AvanTi
ULTIME NOTIZIE AvanTI
FOTO
STATI UNITI
1 gior
La NASA testa il primo prototipo di taxi volante totalmente elettrico
Il veicolo a decollo verticale è stato costruito da Joby Aviation e servirà per il trasporto rapido di persone.
VIDEO
ISRAELE
5 gior
La prima fabbrica al mondo di carne coltivata in laboratorio
La start-up israeliana Future Meat ha aperto un impianto in grado di produrre 500 kg di carne coltivata al giorno.
LUGANO
1 sett
Camillo Vismara SA aderisce al progetto sostenibiliTi in qualità di Heroes League Partner
L’azienda di Cadro sceglie di farsi promotrice di un cambio di passo dettato dall’amore per la propria terra
SVIZZERA
1 sett
I corsi della School of Disruption: l’e-learning per i lavori del futuro
L’iniziativa del SIDI consente di acquisire le competenze utili per cogliere nuove opportunità di lavoro e di business.
STATI UNITI
1 sett
Oggetti stampati in 3D che percepiscono l’interazione con l’utente
I ricercatori hanno integrato le capacità di rilevamento in metamateriali per creare dispositivi di input interattivi
ITALIA
2 sett
E se la realtà fosse un gioco di specchi quantistici?
Una nuova teoria del fisico italiano Rovelli suggerisce che la realtà potrebbe essere un gioco di specchi quantistici
MONDO
2 sett
Celle solari trasparenti che durano 30 anni
Dotate di una buona efficienza si potranno integrare in vetrate e infissi per trasformare le case in centrali elettriche
FOTO
STATI UNITI
2 sett
Una mano robotica gonfiabile con senso tattile
Creata una protesi che offre agli amputati un controllo tattile in tempo reale e consente una vasta gamma di attività.
FINLANDIA
14.09.2020 - 14:170

Idrogeno a basso costo grazie a un nuovo catalizzatore in nanotubi di grafene

Sviluppato un catalizzatore che consente le reazioni chimiche alla base della produzione dell’idrogeno a prezzi ridotti

Tra le varie alternative ai combustibili fossili, l’idrogeno rappresenta sicuramente una soluzione energetica molto promettente. Fino ad oggi, tuttavia, i costi di produzione piuttosto elevati, dovuti soprattutto alla necessità di utilizzare costosissimi metalli rari come il platino e l’iridio, ne hanno impedito l’adozione su larga scala.
La situazione potrebbe però presto cambiare grazie a un team di ricercatori dell’università finlandese di Aalto che, in collaborazione con colleghi del CNRS francese e austriaco, hanno messo a punto un innovativo catalizzatore in nanotubi di grafene in grado di consentire le reazioni chimiche necessarie alla produzione dell’idrogeno a un prezzo molto più basso di quello attuale.
«Vogliamo sostituire i catalizzatori tradizionali costosi e scarsamente disponibili, a base di metalli preziosi come il platino e l’iridio, con alternative altamente attive e stabili composte da elementi economici e riccamente disponibili sulla Terra come metalli di transizione, carbonio e azoto», ha spiegato Mohammad Tavakkoli, il ricercatore che ha elaborato lo studio.
I ricercatori hanno realizzato un ibrido in nanotubi di grafene-carbonio altamente poroso, introducendo singoli atomi di altri elementi noti per funzionare da ottimi catalizzatori, come ad esempio il molibdeno e il cobalto. Questa operazione è stata effettuata tramite un processo controllato in cui gli atomi estranei sono stati inseriti allo scopo di alterare le concentrazioni dei portatori di carica e modificarne le proprietà elettriche.
Il grafene e il nanotubo di carbonio (CNT) sono rispettivamente gli allotropi bidimensionali e monodimensionali del carbonio, oltre ad essere elementi che hanno suscitato molto interesse negli ultimi anni per via delle loro straordinarie proprietà rispetto a materiali più tradizionali. Il team di ricercatori è riuscito così a sviluppare un metodo semplice per far crescere questi nanomateriali, combinando le loro proprietà in un singolo prodotto.
«Siamo uno dei team leader al mondo per la sintesi scalabile di nanotubi di carbonio a doppia parete. L’innovazione qui è stata quella di modificare il nostro processo di fabbricazione per preparare questi campioni unici», ha dichiarato Emmanuel Flahut, direttore della ricerca presso il CNRS.
L’aspettativa dei ricercatori ora è che la loro ricerca sugli effetti del substrato sull’attività catalitica dei materiali porosi possa fornire linee guida per studi futuri e condurre a un nuovo modo di progettare elettrodi ad elevate prestazioni da adoperare nei dispositivi elettrochimici. Tutto ciò con l’obbiettivo di poter finalmente liberare l’enorme potenziale dell’idrogeno come fonte energetica pulita ed economica.

AvanTi
Ingrandisci l'immagine

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-20 22:31:42 | 91.208.130.89