VAUD
18.11.2018 - 19:000
Aggiornamento : 19.11.2018 - 08:26

Gioielleria rapinata scrive ai ladri: «Vi identificheremo, siete dei dilettanti»

I tre malviventi sono stati filmati. Sono giovani. I proprietari del negozio Luna's hanno scritto loro via social

NYON - I proprietari della gioielleria Luna's hanno avuto una reazione particolare dopo aver subito un furto nel loro negozio di Nyon. La scelta è stata quella di cercare di comunicare direttamente con i loro rapinatori, attraverso i social network.

I fatti risalgono alla 2.00 del mattino di sabato 17 novembre. I malviventi hanno rotto tre vetrine dell’esercizio e hanno fatto loro un bottino considerevole. «Non è ancora possibile stabilire a quanto ammonti la refurtiva», è stato spiegato. Secondo le immagini di videosorveglianza i ladri sarebbero tre.

«Vogliamo trasmettere un messaggio a queste persone perché siamo certi che lo leggeranno: avete scelto di derubare un artigiano e quindi avete messo a rischio il futuro di questo negozio. La vostra azione avrà un grande impatto sulla nostra situazione economica, perché siamo vicini alle feste di fine anno».

I proprietari dichiarano di voler essere molto chiari e diretti in merito alle loro future azioni: «Siete stati filmati tutti prima e durante il furto. Grazie ai video e alle altre tracce che avete lasciato in modo dilettantistico, a causa della vostra giovane età, siamo certi di poter arrivare a un'identificazione».

È stato quindi scelto di lasciare ai ladri cinque giorni per prendere contatto, «così da evitare denunce non trascurabili. Dopo questo termine procederemo contro di voi in modo che vi assumiate la responsabilità delle vostre azioni, le spese e le perdite che avremo subito».

La polizia ha confermato tutte le informazioni ed è alla ricerca dei rapinatori. La gioielleria Luna's era già nota alle autorità in particolare per un furto violento avvenuto nel 2013. In quel caso i rapinatori avevano agito in pieno giorno ed erano in possesso di armi automatiche. Al momento dei fatti erano presenti una venditrice e la responsabile dell'esercizio commerciale, che ha morsicato uno dei malviventi. Il valore del bottino era stato ingente.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-11 11:33:26 | 91.208.130.87