Ated
ULTIME NOTIZIE ated ICT Ticino
CANTONE
1 gior
Cyber security un business enorme
CANTONE
4 gior
I dati entrano nel calcio
Nella serata in cui ated-ICT ha festeggiato i suoi primi 50 anni si è svolto un dibattito moderato da Milena Folletti
ATED ICT-TICINO
6 gior
Mezzo secolo di ated-ICT Ticino
Saluto introduttivo del Consigliere di Stato Christian Vitta in occasione dei 50 anni di ated ICT Ticino
ATED
1 sett
Ated festeggia 50 anni in Ticino
L’associazione è al giro di boa del mezzo secolo e annuncia una serie di nuove iniziative per il 2022.
ATED ICT-TICINO
1 sett
Stampare in 3D anche su metallo
Nel laboratorio di Elmec 3D arrivano due nuove stampanti che segnano un traguardo per la fabbrica di Brunello
ATED
1 sett
E-commerce: omnicanalità e servizio per crescere
Nel 2020 l’e-commerce europeo è cresciuto raggiungendo un valore di 757 miliardi di euro.
ATED ICT-TICINO
2 sett
Stelex Software trionfa agli Swiss Game Awards
"Castello Visconteo di Locarno" è stato nominato come "Serious Game" dell'anno, vincendo il premio “Audience Choice”
ATED ICT TICINO
2 sett
Tornare a viaggiare per lavoro
Una grande parte dei viaggiatori d'affari siano disposti ripartire per lavoro nei prossimi 12 mesi.
ATED ICT TICINO
2 sett
Anche Nike entra nel metaverso
L’azienda americana registra i suoi marchi per la vendita di oggetti virtuali
CANTONE
3 sett
Il regalo di Natale perfetto? Arriva il Cyber Survival Game
Cyber Survival Game è il gioco da tavolo legato alla formazione sulla sicurezza informatica firmato ated-ICT Ticino.
ATED ICT TICINO
3 sett
Una scuola dentro un’agenzia di comunicazione
L’agenzia creativa Blossom apre una sua scuola di formazione.
ATED ACT TICINO
4 sett
Il metaverso è (anche) una questione svizzera
Il termine metaverso è oggi di moda, dopo le dichiarazioni di Mark Zuckerberg che ha ribattezzato Facebook in «Meta»
ATED ICT TICINO
1 mese
Il vino si vende online
L’e-commerce di Xtrawine vola in Svizzera, mettendo a segno risultati ben superiori alle aspettative
ATED ICT TICINO
1 mese
Amazon e la lotta alla contraffazione
Amazon ha svelato i numeri sul primo anno della Counterfeit Crimes Unit.
ATED ICT TICINO
08.02.2021 - 08:130

Nuovi social: arriva Clubhouse

La piattaforma giunge in Europa e scommette sulla voce, grazie a un servizio di chat audio.

È il canale social sulla bocca di tutti da qualche giorno. Si chiama Clubhouse e arriva direttamente dalla Silicon Valley. Parliamo di un’applicazione che offre un servizio di chat audio, ovvero la possibilità di creare stanze in cui ascoltarsi e parlarsi, su temi specifici, in tempo reale. Nel descriverla, Carola Frediani, giornalista e cybersecurity awareness manager, ma anche autrice di libri sui temi della cybersicurezza e ideatrice della newsletter settimanale “Guerre di rete” osserva che: «Va pensata come una app per partecipare a conferenze o tavole rotonde, o meeting di gruppo, tutto solo via audio. Stanze in cui ci sono degli speaker ma dove gli ascoltatori possono intervenire alzando virtualmente la mano». 

