ITALIAGianluca Grignani: «Non vedo mio padre da 15 anni»

24.01.23 - 09:30
Le confessioni del cantante: «Frequento uno solo dei miei quattro figli»
IMAGO
Gianluca Grignani: «Non vedo mio padre da 15 anni»
Le confessioni del cantante: «Frequento uno solo dei miei quattro figli»

ROMA - Gianluca Grignani tornerà al Festival di Sanremo con una canzone molto personale. Il brano intitolato “Quando ti manca il fiato”, infatti, è una ballata che racconta una telefonata con suo padre che gli chiede se un giorno l’artista andrà al suo funerale. Il padre di Grignani è in salute, ma quella domanda nasce dal fatto che i due hanno vissuto a lungo vite parallele, senza incontrarsi mai. «Mio padre stava bene ed è ancora in vita anche se non ci vediamo da almeno 15 anni - ha spiegato l’artista al Corriere della Sera -. Vive in Ungheria. Non ha ancora sentito la canzone e non vorrei che gli scoppiasse il cuore…».

L’allontanamento tra i due è avvenuto quando il padre e la madre di Grignani decisero di separarsi. Il cantante aveva 18 anni e fino ai 40 ha vissuto senza padre. Poi il riavvicinamento, anche se solo al telefono. «Sarà stato una decina di anni fa - ha continuato Grignani -, era un periodo in cui mi si era rimarginata la ferita provocata della separazione dei miei che era avvenuta quando avevo 18 anni. Era stata una separazione non gestita, ma non fra padre e madre quanto fra padre e figlio. Lui se ne è andato in maniera poco consona: ha messo in mezzo me. Mi sono sentito solo. Non aveva fatto le scelte che sto facendo io ad esempio».

Di che scelte parla il cantante? Grignani ha infatti spiegato di frequentare uno solo dei quattro figli nati dalla compagna Francesca Dall’Olio, la primogenita Ginevra (gli altri sono Giselle, Giosuè e Giona). «Non vedo i miei figli non perché non lo voglia ma perché la mia responsabilità ha fatto sì che io decidessi che questa è la cosa giusta da fare - ha dichiarato l’artista -. E questo fa male. Davanti ai figli avrei dovuto gridare e invece sono stato zitto». Grignani non fornisce altre spiegazioni, però, né chiarisce cosa intenda con il termine “responsabilità”. 

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE