Ated
ULTIME NOTIZIE ated ICT Ticino
ATED
15 ore
Query, non parole chiave: la seo e la carne del mondo
Query e semantica, non singole parole chiave. Andare oltre la sintassi per una seo più umana.
ated ICT Ticino
3 gior
Ticinonline partecipa ad Ated Virtual Network
Alla prima edizione parteciperà il Gruppo Editoriale Ticinonline, di cui TIO e 20 Minuti fanno parte.
ATED
5 gior
Sostenibilità e moda: binomio regale
Federico Marchetti lascia Yoox Net-a-porter per fashion task force sui cambiamenti climatici del Principe Carlo.
ated ICT Ticino
1 sett
wine&spirits: nasce un colosso online
La joint venture tra Campari e Moët Hennessy mira a creare un operatore online attraverso l’enoteca Tannico
ated ICT Ticino
1 sett
Turismo spaziale al via
La navicella spaziale Unity 22 ha portato Richard Branson in orbita, inaugurando l’era del turismo spaziale
ated ICT Ticino
1 sett
Arriva lo shop online di Netflix
Anche la piattaforma di streaming video Netflix si lancia nell’ecommerce
Ated - ICT Ticino
2 sett
Nel 2020 boom di startup agrifood sostenibili
Norvegia, Israele, Uganda i paesi con la più alta concentrazione di startup agrifood sostenibili per un giro da miliardi
ated ICT Ticino
2 sett
La tecnologia e i suoi falsi miti
Ci sono alcuni luoghi comuni della tecnologia che è opportuno sfatare.
ated ICT Ticino
2 sett
Paese in cui vai, tassa che trovi
Esiste uno strumento connesso all’infrastruttura di pagamento per calcolare e riscuotere le imposte sulle vendite.
ATED ICT TICINO
3 sett
L’Intelligenza Artificiale di Sensytouch
Esistono diversi approcci e modalità di architettura dell’AI, in cui si combinano le strutture guidate da algoritmi
ATED-ICT TICINO
3 sett
Per i Visionary Day un programma lungo un anno
L'evento a tema innovazione per le imprese torna a settembre con un'edizione ibrida e uno spazio virtuale
ated ICT Ticino
3 sett
Crisis Therapy: come gestire un’emergenza
Un libro di Andrea Polo aiuta ad affrontare le crisi e uscirne vincenti (con la giusta comunicazione).
LUGANO
4 sett
Voxxed Days Ticino scalda i motori
In programmazione alcune sessioni di formazione di alto livello in formato ibrido per sviluppatori e programmatori.
CANTONE
1 mese
Va in scena Hack4Learning
Si terrà il 21 e 22 agosto 2021 a Bellinzona presso l’Auditorium dell’Istituto Cantonale di Economia e Commercio
ATED
15.07.2020 - 08:380

La lettura oggi si ascolta

La nuova frontiera è negli audiolibri e nei podcast con cui fruiamo i contenuti

Il pianeta dell’audio è il protagonista indiscusso dell'ultima rivoluzione o evoluzione, che sta cambiando il modo di leggere sia le notizie sia i grandi classici. Anche perché ci sono nel mondo anche editori “tradizionali” che sperimentano nuove forme di narrazione, sfruttando la grande diffusione di assistenti vocali e mezzi di ascolto sempre più sofisticati (e direttamente collegati con i nostri smartphone).
Il formato audio per l’editoria si sta confermando uno dei più vivaci degli ultimi anni. Durante il Digital Audio Summit for Publishers, organizzato lo scorso 24 giugno da Bookwire (azienda dedicata al digitale per l’editoria, compresa la distribuzione e il marketing per audiolibri ed ebook) e da Digital Publishing Report, si è molto discusso delle prospettive di crescita, delle evoluzioni in atto e di come approcciare il settore.
Il dato principale è che nel 2020 si prospetta una crescita del 25% per gli audiolibri, toccando i 3,5 miliardi di dollari. Segnerebbero una crescita anche maggiore, ovvero del 30% i podcast (secondo i dati forniti da Deloitte). Premettiamo subito che si tratta di due modalità diverse di ascolto Gli audiolibri sono una versione “letta ad alta voce” di un testo scritto, quasi sempre sono fedelissimi al libro originale, anche se ci sono alcune case editrici che supportano la lettura con una colonna sonora di sottofondo o suoni ed effetti speciali, rendendo l’esperienza più coinvolgente, anche perché a volte sono attori affermati a leggere i testi. I podcast sono degli appuntamenti seriali, una raccolta di episodi legati da un filo conduttore che li lega. Di solito c’è uno speaker, a volte ci sono più ospiti e si sviluppano delle interviste, altre volte sono inchieste o approfondimenti su temi di attualità e cronaca.