Clubhouse in realtà è stata lanciata quasi un anno fa con 2 milioni di utenti, ma ha incassato già 100 milioni di dollari di investimento dalla società di venture capital Andreessen Horowitz. L’applicazione made in San Francisco finora si è diffusa col sistema degli inviti e delle liste d’attesa. Sappiamo che questo è un meccanismo di marketing collaudato, che fa leva su senso di esclusività e scarsità indotta artificialmente. Ma negli ultimi giorni sembra puntare a espandersi sul mercato europeo, dove un buon numero di utenti sta entrando per affollarla, al ritmo di mezzo milione a settimana. Carola Frediani che l’ha testata ci dice che: «L’esperienza di utilizzo è molto funzionale e semplice, si apre, sono segnalati alcuni eventi/stanze, si possono calendarizzare quelli futuri, si può saltare in una stanza di quelle attive in quel momento, ascoltare, uscire in silenzio. Per ora c’è una prevalenza netta di inglese (più varie stanze tedesche, infatti in Germania sta andando forte, ma stanno iniziando anche quelle italiane). I temi che si incontrano di più, calcolando anche il bacino iniziale selezionato di utenti, sono soprattutto business, marketing, brand, crescita personale, futuro del tech, startup. È come prendere una vecchia chat IRC, iniettarci un audio di qualità podcast, spruzzarlo con un aroma di convegno, caffè e ciambelloni, risciacquando il tutto nei fiumi della Silicon Valley. Un po’ stucchevole, un po’ irreale. Ma, per ora, tecnicamente pulito e funzionante». 

Un punto interessante riguarda, però, il tema della privacy e proprio Carola ha sottolineato in modo appuntito la questione. «L’app è anche un social, non solo perché per ora le persone sono invitate, ma anche perché ci si segue a vicenda, come in tutte le reti sociali. Per fare tutto ciò Clubhouse è estremamente insistente nel richiedere l’accesso alla rubrica telefonica. Si può negare ma solo con pervicacia e col risultato di non poter invitare nessuno (perché per invitare anche solo due persone vuole l’accesso alla rubrica, e non lo si può fare inserendo una mail). La richiesta mi ha colpito e sono andata a cercare un po’ in giro scoprendo che aveva colpito anche il garante per la protezione dei dati di Amburgo, Johannes Caspar. Secondo Caspar, Clubhouse non soddisferebbe i requisiti del Regolamento europeo sulla privacy (GDPR), in quanto la sua dichiarazione sulla protezione dei dati non terrebbe conto di tali requisiti, non verrebbe nominata una persona di contatto e in più l’applicazione obbligherebbe a condividere la propria rubrica con il servizio se si desiderano invitare altre persone, una funzione centrale dato che il servizio si basa su inviti, riferisce la testata tedesca Handelsblatt. E non è chiaro come vengano usati quei dati, scrive anche la tedesca DW. Vista la crescita degli utenti europei e italiani, sarebbe interessante vedere che ne pensano anche gli altri garanti».

Insomma, come tutti i club esclusivi, la selezione all’ingresso prevede che il gestore sappia molto di noi o che per lo meno osservi un po’ troppo da vicino la nostra rubrica di contatti e relazioni.

Ovvero, un nostro patrimonio di dati che sarebbe giusto custodire con una certa attenzione.

CHI È ated – ICT Ticino
ated - ICT Ticino è un’associazione indipendente, fondata e attiva nel Canton Ticino dal 1971, aperta a tutte le persone, aziende e organizzazioni interessate alle tecnologie e alla trasformazione digitale. Dal suo esordio, ated - ICT Ticino organizza manifestazioni e promuove innumerevoli conferenze, giornate di studio, visite e viaggi tematici, workshop e corsi. ated - ICT Ticino collabora con le principali istituzioni pubbliche e private, enti e aziende di riferimento, nonché altre associazioni vicine al settore tecnologico e all’innovazione. Grazie alla costante crescita qualitativa dell’attività svolta sul territorio, ated – ICT Ticino si propone come l’associazione di riferimento nell’ambito economico, politico ed istituzionale del cantone, in grado di favorire il dibattito tra aziende e professionisti e capace di coinvolgere le giovani generazioni, grazie ai percorsi promossi dal programma ated4kids e da tutte le sue altre iniziative.

Carola Frediani
Ingrandisci l'immagine

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-01 01:59:18 | 91.208.130.87