Viaggi & TurismoNato in Etiopia, bevuto nel Liechtenstein

23.12.22 - 15:01
Reportage alla scoperta della nazione più piccola del mondo.
CR/PD
Nato in Etiopia, bevuto nel Liechtenstein
Reportage alla scoperta della nazione più piccola del mondo.

VADUZ - È considerato lo stimolante per eccellenza e in Europa in particolare è celebrato come nessun'altra bevanda: il caffè. Ma dove è stato scoperto l'effetto stimolante dei chicchi di caffè? Secondo la leggenda, l'Etiopia è la patria originaria del caffè: già nel IX secolo, il giovane pastore Kaldi notò che le sue capre, altrimenti assonnate, non riuscivano a trattenersi dopo aver mangiato piccole bacche rosse. Egli stesso assaggiò le bacche, trovò il loro effetto stimolante e lo raccontò a un sacerdote. Anche il sacerdote mangiò le bacche e scoprì che la sua mente era molto più lucida e vigile del solito. Condivise il segreto con i suoi fratelli dell'ordine e gradualmente il caffè conquistò tutto il mondo, racconta Peter Demmel, ingengnere di formazione e dal 2008 mister caffè nel Liechtenstein. Dal suoi piccolo bar-negozio-atelier, situato alle porte di Vaduz, parte un mio viaggio particolare e molto gustoso.

All'inizio del suo viaggio, un chicco di caffè è appeso a un cespuglio, alla fine, si ritrova trasformato in una tazza del miglior caffè. Accompagno il caffè in questo viaggio con tanto amore e competenza, spiega il mio interlocutore. Da noi, la tostatura è una questione che riguarda il capo. Ecco perché seleziono solo caffè verde di prima qualità proveniente dai migliori commercianti. La tostatura individuale, delicata e accurata è il mio segreto. Sono felice di condividere con te la mia passione e di accompagnare il visitatore e buongustaio in un viaggio attraverso il meraviglioso mondo del caffè.

Peter Demmel procede alla tostatura del caffè fresco più volte alla settimana, utilizzando il metodo “Flowroast”, da lui personalmente sviluppato. Perché è solo quando il caffè viene tostato delicatamente e in base alla sua tipologia che si manifesta tutta la sua magia. Il risultato è un caffè unico, ricco di aromi particolari. Con questo sistema si ottiene una particolare armonia dei sapori del caffè nel chicco, meno tannini e amarezza e il caffè viene così delicatamente e accuratamente raffinato. «Naturalmente, lavoriamo solo chicchi verdi di prima qualità provenienti da agricoltori e produttori selezionati che collaborano con i migliori agenti di caffè del mondo», spiega Peter.

A proposito, la preparazione del caffè è individuale come le persone che lo bevono. La temperatura dell'acqua è importante: per la maggior parte dei tipi di preparazione si utilizza acqua al di sotto del punto di ebollizione. Se la temperatura è troppo bassa, il caffè ha un sapore sottile e aspro. Se l'acqua è troppo calda, la polvere di caffè rilascia troppe sostanze amare che ne compromettono il gusto. Sia che venga preparato con acqua calda, alla turca o come espresso, è necessario osservare tre cose: la pulizia; l'acqua deve essere di buona qualità; e soprattutto il caffè deve essere appena tostato e macinato. I nomi dei caffè hanno origine nella geografia: “arabica” nei tipi Vienna e Verona, “robusta” nel Palermo, molto forte nella caffeina e poi la fantasia nell’Etiopia.

Se lo vorrete potrete, oltre a seguire la preparazione del caffè, gustare, presso la sede di Schaan, tutta una serie di caffè: da quello lungo con 22 grammi di chicchi e 18 secondi di acqua al ristrettissimo con ben 22 grammi di caffè e soli 18 grammi d’acqua oppure quello con un retrogusto di cioccolata.

Nei prossimi giorni percorrerò questa regione, raggiungibile dal Ticino in comode due ore d’auto, alla ricerca delle varie attrazioni turistiche. Un’occasione per scoprire i villaggi, i monumenti, gli angoli pittoreschi, gli alloggi e i ristoranti tipici. E naturalmente l’enogastronomia. Seguitemi!

Testo a cura di Claudio Rossetti

 

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE