Miro Patocchi
LUGANO
14.02.2020 - 11:310
Aggiornamento : 12:51

Un incidente e torna la voglia di studiare. Oggi è a un passo dalla maturità

La storia di Miro Patocchi dimostra come le strade della formazione professionale possono essere infinite. Lui ha fatto una scelta

LUGANO - La formazione professionale ti puo’ aprire tante strade. Molte di queste saranno protagoniste a espoprofessioni, la fiera che si terrà a Lugano dal 9 al 14 marzo. Scegliere una via da percorrere non è sempre facile. 

Miro Patocchi ha 22 anni  ha scelto quella che l’ha portato alla SPAI di Locarno per ottenere la maturità professionale come disegnatore metalcostruttore AFC.

Miro, il tuo è un percorso formativo particolare. Ce lo spieghi?
«Alla fine delle medie, dopo alcuni stages in ambiti diversi, ho scelto l’apprendistato di metalcostruttore perché mi piaceva lavorare con le mani e “strusavo” con i motorini. Dopo un anno in una ditta di Peccia, ho deciso di partire per il cantone Argovia dove ho terminato il tirocinio. Era in una piccola azienda che mi ha permesso di apprendere la professione dalla A alla Z. Sono purtroppo stato vittima di un infortunio alla schiena che mi ha fermato per quasi due anni». 

Cosa è successo a quel punto
«Ho cambiato ancora e ho iniziato un apprendistato come disegnatore metalcostruttore alle Officine Ghidoni. Grazie all’esperienza con la prima formazione sono riuscito a concludere il tirocinio in soli due anni e mi è tornata la voglia di studiare. Così mi sono iscritto a questa scuola, anticipata da alcuni corsi propedeutici serali. Mi sono messo di buona lena e ora sto finalmente facendo la maturità professionale. Ho quindi imparato sia la parte pratica sia quella teorica, gestionale e logistica del lavoro».

E poi quali strade si aprono per te?
«Per esempio, con un altro anno-passerella, potrei accedere alle università di tutta la Svizzera. Mentre in modo diretto mi si aprono le SUP come la Scuola universitaria professionale lucernese ed è quella nella quale mi iscriverò. In questo senso mi torna utile anche il tedesco imparato in Argovia».

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-04-07 07:05:17 | 91.208.130.89