mobile report Segnala alla redazione
Foto di Claudio Rossetti
Grandi e piccole emozioni del Natale
LOCARNO
25.12.2018 - 07:000

Buon Natale: calma e “sangue caldo”

Un invito alla riflessione e ai viaggi interiori

 

LOCARNO – Per una volta non vi invito a partire all’estero alla scoperta di questa o quella destinazione. L’atmosfera natalizia mi dà lo spunto per una riflessione sulla frenesia turistica. Sono tanti gli afflitti da questa forma di malessere, purtroppo. Dopo un periodo autunnale incentrato sul lavoro o sulla scuola, arriva finalmente il Natale. Non basta terminare i lavori o chiudere i dossier, no: tutto deve essere concluso a puntino quasi che dopo le feste non ci sia un futuro. Ma la vera pressione deve ancora iniziare: i dieci giorni di vacanze, strappate faticosamente al proprio capo, devono essere occupate da vacanze originali (se non uniche) perfettamente organizzate. Il tempo di mangiare la chinoise con i parenti per poi riempire in tutta fretta le valigie e partire (con il panico di aver dimenticato qualcosa di importante).

Lo sapete perché i milanesini più buoni sono quella della propria mamma? Semplicemente perché il gusto che da bambini abbiamo acquisito era abbinato a immagini di situazioni, normalmente piacevoli, caratterizzati dalla famiglia e dai momenti passati assieme. Questi ricordi sono immagazzinati, detta dei ricercatori, in un’area vicina a quella dove il nostro cervello memorizza i gusti.

Cosa ne consegue? I momenti passati assieme in tranquillità sono importanti per noi e per l’evoluzione sana dei nostri figli. Possiamo mettere sotto l’albero dei viaggi, delle avventure oppure dei soggiorni relax, ma guardiamoci bene dal weekend a New York (includiamo invece la metropoli in un viaggio di alcune settimane lungo la costa), dalla settimana alla Maldive (dove il soggiorno di ‘riposo’ si riduce a pochi giorni) e, invece, proponiamo delle vacanze slow, di scoperta, di sport oppure relax.

Facciamo come il San Bernardo: 17 ore di sonno, 2 ore di cammino, 2 ora di attività e coccole, 2 ore di cura del proprio pelo e 1 dedicata al cibo…

Vi auguro uno felice e tranquillo Natale!

Testo a cura di Claudio Rossetti

Contatto: newsblog@viaggirossetti.ch 
Link utile: www.viaggirossetti.ch 

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-03-25 23:52:26 | 91.208.130.86