keystone-sda.ch/ (ABIR SULTAN)
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
FOTO
BRASILE
1 min
Sanificato, il Cristo Redentore riapre al pubblico
Il monumento che abbraccia la città brasiliana potrà di nuovo essere visitato dopo 5 mesi di chiusura causa Covid
ITALIA
3 min
Covid, avvisi di garanzia per Conte e sei ministri
Quello della Procura di Roma sarebbe «un atto dovuto» secondo Palazzo Chigi. Si va verso l'archiviazione
STATI UNITI
38 min
Trump e Harris non si risparmiano, lui: «Pessima», lei: «Predatore seriale»
La combattiva vice di Joe Biden ha decisamente guadagnato l'attenzione del presidente Usa
CINA
1 ora
Guarito dal Covid-19 da mesi, è ancora positivo al tampone
Ma asintomatico, ne dà notizia la Commissione sanitaria municipale di Shanghai
GERMANIA
2 ore
Covid, scuola chiude dopo 4 giorni
A Berlino sono già sette gli istituti scolastici che hanno registrato singoli casi d'infezione
BIELORUSSIA
3 ore
L'UE: «Basta violenza in Bielorussia, il regime deve cambiare»
Parola dell'Alto rappresentante Josep Borrel, sui social agenti di polizia e militari rinunciano alla divisa
SPAGNA
3 ore
Vietato fumare all'aperto: il rischio di contagio è troppo alto
La Galizia proibisce la sigaretta se non c'è la distanza. Altre regioni ci pensano: «Il fumatore diffonde goccioline».
BIELORUSSIA
5 ore
Proteste dopo il voto: fermate 700 persone in 24 ore
Si trattava della quarta notte di scontri dopo le elezioni che hanno visto trionfare Lukashenko.
ITALIA
5 ore
Iscrive la compagna del suocero a un sito di escort: denunciata
La donna voleva che i due si lasciassero. Ora dovrà rispondere di furto d'identità.
STATI UNITI
5 ore
Trump chiede docce più potenti: «I miei capelli devono essere perfetti»
Il presidente vuole modificare una norma per il risparmio energetico del 1992. I critici: «Abbiamo altri problemi».
ISRAELE
10.09.2019 - 17:490
Aggiornamento : 19:11

Netanyahu: «Se vinco le elezioni annetterò la Valle del Giordano»

Il premier israeliano uscente chiede per questo «un mandato» agli elettori ad una settimana dal voto

TEL AVIV - «Se sarò eletto nuovo premier di Israele la mia intenzione e quella del nuovo governo è quella di estendere la sovranità israeliana alla Valle del Giordano e alla sponda nord del Mar Morto». Lo ha detto oggi il premier Benyamin Netanyahu chiedendo su questo «un mandato» agli elettori ad una settimana dal voto. «Quello diventerà il confine orientale di Israele», ha aggiunto.

«Chiedo il mandato ad estendere la sovranità israeliana a tutti gli insediamenti ebraici in Cisgiordania», ha precisato Netanyahu spiegando che se sarà eletto di nuovo primo ministro l'estensione avverrà «in coordinamento con gli Stati Uniti» e dopo che il presidente Donald Trump «avrà presentato il suo piano di pace».

Il primo passo del suo nuovo governo sarà tuttavia l'estensione della sovranità alla Valle del Giordano e al nord del Mar Morto. «Per questo passo - ha detto - le condizioni sono già mature».

Il piano dell'amministrazione Trump noto come l'"Accordo del secolo" - ha anticipato Netanyahu - «sarà presentato alcuni giorni dopo le elezioni israeliane» del 17 settembre. «È dietro l'angolo. Si tratta di una grande sfida, ma anche di una grande opportunità, di una occasione storica e unica per estendere la sovranità israeliana agli insediamenti ebraici in Giudea-Samaria», ossia in Cisgiordania.

«La questione - ha proseguito - è chi debba condurre le trattative con Trump. Starà agli elettori stabilire se vogliano me, oppure la coppia (Binyamin) Gantz-(Yair) Lapid'», che guida il partito centrista Blu-Bianco.

L'Olp: «Seppellita ogni speranza di pace» - «Se al premier (israeliano) Benyamin Netanyahu sarà consentito di attuare i suoi piani di annessione, seppellirà ogni speranza di pace tra israeliani e palestinesi». Lo ha detto su Twitter il segretario dell'Organizzazione per la liberazione della Palestina (Olp), Saeb Erekat, secondo cui gli israeliani e la comunità internazionale «devono fermare questa follia».

Partiti israeliani scettici - Sono state accolte con un misto di scetticismo e di preoccupazione nel mondo politico israeliano le dichiarazioni del premier Benyamin Netanyahu di voler estendere alla valle del Giordano la sovranità israeliana. «Gli abitanti di quella zona - ha affermato il partito centrista Blu-Bianco di Benny Gantz e Yair Lapid - non sono comparse in uno dei suoi film di propaganda».

«Netanyahu - ha rilevato Lapid - ha avuto tredici anni per estendere la sovranità alla valle del Giordano. Si tratta di un chiaro espediente elettorale. Più che territori, Netanyahu vuole annettersi voti dell'estrema destra».

A destra anche il partito Yemina ha accusato Netanyahu di aver fatto ricorso ad un «espediente elettorale». A sinistra il Campo democratico (Meretz, con l'ex ministro della difesa Ehud Barak) ha avvertito che «ogni provvedimento unilaterale di annessione arreca danno alla sicurezza di Israele ed impedisce la ripresa di negoziati». Secondo il deputato arabo Ahmed Tibi, «Netanyahu appicca il fuoco alla Regione nel tentativo disperato di sottrarsi alla giustizia».

keystone-sda.ch/ (ABIR SULTAN)
Guarda le 2 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
marco17 11 mesi fa su tio
Un pericoloso criminale, i cui propositi ricordano quelli del cancelliere del Terzo Reich di 80 anni fa.
miba 11 mesi fa su tio
Uno dei tanti criminali....
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-13 17:03:33 | 91.208.130.89