretti: la scelta del nome della newsletter deve descrivere in maniera chiara l’area tematica di riferimento per agevolare l’impatto sul pubblico.

Unicità: sarà importante strutturare un’identità visiva attraverso l’upload di un logo e la scelta di una copertina per ogni nuovo articolo pubblicato.

Attirare l'attenzione: scegliete un titolo chiaro per ogni articolo della newsletter in modo da aiutare il pubblico a capire qual è il tema su cui si focalizza il vostro articolo.

Coerenza: è la chiave. Mantenete, come nel caso dei video, una precisa cadenza di pubblicazione che rispecchi le impostazioni – e le “promesse” - della vostra newsletter.

 

LinkedIn continua ad evolversi, in un percorso che mette sempre più al centro, appunto, chi crea contenuti degni d’interesse. Il social di Microsoft rappresenta un tassello centrale delle strategie promozionali che sviluppiamo per attività che vogliono ottenere clienti B2B e che necessitano, per i loro dipendenti, una spinta in chiave di personal branding.

Contattateci per una consulenza gratuita personalizzata.

Articolo a cura di Linkfloyd Sagl, agenzia di marketing e comunicazione in Ticino.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-19 00:20:10 | 91.208.130.87