Christian Bellisario, direttore artistico di Classica Festival, qui con Adele Arnò.
ULTIME NOTIZIE People
CANTONE
4 ore
"Incomprensioni", fuori il nuovo singolo di Giosia Perretta
Tra malintesi e confusione, il cantautore svizzero elogia il silenzio, che è «un'altra maniera di comunicare»
ITALIA
12 ore
Ilaria D’Amico: «Lascio il calcio, e Buffon mi supporta»
La conduttrice televisiva ha annunciato in un’intervista la sua svolta lavorativa parlando anche della storia col calciatore
CAPRIASCA
14 ore
Laura Polli diventa mamma
L’ex marciatrice, che vanta tre partecipazioni ai mondiali, ha dato alla luce la piccola Viola.
ITALIA
16 ore
Chiara Ferragni, paura in alto mare: lo yacht imbarca acqua
Gita sul Mediterrano rovinata a causa di un guasto, e Fedez non si è risparmiato lo sfottò via social
STATI UNITI
18 ore
Stephenie Meyer scriverà altri due libri di “Twilight”
Perché l'ultimo “Midnight Sun”, a sorpresa, è andato alla stragrande finendo in cima alla classifica
STATI UNITI
20 ore
Un posto per Shia LaBeouf nell'universo Marvel?
Per l'attore potrebbe essere pronto un ruolo nel prossimo capitolo degli X-Men
STATI UNITI
22 ore
Così Jim Parsons ha staccato la spina a Sheldon Cooper
L'attore ha raccontato come ha maturato la decisione di concludere la sua esperienza con "The Big Bang Theory"
ITALIA
1 gior
Emma Marrone avvistata in barca con una vecchia fiamma
La cantante salentina è stata vista in compagnia del modello Nikolai Danielsen ma continua a professarsi single
FOTO E VIDEO
CANTONE
1 gior
«Raccontare un fenomeno globale, da casa nostra»
Christian Mancini e Giacomo Tanzarella sono gli autori del cortometraggio "#andratuttobene"
STATI UNITI
1 gior
Harry e Meghan hanno comprato casa a Santa Barbara
I duchi di Sussex sperano di dare al piccolo Archie «una vita il più normale possibile»
LUGANO
28.06.2019 - 06:010

La classica spiegata ai giovani: «Un concerto? È un'esperienza unica!»

Parte domani il programma di Classica Festival, che rientra nella Classical Experience di LongLake Festival

LUGANO - La musica classica ha da sempre un ruolo di grande rilievo nel programma di LongLake Festival. Quest'anno gli organizzatori hanno creato una Classical Experience, che unisce - lungo un ideale filo conduttore costruito sulle sette note - il programma del Classica Festival a quello di Ticino Musica.

Abbiamo chiesto a Christian Bellisario, direttore artistico del Classica Festival, d'illustrarci le proposte di quest'anno.

Quali sono le principali novità rispetto alla scorsa edizione?
«Il LongLake Classica Festival 2019 giunge alla sua nona edizione ed offre alla città la sua collezione di appuntamenti musicali di altissimo profilo. Avremo come di consueto recital di artisti di levatura internazionale  così come giovani ma brillantissimi esecutori, appassionanti progetti di esecuzione musicale e presentazioni di pagine musicali di raro ascolto dal vivo. A concludere il consueto Concerto Spirituale presso la Chiesa di Nicolao della Flüe, con lettura di testi di San Charbel Makhluf».

Sabato si apre la kermesse: qual è il primo appuntamento?
«L'evento che quest'anno apre il LongLake Classica Festival 2019 è il concerto per viola da gamba di Paolo Pandolfo: si conclude con questo appuntamento il ciclo dei tre concerti nei quali ha presentato la sua speciale lettura delle sei Suites per violoncello solo di Bach interpretate con la viola da gamba. In questo concerto le due Suites bachiane si avvicenderanno a brani del grande gambista scozzese Capitano Tobias Hume (che fu ufficiale dell’armata svedese e di quella russa)».

C'è molto Beethoven in questo festival: cos'ha da dire il compositore tedesco al pubblico contemporaneo?
«Nei quattro concerti di questo progetto beethoveniano di quest'anno verranno presentate al pubblico del Longlake Classica Festival tutte le sonate e le variazioni per pianoforte e violoncello composte dal sommo maestro di Bonn. Verranno eseguite anche pagine di raro ascolto come la sonata op. 64, trascrizione dello stesso Beethoven dei trio per archi op. 3, la sonata per violino op. 47 denominata “a Kreutzer” nella trascrizione di Carl Czerny, allievo di Beethoven, e la sonata op. 17 pubblicata nel 1801 per pianoforte e corno o violoncello. Com'è noto la qualità del pensiero musicale di Beethoven è straordinaria, cosi' come l'equilibrio delle sue forme, l'intensa umanità e la grande spiritualità del suo sentire. La sua ricerca poi è continua: opera dopo opera sperimenta, rielabora, sintetizza...».

Quali parole userebbe per convincere un giovane a seguire un evento della Classical Experience?
«Un concerto di qualità di musica classica dal vivo è un'esperienza unica. È qualche cosa si diverso rispetto ad ascoltare dal computer o dal cellulare anche se si cercano esecuzioni di grandi artisti: vedere, ascoltare, sentire come l'interprete ricrea in quel momento le opere che propone relazionandosi con il pubblico presente, l'acustica del luogo, la risposta degli strumenti, con la sua preparazione unita alla sua consapevolezza e presenza è qualche cosa si può vivere solo quando le luci si abbassano e l'artista entra in scena. Peccato non averlo vissuto!».

Quali sono gli eventi che proprio non bisogna perdere?
«Il LongLake Classic Festival 2019 porta sul palco la straordinaria pianista Janina Fialkowska (2 luglio - Teatro Foce), al violino il virtuoso Alexandre Dubach (12 luglio- Teatro Foce), lo strabiliante quartetto di armoniche a bocca Mundharmonica Quartet Austria (7 luglio - Parco Ciani) e i pianisti Alessandro Marino e DucAnh Nguyen nelle grandiose pagine di Charles Valentin Alkan ((8 luglio- Teatro Foce) ...per citare solo alcuni tra gli eventi che non perderei!».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-14 10:37:09 | 91.208.130.89