Cerca e trova immobili

Informarsi e capireCinque newsletter su clima e sostenibilità

24.10.23 - 11:00
Unsplash
Clima e sostenibilità sono temi complessi. Le newsletter specializzate possono aiutare a ottenere una panoramica completa.
Clima e sostenibilità sono temi complessi. Le newsletter specializzate possono aiutare a ottenere una panoramica completa.
Cinque newsletter su clima e sostenibilità
Non è sempre facile mantenere la giusta prospettiva nell’enorme flusso di informazioni che riceviamo. Le newsletter sono una buona possibilità per informarsi in modo mirato e regolare sui temi del clima e della sostenibilità. Cinque raccomandazioni.

In breve:

    • Mantenere la giusta prospettiva su temi complessi come la sostenibilità e i cambiamenti climatici non è sempre facile.
    • Le newsletter rappresentano un‘interessante possibilità per informarsi in modo mirato. In questo articolo presenteremo cinque diverse newsletter.
    • Esistono newsletter giornaliere, settimanali e irregolari. Alcune si occupano di un tema specifico mentre altre cercano di offrire una panoramica più ampia o di informare su eventi di attualità.

 
Produrre e scrivere una newsletter interessante con regolarità è un lavoro più impegnativo di quanto non si possa pensare di primo acchito. Potrebbe essere uno dei motivi per cui le newsletter, come i podcast, dopo un determinato lasso di tempo si arenano o devono essere chiuse. È successo proprio in giugno con la «Klima-Briefing» mensile di Tsüri.ch. Il magazine della città di Zurigo aveva una redattrice dedicata al clima dal 2022. Da lì è nata l’idea di una newsletter sul clima. Ma lo sforzo per rispondere alle elevatissime attese era superiore alle capacità della piccola redazione. Sulla penultima newsletter sul clima si leggeva: «ogni formato legato a una pubblicazione regolare ci toglie la flessibilità di seguire e scrivere sugli avvenimenti cittadini attuali. E questo sarebbe il nostro compito principale. Vedi? È un vero dilemma.»

Un dilemma sì ma un vero peccato visto che la «Klima-Briefing» era davvero un’ottima newsletter sul clima che ha ad esempio ispirato la scrittura di questo articolo. La selezione di newsletter presentate in questo contributo non vuole in nessun caso essere esaustiva né presentare nessun genere di classifica. L’intento è piuttosto fungere da punto di appoggio e, speriamo, ispirare lo scambio di altre interessanti raccomandazioni nei commenti.

Una cosa è chiara: in Svizzera esiste un enorme potenziale per altre newsletter sul tema del clima e della sostenibilità, soprattutto nella Svizzera tedesca. Nella selezione si trovano quindi anche alcune newsletter in inglese.

 

Utopia Newsletter

Lingua: tedesco

Temi: sostenibilità, clima, lifestyle

Utopia è una delle più grandi e importanti piattaforme online in lingua tedesca per la sostenibilità e lo stile di vita green. Tratta di consumo consapevole, di minimalismo ma anche di temi economici. In generale, gli articoli sono scritti in modo semplice e facili da comprendere. La newsletter di Utopia riunisce le storie della settimana e fornisce una panoramica di ciò che è stato pubblicato sul sito web: dai più recenti eco-test, ai consigli più mirati fino allo shopping online sostenibile. Link

 

Onboarding Klimajournalismus

Lingua: tedesco

Temi: clima, giornalismo, attualità

Come dovrebbero scrivere i media quando parlano di clima? Cosa dovrebbero evitare? Cosa invece andrebbe assolutamente trattato? Quale ruolo hanno i singoli giornalisti? Il network Klimajournalismus condivide nella sua newsletter brevi interviste sul ruolo del giornalismo in questi tempi di crisi climatica. E non è interessante solo per chi lavora nel settore. Chi talvolta si chiede se e cosa va creduto o meno di quanto si legge sui media troverà qui interessanti risposte sul lavoro dei media nel contesto concreto del clima. Link

