Immobili
Veicoli

Viaggi & TurismoKKL di Lucerna: una grande “nave della cultura”

16.07.22 - 15:17
Visita, tra architettura e acustica, al Centro d’arte e congressi di Lucerna
CR
KKL di Lucerna: una grande “nave della cultura”
Visita, tra architettura e acustica, al Centro d’arte e congressi di Lucerna

LUCERNA - Il Centro d'arte e congressi di Lucerna, o KKL in breve, è un bellissimo edificio multifunzionale situato direttamente sul Lago dei Quattro Cantoni e vicino alla stazione ferroviaria. È stato costruito sul sito del vecchio edificio ed è diviso in tre parti: la sala concerti, una sala multifunzionale (Lucerne Hall) e il centro congressi, che ospita anche il museo d'arte.

Le cattive condizioni del vecchio Palazzo delle Arti e dei Congressi di Lucerna del 1933/34 hanno portato alla creazione della Fondazione Konzerthaus nel 1988. L'editrice e mecenate Alice Bucher dona 960.000 franchi svizzeri alla città di Lucerna per l'organizzazione di un concorso di architettura, vinto da Jean Nouvel ed Emmanuel Cattani nel 1989. Nel 1991 è chiaro che il vecchio edificio non sarà inserito nella lista, così un anno dopo viene chiamato l'esperto di acustica Russel Johnson e Jean Nouvel presenta il suo concetto architettonico. Nel gennaio del 1995 si svolgono gli scavi e la cerimonia di apertura del terreno. Tre anni e mezzo dopo, viene inaugurata la grande sala concerti con la Filarmonica di Berlino diretta da Claudio Abbado e nel 2000 viene finalmente inaugurato l'intero edificio, compreso il Museo d'arte di Lucerna.

Le tre parti dell'edificio in cui è costruito il KKL sono allineate alla stregua di una nave in un cantiere sotto un enorme tetto. Ha una specie di canale all'interno dell'edificio in cui confluisce l'acqua del lago. In questo modo si crea una connessione con l'acqua e le tre parti dell'edificio. La costruzione del tetto ha una superficie totale di 12 mila metriquadrati e copre l'Europaplatz. Il tetto raggiunge uno sbalzo libero di 45 metri, il che ha rappresentato una grande sfida durante la costruzione.

Sul lato est si trovano la sala concerti e il bar sul lago. La sala concerti si sviluppa su cinque piani (piano terra, quattro balconate) e può ospitare 1.840 spettatori. Le pareti esterne sono realizzate con rilievi in gesso bianco e sono stati utilizzati anche molti legni pregiati. L'acustica della moderna sala da concerto è molto apprezzata in tutto il mondo. Ciò è dovuto al baldacchino acustico sopra il palco, alle porte rotanti della camera d'eco, ai rilievi in gesso bianco e a tutti i materiali utilizzati. Per rendere possibile questa esperienza sonora unica, l'esperto di acustica Russell Johnson ha utilizzato delle camere d'aria che inghiottono qualsiasi rumore e un sistema di ventilazione che funziona molto al di sotto del limite di udibilità.

Nella parte centrale si trova la Sala Lucerna e sul lato della stazione si trova il Centro Congressi con la Sala Piccola e le sue sale club. Ospita anche il Museo d'Arte e le stanze dell'amministrazione. Sul lato dell'edificio postale si trova l'edificio di servizio, da cui si accede a ogni unità. Il KKL offre un'ampia scelta di specialità culinarie. Oltre al Seebar, il World Café, il Ristorante RED, il Pub Waterfront, il Concert Bar e il Terrace Bar offrono la possibilità di mangiare e ricarcarsi.

Una vasta gamma di eventi di musica classica, ma anche concerti di altri stili musicali, come il jazz, il blues, il rock o il pop hanno trovat casa nel KKL. Tra gli altri, il Festival di Lucerna, il World Band Festival Lucerna e parte del Blue Balls Festival si svolgono nel KKL. Inoltre, viene utilizzato per numerosi altri eventi pubblici e privati, congressi, seminari e altro ancora.

Una visita guidata del KKL (durata di 90 minuti, in tedesco) è davvero consigliabile. Le prossime date sono: 23, 24, 29, 30 e 31 luglio.

I precedenti articoli di questa serie sulla città di Lucerna sono stati pubblicati il 19 marzo, il 4 aprile, 20 maggio e 7 giugno.

Il mio ‘tour’ a Lucerna termina qui, ma tornerò sicuramente a parlarvi di questa città d’arte. Seguitemi!

Testo a cura di Claudio Rossetti

 

 

 

 

ULTIME NOTIZIE VIAGGI & TURISMO