Cerca e trova immobili
La pagina a sostegno dell’apprendistato

#iodomaniLa pagina a sostegno dell’apprendistato

01.09.23 - 14:48
Seguire un percorso formativo costituito da scuola e azienda offre ai giovani innumerevoli vantaggi. Vi sveliamo quali.
#iodomani
La pagina a sostegno dell’apprendistato
Seguire un percorso formativo costituito da scuola e azienda offre ai giovani innumerevoli vantaggi. Vi sveliamo quali.

LUGANO - Un percorso d’eccellenza riconosciuto a livello internazionale per la qualità ma soprattutto per l’efficacia nel formare giovani professionisti capaci e competenti che purtroppo è ancora troppo poco conosciuto e apprezzato in Ticino. Sfogliando il rapporto “Barometro della transizione 2023”, risultati marzo/aprile 2023 della SEFRI emerge un dato molto significativo e allo stesso tempo preoccupante, tenendo chiaramente conto che si tratta di un’indagine a campione: il 20% dei giovani italofoni ritiene che i propri genitori abbia una conoscenza scarsa o molto scarsa del sistema di formazione professionale elvetico; la percentuale più alta rispetto al 10% della parte tedesca e al 18% per quella francese (link grafico).

La poca conoscenza porta senza dubbio a un’immagine sbagliata dell’apprendistato pensando spesso a un percorso senza sbocchi e senza possibilità di carriera, mentre la realtà non è proprio così. Seguire un percorso formativo duale – scuola e azienda – offre ai giovani innumerevoli vantaggi, uno su tutti la possibilità di sviluppare delle competenze che sono ritenute fondamentali per essere competitivi nell’attuale mercato del lavoro. Molti imprenditori, direttori d’azienda, insegnanti, ecc. hanno iniziato la loro carriera partendo proprio da un apprendistato, storie di successo che possono aiutare i genitori a comprendere e a valutare differentemente questo percorso formativo.

#iodomani è parte integrante del nuovo progetto a sostegno dell’apprendistato realizzato da Fill-Up con il sostegno di SwissSkills e la Camera di commercio del Canton Ticino. Uno sguardo sui principali attori della formazione professionale grazie al canale ZappTV – il collegamento tra la Generazione Z e il mondo dell’apprendistato: apriremo le porte ad aziende formatrici, agli apprendisti e ai formatori, ai partecipanti dei campionati delle professioni e non da ultimo a chi ha iniziato la sua carriera proprio da un apprendistato. Ma non ci saranno solo dei video, su #iodomani troverete interviste, eventi, articoli legati al mondo dell’apprendistato.

Volete condividere la vostra carriera professionale, volete presentare la vostra azienda e far conoscere le professioni d’apprendistato offerte? Contattateci subito: info@fill-up.ch
Seguici anche canali principali social: Instagram @zapptvgenz – Facebook @ZappTVGenZ – Youtube @zappTVGenZ

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Voilà 10 mesi fa su tio
Moltissime ditte assumono in prevalenza ragazzi usciti dalle medie con il livello A, anche se non è necessario. Quindi chi ha il livello B, oltre a non poter frequentare scuole superiori, rimane sfavorito anche per l'apprendistato.

UtenteTio 10 mesi fa su tio
Risposta a Voilà
Livelli roba da terzo mondo! Poi vediamo tutti gli scienziati da baraccone livelli A che occupano cadreghini in CdA e non sanno cambiare una lampadina o pulire una scrivania da soli solo perché indossano giacca e cravatta.

Minestracalda 10 mesi fa su tio
Il problema è che dopo l’ apprendistato questo ragazzo rimangono a piedi perché non vengono assunti, ho visto con i miei occhi, un operaio non qualificato in Ticino costa meno di un ragazzo che ha finito l’apprendistato e giustamente deve fare esperienza… Dunque non viene assunto…

UtenteTio 10 mesi fa su tio
Risposta a Minestracalda
Infatti il problema è anche questo! La Redazione potrebbe farsi dare il numero di apprendisti che hanno iniziato il 1° anno per arrivare al 3° o 4° anno, tenendo conto che alcune professioni hanno solo 2 anni essendo un tirocinio pratico. Una volta gli obbiettivi erano molto differenti, come quello di conseguire un AFC ed andare a fare il poliziotto, oppure carriera militare, oggi l'obbiettivo è SOPPRAVVIVERE. Ed alcune aziende sfornano solo apprendisti per poi molarli sul marciapiede.

Don Quijote 10 mesi fa su tio
Per quanto riguarda la formazione di polimeccanici e relative specializzazioni c'è troppa burocrazia statale che impone programmi d'insegnamento poco flessibili e adattabili alle esigenze tecniche dell'azienda. Per le piccole aziende è difficile ricevere l'autorizzazione per la formazione di apprendisti, non per mancanza di competenze ma per che non rientrano nel programma statale o solo parzialmente. Il vantaggio di una più ampia infarinatura di conoscenze permette a fine apprendistato di scegliere strade diverse, lo svantaggio è che la bassa specializzazione non permette di collocarsi con un buon stipendio e fare la differenza. Se poi non si ha la fortuna di poter continuare l'apprendimento si rimane tutta la vita con stipendi mediocri al servizio di grandi aziende svolgendo compiti semplici, sgomitando con frontalieri e robot.

Marco2023 10 mesi fa su tio
concordo con utente tio...

UtenteTio 10 mesi fa su tio
Mi spiace, ma non vedo che utilità c'è nel pagare un'azienda come Fill-Up per far trovare un posto d'apprendistato, se iniziamo a far pagare alle famiglie dei 15enni per una consulenza, quando a fine apprendistato ne hanno 19 o 20 cosa succede, mi sembra di vedere le puntate del milaneseimbruttito... "nano ricordati che...". Il Cantone dispone del sito orientamento.ch e della famosa Città dei mestieri (dove personalmente dopo 2 conferenze a tema, nutro dei dubbi sull'utilità, se non quella di aver piazzato i soliti noti), quindi mi domando perché e percome c'è chi fa fatica a trovare un posto di tirocinio per il proprio figlio o figlia, ma che forse c'è qualche ruota dell'ingranaggio non gira come dovrebbe a causa di qualcuno che dorme? Quasi tutte le professioni dispongono di un'associazione di categoria, tipografia/grafica, giardinieri, elettricisti, muratori, dentisti/igenisti, ecc.... dovrebbero essere loro i riferimenti dove rivolgersi, il mio vicino ha trovato impiego per il figlio in 10 giorni, spulciando il sito orientamento.ch e mandando mail o telefomando per far fare degli stage. È imbarazzante il silenzio dei vari orientatori e DECS a riguardo, ma forse gli va bene così.