KEYSTONE/EPA (FACUNDO ARRIZABALAGA)
I fatti risalgono al 2010.
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
ITALIA
10 ore
Nasconde l'Hiv e contagia quattro donne: morta l'ex compagna
PARAGUAY
10 ore
Bruciano le foreste del Paraguay, il Wwf: «È emergenza nazionale»
SVIZZERA
11 ore
La Banca dei regolamenti internazionali sta “torchiando” la criptovaluta di Facebook
LUSSEMBURGO
12 ore
Brexit: «Una nuova estensione solo se ha uno scopo»
STATI UNITI
12 ore
Tour di Michelle Obama: biglietti fino a 4'200 dollari
FRANCIA
13 ore
L'ambiente diventa la prima preoccupazione dei francesi
TUNISIA
13 ore
Presidenziali tunisine: possibile ballottaggio Saied-Karoui
COREA DEL NORD
13 ore
Kim ha scritto una lettera a Trump
IRAN
14 ore
Teheran sequestra una nave emiratina nello Stretto di Hormuz
UNIONE EUROPEA
14 ore
Johnson: «Non chiederò un'estensione, la Brexit resta il 31 ottobre»
STATI UNITI
14 ore
L'attacco ai pozzi sauditi? Arrivava dall'Iran o dall'Iraq, lo dimostrerebbero delle foto
PARIGI
16 ore
Edward Snowden: «La prego Macron mi conceda l'asilo"
ROMA
17 ore
Estorsioni e violenze, arrestati i capi ultrà della Juve
TELEFONIA
17 ore
Ma quale tramonto per Apple, la domanda di iPhone è superiore alle attese
FRANCIA / SIRIA
17 ore
Le famiglie dei jihadisti francesi accusano Parigi di omissione di soccorso
STATI UNITI
24.05.2019 - 07:320

Assange travolto da 17 capi di accusa, rischia 170 anni

Sono tutti relativi alla pubblicazione di documenti diplomatici e militari top secret

WASHINGTON - Il fondatore di Wikileaks, Julian Assange, viene travolto negli Stati Uniti da ben diciassette capi di accusa. Tutti spiccati per aver violato - spiega il Dipartimento della giustizia americano - l'Espionage Act, pubblicando nel 2010 documenti diplomatici e militari top secret.

Sono quei documenti che furono trafugati dall'ex analista dell'intelligence Usa Chelsea Manning e passati all'organizzazione di Assange mettendo in grave imbarazzo l'amministrazione americana e per i quali ora Assange rischia fino a 170 anni di carcere.

Le nuove accuse mosse contro il responsabile di Wikileaks rappresentano però una clamorosa svolta che va ben al di là del suo caso. «Una minaccia contro tutti i giornalisti», le ha definite il legale di Assange subito dopo l'incriminazione. A detta di molti osservatori, infatti, l'azione senza precedenti contro Assange lascia presagire una severa stretta da parte dell'amministrazione sulla fuga di notizie e suona come una vera e propria sfida di Donald Trump al primo emendamento della costituzione americana, quello che protegge la libertà di stampa e i giornalisti. Il tutto in linea con l'offensiva portata avanti da Trump contro il mondo dei media, definiti più volte "nemici del popolo" e rei di diffondere 'fake news'.

«Le azioni di Assange hanno messo seriamente a rischio la sicurezza nazionale degli Stati Uniti e portato benefici ai nostri avversari», afferma il Dipartimento di Giustizia, secondo cui «Assange, Wikileaks e Manning hanno condiviso l'obiettivo comune di sabotare le restrizioni di legge che riguardano le informazioni riservate». In particolare, si spiega nelle carte in cui sono dettagliati i 17 capi di accusa, la decisione di Assange di pubblicare i nomi di cittadini afgani e iracheni, giornalisti e leader religiosi che fornivano informazioni alle forze americane, ha esposto queste persone «a gravi rischi».

Ora il fondatore di Wikileaks potrebbe essere condannato a dieci anni di carcere per ogni capo di accusa, mentre resta in attesa di sapere se dopo il suo arresto a Londra l'11 aprile scorso sarà estradato negli Stati Uniti come richiesto dalle autorità di Washington. Mentre anche la Svezia attende una risposta alla sua domanda di estradizione dal Regno Unito, con Stoccolma che vuole perseguire il fondatore di Wikileaks per un caso di stupro.

Il soldato Bradley Manning, che fornì i documenti top secret a Wikileaks dopo averli rubati mentre era in servizio in Afghanistan, è stato già condannato da una corte marziale a 35 anni di carcere. Ma nel 2017, dopo sette anni di reclusione e dopo essere diventato donna prendendo il nome di Chelsea, la sua condanna è stata commutata dal presidente Barack Obama.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-17 05:15:34 | 91.208.130.89