Cerca e trova immobili

Sanità-InnovativaDiagnosi precoce: la strategia vincente per una guarigione più rapida ed efficace

15.06.23 - 11:30
Sanità Innovativa
Diagnosi precoce: la strategia vincente per una guarigione più rapida ed efficace

Cosa è una diagnosi e in cosa consiste la diagnosi precoce

La diagnosi è il processo di identificazione della malattia o del disturbo che causa i sintomi del paziente, può essere basata su una valutazione della sintomatologia presente, sui test di laboratorio, sulle immagini diagnostiche, o su una combinazione di questi fattori, mentre la diagnosi precoce si riferisce alla diagnosi della malattia o del disturbo in una fase precoce dello sviluppo, prima che si manifestino sintomi evidenti o prima che la malattia raggiunga uno stadio avanzato. 

 

Diagnosi e prognosi

La diagnosi come abbiamo detto, è l’accertamento della malattia sulla base dei sintomi del paziente. La prognosi, invece, si riferisce alla previsione dell'evoluzione e del risultato della malattia o del disturbo. 

In altre parole, la diagnosi identifica la malattia o il disturbo, mentre la prognosi valuta l'aspettativa di come la malattia o il disturbo evolveranno nel tempo.

 

Sanità Innovativa

 

L’importanza della tempestività 

La diagnosi precoce è un fattore chiave per la gestione delle malattie, perché consente di avviare il trattamento tempestivamente, migliorando la prognosi e la qualità della vita del paziente.

In campo oncologico, ad esempio, la diagnosi precoce è fondamentale per la sopravvivenza del paziente, la malattia è ancora localizzata e limitata, aumentando le possibilità di successo della terapia mirata e di guarigione completa. Uno studio del National Cancer Institute ha dimostrato che la sopravvivenza a cinque anni per il cancro del colon-retto è del 90% se diagnosticato precocemente, mentre scende al 14% se diagnosticato in una fase avanzata. Al contrario, se il cancro viene diagnosticato in uno stadio avanzato, il trattamento diventa più complesso e le possibilità di successo terapeutico diminuiscono.

Anche per le malattie neurologiche, come la malattia di Alzheimer, la diagnosi precoce può fare la differenza. Uno studio pubblicato su Neurology ha dimostrato che la diagnosi precoce della malattia di Alzheimer consente ai pazienti di iniziare il trattamento farmacologico tempestivamente, migliorando la qualità della vita e ritardando in modo importante la progressione della malattia.

Inoltre, può ridurre i costi sanitari associati alla gestione di malattie avanzate e complesse. Uno studio del 2017 ha dimostrato che la diagnosi precoce della fibrosi cistica può ridurre i costi sanitari del 50% rispetto alla diagnosi tardiva.

È importante sottolineare che una diagnostica tempestiva non riguarda solo l’ambito oncologico o neurologico, ma può essere estremamente utile anche per malattie a evoluzione cronica come l'ipertensione arteriosa o il diabete.

Nell'ipertensione arteriosa, può prevenire complicanze come ictus, infarto del miocardio e insufficienza renale cronica. Uno studio scientifico del 2018 ha dimostrato che la diagnosi precoce dell'ipertensione arteriosa può ridurre del 25% i costi sanitari associati alle complicanze future.

Nel diabete è estremamente utile a prevenire la neuropatia, la retinopatia e l'insufficienza renale. Alcuni studi scientifici hanno dimostrato che la diagnosi precoce del diabete può ridurre del 30% i costi sanitari.

In sintesi, la diagnosi precoce è un fattore chiave per la gestione delle malattie, consente di avviare il trattamento in tempi brevi migliorando la prognosi e la qualità della vita delle persone e riducendo i costi sanitari associati all’evoluzione futura. È assolutamente fondamentale sensibilizzare la popolazione sull'importanza di sottoporsi a controlli regolari e promuovere l'accesso a strumenti di screening e diagnosi tempestivi.

 

Lo screening preventivo come primo passo per una guarigione duratura

L’Advance Care Planning è un primo passo fondamentale per il percorso di guarigione, consente di agire tempestivamente, anticipare la progressione della malattia e individuare eventuali fattori di rischio per prevenirne lo sviluppo.

 

Sanità Innovativa


Diagnostica e tecnologia

La tecnologia ha rivoluzionato la diagnostica, consentendo di sviluppare strumenti e tecniche sempre più avanzate e precise per l'identificazione delle malattie.

Tra le tecnologie più utilizzate in questo campo ci sono le immagini diagnostiche, come la radiografia, la tomografia assiale computerizzata e la risonanza magnetica, che consentono di visualizzare l'interno del corpo umano e identificare eventuali anomalie o lesioni.

La diagnostica è stata rivoluzionata dalla biologia molecolare, che consente di identificare e analizzare i componenti molecolari delle cellule e dei tessuti. Tra le tecniche di biologia molecolare più utilizzate ci sono la PCR (Polymerase Chain Reaction), la Western Blotting e l'ELISA (Enzyme-Linked Immunosorbent Assay).
La tecnologia innovativa ha anche consentito lo sviluppo di strumenti di screening e diagnosi sempre più precisi e rapidi, come i test mirati per la diagnosi dell'HIV o dell'influenza, e i test genetici per l’individuazione di malattie ereditarie. 

Le tecnologie virtuali hanno permesso lo sviluppo di strumenti di telemedicina, consentendo ai medici di effettuare diagnosi a distanza e di monitorare i pazienti a domicilio.
In sintesi, la tecnologia ha rivoluzionato la diagnostica, lo sviluppo di strumenti e tecniche sempre più avanzate e precise per l'identificazione delle malattie e il monitoraggio dei pazienti, migliorando la qualità delle cure e la prognosi delle malattie nella loro evoluzione.

Sanità Innovativa
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE