Freepik
ULTIME NOTIZIE Target
TARGET
3 gior
Pregi e difetti della nuova versione di Facebook
Grafica semplificata, sfondo scuro, riorganizzazione del feed: come stanno reagendo utenti e addetti ai lavori?
TARGET
5 gior
Google Shopping: che cos’è e come possiamo usarlo per aumentare le vendite
Dal noto motore di ricerca, un tool intuitivo e gratuito per far trovare prodotti e servizi dove la gente li cerca
TARGET
1 sett
Fare pubblicità su Spotify: un modo creativo ed efficace per far crescere il proprio business
Ecco possibilità e vantaggi offerti dalle inserzioni sul servizio di streaming musicale più popolare e diffuso al Mondo
TARGET
1 sett
È boom dei social media tra gli over 55 svizzeri. Tutti i numeri del digitale nel 2020
Crescono Facebook e Instagram e impennano TikTok, i laptop e lo streaming, ma non a scapito dei media tradizionali
TARGET
2 sett
Perché devi assolutamente usare Pinterest per promuovere la tua attività
Numeri, strumenti e potenzialità di un social sottovalutato, ma efficacissimo per la crescita di molti business
TARGET
2 sett
A scuola di marketing dal porno, tra dati, ironia e impegno sociale
Anticonvenzionale e di successo: cosa può insegnare PornHub, penalizzato da Google e dai social, a ogni altro business
TARGET
2 sett
E se arrivasse una seconda ondata? Così le attività locali possono farsi trovare preparate
3 consigli pratici per i business più legati all’andamento dei contagi, e per chi ha necessità di cashflow costante
TARGET
2 sett
I tuoi clienti sono aziende e professionisti? Ecco come trovarne di nuovi con il web
Questi sono i canali e i contenuti migliori per promuoversi in ogni fase del processo d’acquisto, se lavori nel B2B
TARGET
3 sett
Le tendenze social dell’Estate 2020: quali sfruttare per promuovere al meglio il proprio business
Non basta usare l’ultima app o formato, per avere successo. Ciò che serve ha due parole d’ordine: coinvolgimento, numeri
CANTONE
4 sett
Sui social… le dimensioni contano! Guida 2020 all’ottimizzazione di immagini e testi
Le info aggiornate per evitare tagli antiestetici ai visual e limitazioni espressive su Facebook, Instagram e LinkedIn
TARGET
1 mese
Cibo, vini e altre bontà del territorio: 3 step per vendere online i prodotti enogastronomici
Non di solo e-commerce vive il food in rete: ecco i passi fondamentali per creare o ampliare il proprio mercato
LUGANO
1 mese
Airbnb, Blablacar e gli altri: la sharing economy può ancora funzionare, ai tempi del Covid-19?
Le piattaforme per condividere beni e servizi hanno patito l'impatto della pandemia, ma per loro non è ancora finita
LUGANO
1 mese
Interpreti, autori, produttori, etichette: 3 step fondamentali per promuovere la musica online
Creare un brand, radunare fan, distribuire e finanziare i propri brani: ecco i passi da fare per avere successo sul web
TARGET
1 mese
Quali sono i social più usati al mondo, chi li utilizza e per quanto tempo?
Da Facebook a VK e QZone, alla presenza di giovani e meno: uno sguardo ampio sull’umanità che vive e comunica online
TARGET
1 mese
Consigli di digital marketing per avvocati, notai, contabili e fiduciari
Ecco come i consulenti per eccellenza possono acquisire nuovi clienti utilizzando al meglio gli strumenti del web
TARGET
1 mese
Facebook e Instagram Shops: perché dovresti usarli per promuoverti e vendere online
Scopriamo le funzionalità social nate per aiutare i piccoli business a monetizzare la loro presenza in rete.
TARGET
30.06.2020 - 12:300

3 spunti per promuovere meglio la tua attività immobiliare

Il residenziale è di nuovo in crescita, ma la domanda è cambiata: ecco come intercettarla con il digital marketing

Affittare o comprare casa: una delle grandi tappe dell’età adulta e una spesa incisiva nell’economia personale o familiare. Così come il resto degli ambiti economici, anche il mercato immobiliare ha subito la crisi dovuta alla pandemia, ma è stato resiliente. Secondo i dati raccolti su scala nazionale da Credit Suisse, l’anno 2020, per l’immobiliare svizzero, dopo essere iniziato in maniera molto promettente e aver subito lo stallo provocato dalla quarantena, sembrerebbe in fase di rapido ritorno alla normalità. Il blocco e la limitazione dei movimenti, nonché la riduzione dei salari, ovviamente, hanno largamente ridotto le entrate dovute a potenziali acquirenti e affittuari. La domanda, quindi, è rimasta paralizzata, seppure per breve tempo, dall’incertezza.