 

Carbon Brief

Lingua: inglese

Temi: clima, energia, sviluppi globali

Sul sito web di Carbon Brief troviamo la frase seguente sulla pagina di iscrizione alle quattro newsletter: «Sign up to our award-winning email newsletters». La piattaforma online inglese si dedica al giornalismo climatico sostenuto dai fatti e scrive con competenza di qualsiasi tema abbia a che fare con i cambiamenti climatici. Carbon Brief offre quattro differenti newsletter: una settimanale, una giornaliera, una breve e una specifica sulla Cina. Tutte hanno in comune il fatto di essere davvero ricche di contenuti. Chi legge queste newsletter potrà davvero dirsi ben informato sulla situazione attuale. Link

 

Climate Beat - Covering Climate Now

Lingua: inglese

Temi: clima, attualità, media

Proprio come «Onboarding Klimajournalismus», anche «The Climate Beat» è una newsletter che si occupa dell’attenzione mediatica verso i temi ambientali. La parte più interessante di questa newsletter settimanale sono le attualità che non vengono solo approcciate ma anche spiegate dal punto di vista della crisi climatica. Ad esempio: cos’ha a che fare la guerra nel Vicino Oriente con i cambiamenti climatici? Oltre ai propri scritti, «The Climate Beat» condivide sempre numerosi link e articoli da altre testate e dall’industria. Offre inoltre consigli di letture settimanali e annunci di lavoro sostenibili. Link

 

Hothouse 2.0

Lingua: inglese

Temi: clima, soluzioni, temi speciali

Ben disegnate ed estremamente approfondite: ecco le newsletter di «Hothouse 2.0». Proprio in luglio di quest’anno, questa newsletter si è data un nuovo focus tematico allontanandosi dall’individuo per concentrarsi sui sistemi. La redattrice capo Cadence Bambenek descrive così la nuova newsletter «Hothouse 2.0»: «quali nuove strutture, design e possibilità stimolano o catalizzano un mondo povero di CO2 in cui dobbiamo e vogliamo vivere?» Ogni newsletter fornirà una risposta a questo interrogativo. Arriverà solo una volta al mese nella vostra casella delle e-mail: il compito è quindi tutt’altro che impossibile. Link

 

Conoscete altre interessanti newsletter che si occupano di sostenibilità, futuro e cambiamenti climatici? Condividetele con noi nei commenti!

 

COMMENTI
 

WhatwrongCH 3 mesi fa su tio
Redazione…..Pronto …… ma ci siete? 1) i verdi non contano più 2) a breve il canone andrà a 200.-…..chissà se perderete ancora tempo con queste news…. 3) le newsletter verdi le quantifico alla fine del mese nelle fatture… 4) Articolo proprio da tombino

Pier1212 3 mesi fa su tio
Perché nessun giornalista scrive qualcosa sulla situazione amazônica che sta bruciando in modo esponenziale? Forse perché ora al governo c’è la sinistra? Come mai anche i politici gli attori e la famosa Greta non dice nulla in merito?

Johnnybravo 3 mesi fa su tio
Risposta a Pier1212
BRASILEQuasi tremila roghi in dieci giorni in Amazzonia. E manca l'acqua... articolo pubblicato su tio.ch il 12 ottobre 2023.... prima di scrivere cavolate sulla sinistra ecc... informati meglio e gli articoli li trovi.

Johnnybravo 3 mesi fa su tio
Risposta a Johnnybravo
.A proposito, online si trovano numerose dichiarazioni di Greta Thunberg riguardo alla situazione attuale in Amazzonia....

Peter Parker 3 mesi fa su tio
Qualcuno informi la redazione che le votazioni sono già avvenute.

Sciguetto 3 mesi fa su tio
Domanda: chi certifica l’attendibilità di queste newsletters?

tulliusdetritus 3 mesi fa su tio
Anche TiO non si rassegna alla batosta dei verdi e riprende subito la propaganda martellante