Immobili
Veicoli

AUTOMOBILISMOWeekend complicato per Raffaele Marciello

27.06.22 - 14:37
Marciello-Ferrari: fine settimana avaro di soddisfazioni in terra olandese.
Lettore Tio/20minuti
Weekend complicato per Raffaele Marciello
Marciello-Ferrari: fine settimana avaro di soddisfazioni in terra olandese.
Il ticinese, portacolori Mercedes AMG per il Team Landgraff Mann-Filter, è stato "affiancato" dal giovane Italiano Lorenzo Ferrari.

ZANDVOORT - Terzo weekend di corse per il campionato tedesco ADAC GT Masters, questa volta presso il tortuoso tracciato olandese di Zandvoort. Raffaele Marciello, dopo averci corso lo scorso weekend prendendo parte al GT World Challenge Sprint, è dunque tornato presso il tracciato olandese, questa volta come portacolori Mercedes AMG per il Team Landgraff Mann-Filter.

Rispetto alle prime due corse già svoltesi nel campionato tedesco, questa volta il compagno di squadra di Raffaele era il giovane Italiano Lorenzo Ferrari, campione Italiano GT3 e nuovo al mondo Mercedes, chiamato a sostituire il Sudafricano Aberdein. Dopo le prime sessioni di prove libere, sabato nel primo turno di qualificazione, Ferrari ha preso il volante della Mercedes AMG GT3 riuscendo a piazzarsi solamente in diciannovesima posizione: un errore strategico da parte del team è stato infatti commesso all'inizio del turno di qualificazione, aspettando a lanciare la Mercedes AMG GT3 numero 48 in pista nei primi minuti e facendola entrare solamente nel momento in cui é arrivata la pioggia, rovinando completamente la sessione ed impedendo di fatto qualsiasi giro realmente competitivo.

Nella gara del pomeriggio Ferrari è partito dalla diciannovesima posizione, riuscendo a risalire sino alla quindicesima piazza prima di consegnare la vettura a Marciello che ha chiuso poi quattordicesimo.

Nella qualifica di domenica mattina, Marciello non è riuscito ad andare oltre la nona posizione, accusando un gap di prestazione con la concorrenza di Audi, Porsche e Lamborghini, essendo comunque la prima Mercedes AMG in griglia. Complice di questo risultato è stata anche in questo caso una strategia non ottimale che ha fatto compiere a Marciello due giri di riscaldamento in qualifica perdendo poi l'effettivo picco prestazionale della gomma nuova in qualifica. Nella gara del pomeriggio, nelle fasi di partenza il rossocrociato ha mantenuto la posizione per l'intera mezz'ora di gara, prima di dare la vettura a Ferrari che battagliando per l'ottava posizione é incappato in un contatto che lo ha portato in testa coda, sfilando nella parte finale del gruppo e chiudendo così la gara a secco di punti. Si è concluso così un week-end amaro in termini di punti in ottica campionato, lasciando ora Marciello concentrato sulla 24H di Spa di fine luglio.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SPORT