Keystone
REGNO UNITO
23.01.2021 - 07:050
Aggiornamento : 12:12

Malgrado le misure anti-covid organizzano un matrimonio con 400 invitati

La polizia ha però fatto irruzione nello stabile, fermando la festa

Il capo della polizia: «Comportamento completamente inaccettabile»

LONDRA - La polizia ha fatto ieri irruzione e interrotto una festa di matrimonio con 400 ospiti nel nord di Londra, una delle città attualmente più colpite dal coronavirus.

Lo riporta la Bbc, che racconta come gli organizzatori hanno cercato di occultare tutto al meglio, coprendo le finestre e tentando di non fare troppo rumore.

Tuttavia, la polizia londinese è riuscita comunque a scoprire il party illegale alla scuola ebraica ortodossa Yesodey Hatorah Senior Girls' School, e ha fatto irruzione nell'edificio, causando un fuggi-fuggi generale.

«Questa è stata una violazione completamente inaccettabile», ha detto al portale britannico Marcus Barnett, a capo della polizia metropolitana di Londra, «le persone in tutto il paese stanno facendo sacrifici, non ci sono scuse per questo tipo di comportamento».

Per gli organizzatori, la multa sarà di almeno 10'000 sterline per aver violato le misure anti-coronavirus, mentre altri ospiti colti in flagrante sono stati multati per 200 sterline.

Il sindaco del distretto di Hackney, Philip Glanville, ha detto di essere «profondamente deluso» che la festa di matrimonio abbia avuto luogo, nonostante «il numero di vite che sono già state perse, sia nella comunità ebrea-ortodossa che in tutto il distretto».

A Londra, lo ricordiamo, vige un rigido lockdown, durante il quali viene chiesto ai cittadini di uscire di casa solo per motivi di prima necessità. 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-03-09 03:42:24 | 91.208.130.86