D’altro canto, le stesse inserzioni pubblicate per pubblicizzare immobili in vendita sono calate molto: non ne sono state create di nuove e alcune delle precedenti sono state rimosse, sebbene le case in questione non fossero state vendute. Nonostante questo, le transazioni effettive, fin dalle prime settimane di allentamento delle misure, hanno ripreso a crescere grazie a diversi fattori:

  • l’intervento tempestivo del Consiglio Federale e del Cantone, che ha tutelato molti salari;
  • un riscoperto valore del possesso di una casa propria, assimilato durante il lockdown;
  • un veloce adeguamento degli addetti ai lavori (agenti immobiliari, venditori, banche, ecc…) alle nuove esigenze di questo periodo storico.

Visto che le condizioni per un risollevamento ci sono, sorge spontaneo pensare a come, da un punto di vista comunicativo, quegli stessi addetti ai lavori possano promuovere ancora di più la propria attività attraverso un’attività la cui fama e il cui bisogno sono cresciuti molto, in seguito alla pandemia: il digital marketing.

 

  • 1) Scoprire le caratteristiche più ricercate e creare inserzioni su Google Ads e Facebook/Instagram Ads

Parallelamente alle variazioni, seppur ridotte, nell’offerta, sta subendo alcuni cambiamenti anche la domanda. Come detto, la pandemia ha messo in moto alcune esigenze nuove, e questo vale anche per le caratteristiche più ricercate degli immobili: la necessità, ad esempio, di avere balconi, terrazze, giardini, studi - features che prima della quarantena c’erano, ma non erano altrettanto impellenti - è adesso estremamente diffusa.

Buona norma sarà, di conseguenza, verificare, attraverso Trends, Keyword Planner, Neil Patel o Semrush, quali siano le caratteristiche più cercate su Google da chi compra o affitta. Questa sarà la base, insieme a contenuti foto/video evocativi e di altissima qualità, per poter curare la SEO delle schede immobiliari del proprio sito, e per poter implementare campagne advertising di successo sia su Facebook/Instagram Ads, che su LinkedIn Ads, che su Google Ads (dove la concorrenza degli aggregatori resta comunque molto forte).

 

  • 2) Monitorare eventuali cambiamenti di target

Se l’esigenza è avere spazi più ampi e versatili, cambierà anche la strategia di scelta del pubblico a cui ci appelliamo con inserzioni e annunci. Se prima, infatti, una piccola famiglia avrebbe ricercato quasi sempre uno spazio a propria misura, adesso potrebbe essere disposta, a fronte di una spesa leggermente maggiore, a valutare immobili più grandi.

Questa variabile dovrà riflettersi anche – almeno parzialmente - nelle nostre campagne di advertising, e dovremo premurarci di allargare il target di riferimento anche a persone con un nucleo familiare più ridotto, rispetto all'ampiezza dell'abitazione promossa.

 

  • 3) Sperimentare i filtri AR e non dimenticare di produrre foto e video immersivi e di qualità

La realtà aumentata sta spopolando su contenuti e piattaforme digitali di ogni genere, dai videogames ai social media. Un’applicazione di queste tecnologie alla comunicazione nel settore immobiliare potrebbe non essere immediata, ma è sicuramente nuova e interessante, così come le opportunità che può portarci a cogliere.

Potremo valutare di impiegarla, ad esempio, nell’ideazione di filtri Instagram e virtual tour immersivi che, con una navigabilità e una definizione della tridimensionalità sempre più accurate, potranno aiutarci a organizzare le prime visite agli immobili anche da remoto (e a mostrare diverse configurazioni dello spazio), in un periodo in cui il distanziamento sociale non è più un rigido obbligo, ma è comunque incoraggiato.

Foto e video di altissima qualità, che ci mostrino l’immobile in prima persona, ovviamente, non perderanno la loro utilità, soprattutto nella prima fase di contatto con il cliente attraverso le inserzioni.

 

Impossibile negarlo, ormai: gli strumenti del marketing digitale possono essere applicati con grande successo a moltissimi settori, se a monte viene formulata - da seri professionisti - una buona strategia di approccio ai potenziali clienti. Per questo, se anche tu lavori in ambito immobiliare, ti suggeriamo di contattarci per una consulenza gratuita. Quello di cui abbiamo parlato in questo articolo è la nostra specialità, così come trovare soluzioni versatili ed efficienti per migliorare il business di ogni professionista o imprenditore che si rivolge a noi.

 

Articolo a cura di Linkfloyd Sagl, agenzia di marketing e comunicazione in Ticino.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-20 22:30:06 | 91.208.130.89