KEYSTONE
Ocasio-Cortez tra i politici più presi di mira sul gruppo.
STATI UNITI
16.07.2019 - 13:000

Insulti e prese in giro ai migranti, indagine interna contro la Pattuglia di frontiera

70 persone che facevano parte di un gruppo Facebook riservato sono oggetto di un'investigazione. Non mancavano attacchi a politici come Alexandria Ocasio-Cortez

WASHINGTON - La U.S. Customs and Border Protection ha comunicato di aver aperto un'inchiesta interna contro 70 dipendenti della Pattuglia di frontiera (62 ancora in attività e 8 che hanno cambiato lavoro). Il provvedimento segue alla scoperta di un gruppo riservato su Facebook nel quale si prendevano in giro migranti e legislatori, riferisce l'Associated Press.

La maggior parte dei funzionari sotto inchiesta faceva parte del gruppo "I'm 10-15", nel quale si metteva in dubbio l'autenticità delle immagini del padre e della figlia morti nel Rio Grande. Circolavano anche insulti e immagini crude e sconce, compreso un fotomontaggio della deputata Alexandria Ocasio-Cortez che compiva un atto sessuale al presidente Trump. Anche i contenuti di un altro gruppo sarebbero sotto la lente.

I responsabili dell'inchiesta vogliono identificare eventuali responsabilità penali: «I messaggi pubblicati su una pagina privata discriminatoria o molesta non sono protetti e violano gli standard di condotta» ha dichiarato Matthew Klein, vice commissario dell'Ufficio di responsabilità professionale dell'agenzia.

Il gruppo di Facebook incriminato conta circa 9500 membri.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-08-24 11:40:00 | 91.208.130.87