Alcuni osservano che ogni ascoltatore di audiolibri genera una resa di fatturato 2,4 volte maggiore dell’ascoltatore di podcast, anche perché i primi sono solitamente a pagamento, mentre i secondi sono spesso contenuti audio gratuiti. Il trend positivo dei podcast, comunque, sembrerebbe essere globale. Secondo i dati raccolti da Edison Research, più di 100 milioni di americani dai 12 anni in su ascolta podcast; in Germania, il 58% della popolazione (tra i 16 e i 34 anni) ha ascoltato almeno una volta un podcast, e lo spagnolo e il francese sono la seconda e la terza lingua più presenti nel catalogo dedicato di Apple. Inoltre è indubbio che la tecnologia disponibile e la sua continua evoluzione influenzano e influenzeranno i contenuti ascoltati e la loro produzione. Come sottolinea Zack Reneau-Wedeen, a capo della produzione per Google Podcasts, «con la crescita delle cuffie wireless e degli assistenti vocali o smart speaker, ascoltare in questo momento è più semplice che mai, anche al di fuori della macchina. Per questo vedremo più consumo occasionale di contenuti audio e di creazione di questi contenuti, compreso materiale breve, facile da ascoltare mentre si fa una commissione veloce o si aspetta in fila. Aspettatevi una crescita di contenuti più brevi nel 2020».

Anche in Svizzera, in questo senso, c’è movimento. Proprio nei mesi scorsi sono partite nuove esperienze di podcast nel nostro Ticino, come ad esempio la rubrica l’Opinionista promossa da ated-ICT Ticino. Si tratta di interviste a figure di spicco del mondo dell’imprenditoria e dell’innovazione, professionisti di valore con delle storie e delle esperienze che vale la pena raccontare ma anche tecnici, studiosi, scienziati che sanno tradurre in maniera semplice concetti attuali che possono risultare complessi per la gente comune.
Ai lettori, complice anche la pausa estiva, non rimane che scegliere cosa ascoltare.

***

CHI È ated – ICT Ticino
ated - ICT Ticino è un’associazione indipendente, fondata e attiva nel Canton Ticino dal 1971, aperta a tutte le persone, aziende e organizzazioni interessate alle tecnologie e alla trasformazione digitale. Dal suo esordio, ated - ICT Ticino organizza manifestazioni e promuove innumerevoli conferenze, giornate di studio, visite e viaggi tematici, workshop e corsi. ated - ICT Ticino collabora con le principali istituzioni pubbliche e private, enti e aziende di riferimento, nonché altre associazioni vicine al settore tecnologico e all’innovazione. Grazie alla costante crescita qualitativa dell’attività svolta sul territorio, ated – ICT Ticino si propone come l’associazione di riferimento nell’ambito economico, politico ed istituzionale del cantone, in grado di favorire il dibattito tra aziende e professionisti e capace di coinvolgere le giovani generazioni, grazie ai percorsi promossi dal programma ated4kids e da tutte le sue altre iniziative.

Per ulteriori informazioni
ated – ICT Ticino
CP 1261 – 6502 Bellinzona 
Email: cristina.giotto@ated.ch
Phone: +41 79 253 79 52


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-07-27 02:13:07 | 91.208.130.89