mobile report Segnala alla redazione
SAVOSA
19.03.2018 - 15:310

Non aspettiamo l’ultimo momento per rimetterci in forma!

Se voi doveste partire per un anno di lavoro negli Stati Uniti cerchereste di imparare l’inglese solo l’ultima settimana prima della partenza, o magari mesi prima vi applichereste per impararlo?

 

SAVOSA - In questo periodo dell’anno mi capita spesso di confrontarmi con diverse persone che manifestano il desiderio di migliorare esteticamente il proprio fisico in vista dell’estate e della “tanto attesa e odiata” prova costume. Partendo da questo spunto vorrei spiegare il significato di “allenarsi” con regolarità e costanza e quali devono essere i presupposti su cui costruire la vostra strategia di allenamento e perché è meglio iniziare ad allenarsi il prima possibile, evitando le solite scuse… il tempo per le cose importanti si trova sempre!

Per prima cosa l’allenamento non si improvvisa.
Non possiamo pensare di iniziare ad allenarci senza definire un obiettivo o peggio ancora pensare di stabilire un obiettivo e credere di raggiungerlo in pochi giorni. Questa strategia, oltre ad essere fallimentare, rischia anche di diventare un fattore di frustrazione, poiché non c’è cosa peggiore che misurarsi con un “fallimento personale”.
Dobbiamo essere sempre “realisti” e definire degli obiettivi di medio – lungo termine raggiungibili e in questo percorso diventa indispensabile confrontarsi con un esperto dell’allenamento, un Trainer qualificato che dopo aver effettuato una corretta anamnesi, pianifica un programma di allenamento serio e strutturato, supportato da un piano alimentare adeguato e con degli obiettivi intermedi.

Allenarsi richiede forza di volontà.
Allenarsi richiede in primis il desiderio e la volontà di impegnarsi nel dedicare del tempo a se stessi, alla cura della propria persona e al raggiungimento di obiettivi personali che ci fanno stare bene e ci rendono felici. Stare bene con il proprio corpo è sicuramente l’obiettivo più importante che una volta raggiunto ci gratifica al punto tale che tutto il nostro mondo e le nostre relazioni improvvisamente migliorano.
Ebbene sì! Una regolare attività fisica è fonte di benessere non solo fisico ma anche e soprattutto mentale.
Allenarsi con regolarità, rispettare un impegno preso con noi stessi ci rende felici e soddisfatti e ci motiva per andare avanti e rinnovare di seduta in seduta la sfida intrapresa. Quindi prima decidete di iniziare e prima starete meglio con voi stessi.

Allora cosa significa “allenarsi”?
Se apriamo un libro di testo, troveremo questa definizione: l’allenamento è un processo pedagogico educativo continuo che si concretizza nell’organizzazione dell’esercizio fisico ripetuto in qualitàquantità ed intensità tali da produrre carichi progressivamente crescenti che stimolano i processi fisiologici di supercompensazione dell’organismo e favoriscono l’aumento delle capacità fisiche, psichiche, tecniche e tattiche della persona, al fine di esaltarne e consolidarne il rendimento in gara e non.

Sicuramente un concetto molto ampio e apparentemente complesso che possiamo riassumere in due parole: pianificazione e costanza.

Pianificazione.
Per raggiungere un obiettivo occorre pianificare una strategia, quindi in questo caso strutturare l’allenamento ed essere costanti, ovvero rispettare il programma e le sedute di allenamento previste. Sicuramente occorre disciplina e questo è un altro aspetto interessante dell’allenamento che ci aiuta a forgiare il carattere e ad essere più forti.

Costanza.
L'allenamento deve svolgersi in continuità nel tempo eliminando periodi di riposo eccessivamente lunghi che creano i presupposti di "adattamento all’inattività" e quindi comportano anche la perdita del lavoro precedentemente svolto. Pertanto, la frequenza degli allenamenti, anche in periodi di riduzioni del lavoro fisico, dovrà essere tale da garantire almeno il mantenimento del “livello di fit” acquisito.

Variare per non annoiarsi.
L'allenamento sarà più redditizio e più gradito quando comprenderà una serie molteplice di attività ed esercizi studiati in forma e successione tale da evitare l'insorgere della noia e dell'affaticamento nervoso; fattori che riducono sensibilmente la capacità applicativa e l'interesse della persona. La variazione degli esercizi e dei metodi evita anche la formazione di "barriere" ovvero impedimenti all'ulteriore sviluppo delle capacità motorie.

La sessione di allenamento
Affidandovi ad un Trainer qualificato ed esperto (diffidate dalle strutture che vi abbandonano a voi stessi o peggio ancora standardizzano i programmi di allenamento e lasciate anche perdere il fai da te supportato da video scaricati da youtube) potrete strutturare correttamente la vostra seduta di allenamento che si comporrà generalmente di 3 fasi:

  • La fase preparatoria, detta comunemente di "riscaldamento". Consiste nel preparare l'organismo a più specifici impegni previsti dall'allenamento. Si eseguono esercizi di ginnastica generale, mobilità articolare, imitazione del gesto atletico ecc. La durata va da 10 a 20 minuti e oltre a seconda del lavoro previsto nella fase centrale (fase 2).
  • La fase centrale (o fondamentale) per i soggetti comuni (altro discorso per gli atleti evoluti) varia da 20 a 40 minuti, a seconda della quantità e intensità del carico prevista. Questo tempo viene dedicato prevalentemente allo sviluppo della tecnica (apprendimento e perfezionamento) e delle qualità fisiche.
  • La fase conclusiva, detta in gergo “defaticante” (poiché consente all’organismo di recuperare dopo la fase centrale di lavoro muscolare o cardiovascolare intenso): della durata di circa 20 minuti viene dedicata ad esercizi di allungamento, di rilassamento e potrà comprendere anche pratiche di massaggio, sauna, idromassaggio.

In conclusione possiamo dire che “allenarsi” è un’opportunità per metterci alla prova e migliorarci di volta in volta: correre 5 minuti in più, nuotare 2 vasche in più, cercare di fare una ripetizione in più, ecc… in fondo allenarsi e un po’ una metafora della vita: per raggiungere qualsiasi obiettivo dobbiamo applicarci e impegnarci a fondo .

Noi Trainers di A-CLUB siamo a vostra completa disposizione per aiutarvi a disegnare ed intraprendere il vostro percorso di allenamento, per darvi un supporto concreto e decidere insieme la migliore strategia per raggiungere i vostri obiettivi.
È tempo di agire, basta rimandare a domani e per aiutarti a fare il primo passo ti proponiamo un prodotto esclusivo pensato per te, qualunque sia il tuo livello di preparazione fisica – da sedentario ad atleta amatoriale: Ready For Summer, 16 settimane per iniziare ad allenarti seriamente (e vedere i primi risultati già questa estate), in modo corretto e strutturato, con la possibilità di accedere a tutti i servizi proposti dal nostro Club, senza limiti di orario (siamo aperti dalle 6.30 alle 23.00 e il week end dalle 9.00 alle 20.00) e di supportare il tuo impegno in palestra con un piano alimentare adeguato che ti aiuti a raggiungere i tuoi obiettivi.

Non perdere tempo… decidi che é il momento di agire e fai il primo passo, noi saremo sempre al tuo fianco per motivarti ed allenarti!

A cura di Dario Ferraro
Laureato in Scienze Motorie, Osteopata, Istruttore Fitness Centro A-CLUB, Savosa
Visita la nostra pagina Facebook

Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-12-12 04:39:53 | 91.208.130.87