20minuten
+ 2
SAN GALLO
23.07.2019 - 18:200

Fuga sulla barca rubata: «I nostri clienti erano scioccati»

Viene soccorso mentre nuota nel lago, reagisce rubando l'imbarcazione, distruggendo due pedalò, una barca... e facendosi arrestare

RAPPERSWIL-JONA - La fuga sulla barca rubata in quel del lago di Zurigo è stata sì assurda, ma anche pericolosa. Il 42enne soccorso da un'imbarcazione, dopo aver gettato in acqua il proprietario e aver tentato la fuga con la stessa barca, ha anche provocato alcuni incidenti (ha travolto due pedalò e una barca) nella sua corsa disperata.

I pedalò travolti appartengono alla compagnia di noleggio Hensa. «I nostri clienti hanno provato a schivare la barca, erano scioccati - afferma l'amministratore delegato Vesna Despot, contattato questa mattina da 20 Minuten -. È stata una fortuna che nessuno si sia fatto male». «È stata urtata anche una piccola barca, sulla quale era presente uno dei nostri dipendenti», spiega ancora Despot. Anche questi è rimasto illeso. I due pedalò e la barca, invece, sono stati messi fuori uso.

Despot elogia la collaborazione con la polizia cantonale di San Gallo e la lacuale di Zurigo. Quest'ultima ha fermato il 42enne in fuga. Il proprietario dell'imbarcazione, invece, è stato soccorso da un motoscafo di passaggio. Miracolosamente nessuno si è fatto male in questa vicenda assurda.

Secondo il dipendente di un ristorante che si affaccia sul lago, il 42enne è stato portato via ammanettato: «Indossava una maglietta blu strappata e dei pantaloncini».

20minuten
Guarda tutte le 5 immagini
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-23 01:19:39 | 91.208.130.86