mobile report Segnala alla redazione
Alexey Novikov
I cristalli della Boemia
REPUBBLICA CECA
23.12.2018 - 07:000

Un Natale da favola nella Boemia meridionale

Un paesaggio pieno di foreste e peschiere, campagne bellissime, palazzi da favola e fattorie bianche

 

PRAGA – La Boemia meridionale è un luogo ricercato sia per le vacanze escursionistiche, sia per quelle di riposo. La regione rurale locale offre una quantità infinita di bellezze naturali, ma anche tanti monumenti storici e condizioni ideali per vivere nella natura più incontaminata. Da includere nel vostro programma anche alcune città storiche affascinanti, come la città di Cesky Krumlov ed il villaggio pittoresco di Holasovice, entrambi iscritti nella Lista del patrimonio culturale dell’UNESCO!

Se ci spostiamo a Cesky Krumlov, non possiamo dimenticare una perla dell’UNESCO che attrae per la sua ineguagliabile atmosfera natalizia, non solo negli spazi del Castello e Palazzo, ma nell'intera città, illuminata da migliaia di luci che rendono magica anche una semplice passeggiata per le strade addobbate. Il programma natalizio include l'illuminazione dell'albero di Natale all'inizio dell'avvento, i regali per la festa di San Nicola, la posta di Babbo Natale e il presepe vivente. Durante la Vigilia di Natale, nel Castello e Palazzo si svolgerà il Natale degli Orsi. A Natale sarà inoltre possibile visitare gli interni, anch'essi decorati per l'occasione. Anche l'area dei monasteri dei Minoriti e delle Clarisse di Cesky Krumlov, recentemente restaurata, prevede diverse manifestazioni per l'avvento. Durante i mesi invernali, è inoltre possibile visitare l’interessante museo, aperto tutto l'anno.

Difficilmente potreste trovare un altro luogo che su uno spazio così piccolo abbia concentrato tanto fascino. Il villaggio di Holasovice, situato in mezzo al paesaggio armonioso della Boemia meridionale, è un villaggio da fiaba. Sono stati i bellissimi frontoni delle fattorie barocche disposte attorno a una vasta piazza ad assicurargli l’iscrizione nella prestigiosa lista del patrimonio dell’umanità.

Wikipedia ci ricorda che la Boemia era famosa per la produzione di oggetti in vetro colorato. La storia del cristallo di Boemia iniziò con le abbondanti risorse naturali presenti nel territorio. I vetrai della Boemia scoprirono che miscelando cloruro di potassio e gesso si otteneva un vetro incolore chiaro e molto stabile. Essendo senza piombo, questo vetro poteva essere manipolato con un tornio da vasaio, procedura che permetteva la creazione di quasiasi forma. Esperti artigiani lavorarono ad arte il cristallo e perciò il quello di Boemia divenne famoso per il suo eccellente taglio ed i suoi artigiani divennero presto insegnanti qualificati di questa lavorazione in paesi vicini e lontani.

I manufatti erano decorati con soggetti floreali smaltati finemente, che venivano dipinti con grande velocità. Altri erano decorati con stampe litografiche colorate, copia di dipinti famosi. Famossissime furono, e lo sono a tutt’oggi, le bocce di Natale. Per vedere veri gioielli e seguire la produzione dei manufatti in vetro non dimentate di vistare il Museo dei vetro Moser a Karlovy Vary.

Testo a cura di Claudio Rossetti

Contatto: newsblog@viaggirossetti.ch

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-01-21 03:15:49 | 91.208.130.87