Immobili
Veicoli

CANTONE«Di quali titoli di studio dispongono i docenti di Scuola Media?»

09.08.22 - 12:49
Edo Pellegrini interpella il Governo rifacendosi all'allarme lanciato ieri da diverse associazioni d'insegnanti.
Ti-Press (archivio)
«Di quali titoli di studio dispongono i docenti di Scuola Media?»
Edo Pellegrini interpella il Governo rifacendosi all'allarme lanciato ieri da diverse associazioni d'insegnanti.
Il Gran consigliere: «I genitori ticinesi hanno il diritto di sapere che qualifiche hanno i docenti dei loro figli».

BELLINZONA - L'allarme sulla tendenza ad assumere docenti senza diploma per porre rimedio all'ormai atavica mancanza d'insegnanti formati è stato lanciato ieri da diverse associazioni del settore. A preoccupare, in particolar modo, è la «qualità dell'insegnamento» che potrebbe risentirne. Una preoccupazione che fa sua anche Edo Pellegrini che oggi, sul tema, ha inviato un'interpellanza urgente al Consiglio di Stato chiedendo in particolar modo «di quali titoli di studio» dispongano i docenti di Scuola Media in Ticino. «I genitori ticinesi - sottolinea il deputato - hanno il diritto di sapere che qualifiche hanno i docenti dei loro figli».

Il Gran consigliere dell'Unione Democratica Federale (UDF), nello specifico, domanda quanti insegnanti non siano in possesso «almeno di un bachelor» nella materia obbligatoria che insegnano e quali siano le materie più toccate dalla penuria di docenti. Infine Pellegrini chiede al Governo di elencare quanti docenti di scuola media abbiano un master, un bachelor, oppure nessuno di questi titoli di studio.

COMMENTI
 
Evry 1 mese fa su tio
Diversi sono stati nominati SOLO per partitocrazia ! e i nostri giovani devono subire le loro ...... vegogna
Meiroslnaschebiancarlengua 1 mese fa su tio
Il signor Pellegrini ha studiato matematica a Zurigo per poi poter insegnare per anni al centro professionale commerciale di Chiasso. Se capisco bene ha suguito corsi di algebra omotopica, geometria algebrica, teoria dei numeri in crittografia, superfici di Riemann, geometria differenziale delle curve incorniciate, disuguaglianze e teoria delle tracce per gli spazi di Sobolev, equazioni di Schrödinger non lineari, integrazione numerica di equazioni differenziali stocastiche, calcolo bayesiano, tatistiche robuste e non parametriche. Il tutto per finire ad insegnare per anni calcoli con le quattro funzioni di base (più, meno, per e divido per chi non è famigliare con l'aritmetica). Speriamo almeno che fosse un insegnante simpatico.
M70 1 mese fa su tio
@mattiatr...io non dico che solo i ticinesi sono bravi e formati e gli altri tutti ignoranti. dico che tantissimi disoccupati ticinesi sono bravi ed hanno tutte le capacità e le formazioni necessarie ma non vengono assunti. come mai?
Mattiatr 1 mese fa su tio
Ci sono una miriade di fattori, i quali molti sono noti. Formazione non in linea alle richieste del mercato, bassa flessibilità, offerta di lavoratori maggiore alla domanda (ticinesi + lombardi e piemontesi), composizione del prodotto interno lordo e via dicendo. Io consiglio a qualcuno di veramente bravo e capace di cercare oltre Gottardo. In Svizzera tedesca di lavoro ce n'è ancora molto, difatti conosco gente, me compresa, che ha trovato un datore ancor prima di avere un attestato federale di capacità (oltretutto senza grandi conoscenze del tedesco).
emibr 1 mese fa su tio
Forse perché con minori competenze saranno più malleabili dall'alta scuola pedagogica?
M70 1 mese fa su tio
@mattiatr ..disoccupati ma diplomati!
Mattiatr 1 mese fa su tio
Mah, per i miei parametri il passaporto non è sinonimo di competenza e capacità. Diciamo che come minimo andrei a vedere perché è disoccupato, in Ticino abbiamo quest'illusione di esser tutti bravi e perfetti e che il frontaliere cattivone ci ruba il lavoro, bé mica è sempre così. Ho visto ticinesissimi licenziati perché ''furbi'' o incapaci, gente così se licenziata la voglio distante dalle classi. Banalmente ci sono le scuole di formazione per i docenti, non vedo perché dover riallocare gente a caso quando vengono formate competenze settorialmente. Diciamo che il metodo ''siciliano'' dei disoccupati tutti nel pubblico lo trovo dannoso (come minimo) e costoso.
Meiroslnaschebiancarlengua 1 mese fa su tio
A dire la verità un bachelor (i primi duei anni di Uni dove si imparano solo delle cose generali) non vale di più, a livello professionale, del giocattolo nei sacchetti di chips della Zweifel. In Svizzera, col pieno impiego, si abbassano gli standard di reclutamento. In più, dei veri controlli dei titoli di studio quasi non esistono e chinque può essere assunto (guardate solo quanti falsi medici ci sono in giro). Le nostre autorità dovrebbero prendere spunto da quelle degli Emirati arabi Uniti. Lì si che fanno un controllo a tappeto dei certificati di studio + certificati di lavoro + good standing + probity.
M70 1 mese fa su tio
non ci credo che non ci siano insegnanti diplomati in ticino o svizzera visto la quantità di senza lavoro..è solo che preferiscono assumere frontalieri anche nella scuola. vergogna governo!
Mattiatr 1 mese fa su tio
Non so te, ma sinceramente l'ultima cosa che farei fare a un disoccupato è l'insegnante.
pag 1 mese fa su tio
Ma magari! almeno il livello di istruzione e competenza sarebbe decente. In Svizzera c'e' solo da piangere! e ci diamo tante arie.. l'importante e' avere il macchinone e le labbra rifatte se poi sono tutti ignoranti come capre pazienza.
F/A-19 1 mese fa su tio
Eppure tanti ambiscono al macchinone ed alla perfetta forma fisica, fuori da quello il nulla.
Frankeat 1 mese fa su tio
L'insegnante (di scuola media) è in fondo alla lista dei lavori che vorrei fare. Anzi, magari non entra neanche all'ultimo posto. E questo nonostante i 39840937 mesi di vacanza che hanno
NOTIZIE PIÙ LETTE