Freepik / DCStudio / Michele Di Paolo
ULTIME NOTIZIE Target
Target
1 gior
Ecco le parole che migliorano le vendite creando emozioni
Alcune espressioni delle campagne pubblicitarie aumentano la percezione di fiducia ed empatia e il desiderio d’acquisto
Target
1 sett
Pricing psicologico: come determinare sempre il prezzo giusto
Minuscole variazioni incoraggiano i clienti a comprare determinati prodotti piuttosto che altri: scopriamole insieme.
Target
3 sett
Aumentare le vendite online curando lo ZMOT: che cos’è il Momento Zero della Verità
Le regole di base da seguire per trarre il meglio quando un potenziale cliente si informa su di noi
Target
1 mese
Parola d’ordine? I termini più persuasivi del copywriting
Scopriamo insieme come e perché alcune espressioni incoraggiano a compiere determinate azioni.
Target
1 mese
Quando la musica fa la differenza: marketing e sound design
I componenti di 8 Hz ci hanno raccontato in che modo il suono sta cambiando le regole del gioco in comunicazione
Target
2 mesi
Conversational Marketing: non solo comunicazione, ma dialogo
Lo scambio di feedback tra cliente e brand è al centro di questo approccio orientato a creare relazioni di valore
Target
2 mesi
Advergame: quando il marketing incontra i videogiochi
Divertenti, mai invasivi e molto coinvolgenti: ecco in cosa consiste questa interessante categoria del gaming
Target
2 mesi
Ristoranti e hotel in Ticino: che cosa è cambiato negli ultimi 18 mesi?
Ne abbiamo parlato con l’esperto Gzim Sinani, che ci ha raccontato il suo punto di vista sull’argomento
Target
2 mesi
Come gestire progetti digitali complessi? La parola agli esperti
Fare il Project Manager è un’avventura sfidante e articolata: ce la raccontano Emanuele De Pasquale e Marziale Brusini
Target
2 mesi
L’arcobaleno dei brand: 3 iniziative di digital marketing nel mese del Pride
“Rainbow washing” o sostegno sincero alla causa LGBTQ+? Ecco cos’hanno fatto alcuni grandi marchi.
Target
2 mesi
Digital Marketing per le università? Si può: vediamo come
L’esperto Francesco Laezza ci ha aiutato a scoprire di più sulla comunicazione delle istituzioni di alta formazione.
Target
2 mesi
La bellezza del digitale: come si fa web marketing per il settore Beauty?
Lo abbiamo chiesto a chi se ne intende: il consulente e docente Francesco Laezza ci ha raccontato alcune curiosità.
Target
24.08.2021 - 11:370

Come curare la propria immagine sul web

Come ci presentiamo, offline e online, fa la differenza: ce lo ha raccontato Michele Di Paolo, consulente d’immagine

Quanto tempo avete speso nello scegliere la foto del vostro profilo LinkedIn o Facebook? Ormai, lo sapete, viviamo in un momento storico in cui l’immagine è molto importante, a volte anche a scapito dei contenuti, della “sostanza”. D’altro canto, per chi ha competenze e professionalità da vendere, sia a livello personale che di brand, è fondamentale sapere come presentarsi, proprio per valorizzare ciò che ha da offrire.

In questo contesto si sono affermate delle figure professionali che svolgono proprio questo specifico ruolo: guidare e consigliare i loro clienti nelle migliori scelte d’immagine, da compiere per potersi promuovere efficacemente nel mondo reale e in quello digitale.

Attenzione: queste due dimensioni sono tutt’altro che simili, tant’è che comportano strategie diverse a dipendenza delle occasioni.

Abbiamo voluto scoprire un po’ di più su questo interessante tema: lo abbiamo fatto rivolgendoci proprio a un consulente d’immagine, Michele Di Paolo, che ci ha parlato dell’utilità e dei retroscena di questo mestiere.

 

Quando ti chiedono che lavoro fa un consulente d'immagine, cosa rispondi?

Il lavoro del consulente d’immagine è creare armonia attraverso forme, colori, tessuti e stili, aiutando così le persone ad esprimere loro stesse. Se si pensa che il consulente d’immagine sia un consulente moda, possiamo dire con certezza che però il suo lavoro va ben oltre ciò che è di tendenza.

 

Come ti sei avvicinato a questo ambito?

Sin da bambino, trovavo affascinante osservare le persone e il loro stile: più li guardavo più mi veniva voglia di giocare con tutte quelle forme bizzarre, colori e tessuti cercando di dare un significato a quello che poi riuscivo ad abbinare.

Osservavo mia nonna truccarsi le domeniche, memorizzando i passaggi e il tempo che dedicava alla sua preparazione, per poi vedere mia madre correre a destra e sinistra per badare a 3 figli: due vite diverse con stili diversi, e ciascuna raccontava uno storia. Comprendere che dietro al nostro modo di vestire si racchiudevano molteplici significati e vite diverse mi ha fatto innamorare di tutto il mondo beauty.

 

Come cambia la cura dell'immagine sul web rispetto a quella "offline”?

Dobbiamo considerare che l’immagine sul web ha una capacità comunicativa attiva molto rapida, perché può entrare in comunicazione con più persone e realtà nello stesso momento.

Per avere una buona immagine sul web, consiglio di creare uno standard che sia chiaro e concreto, per riuscire a comunicare nella maggior parte dei casi il proprio messaggio e per farlo in maniera “corretta”, a differenza invece della modalità offline che ci dà la possibilità di presentarci, adattarci alla situazione e condurre noi la sua comunicazione.

 

Qual è il consiglio che ti capita più spesso di dare a chi vuole migliorare la propria immagine su internet?

Secondo gli studi sulla comunicazione non verbale, si registrano dati che spiegano che l’immagine di ognuno di noi su internet perde fino al 50% di capacità comunicativa, rispetto alla comunicazione in presenza. Come fare per rafforzare la nostra efficacia sul web?

  • Le immagini utilizzate devono sempre essere aggiornate: l’immagine di voi stessi per rappresentarvi al meglio deve parlare al presente!
  • Studi di immagine e psicologia spiegano molto bene che i colori che indossiamo possono avere un grosso impatto nella nostra comunicazione/presentazione. Nella comunicazione non verbale sappiamo che i colori in un modo o nell'altro stimolano emozioni, sensazioni e ricordi, quindi di conseguenza anche la percezione esterna di chi ci osserva. Nella presentazione di sé, di solito si consiglia di creare una linea di colori personale, che rafforzi il perseguimento dell’obiettivo di comunicazione a cui si aspira.
  • Crearsi un’immagine propria, un proprio “standard” che esca da quelli troppo diffusi e conosciuti: ognuno di noi ha una storia e un’esperienza, ed è giusto che venga raccontata. Quindi, se l’uomo in ufficio vuole sentirsi libero di usare una pochette nel taschino piuttosto che la cravatta, si senta libero di farlo, renderà sicuramente la sua presenza diversa rispetto alla massa, questo potrà andare a suo vantaggio in diverse occasioni.

_______

Anche nei contesti meno aspettati, rivolgersi a un esperto di comunicazione può rivelarsi fondamentale per raggiungere i propri obiettivi di marketing più in fretta.

Ecco perché molti, tra professionisti e imprese, anche locali, si rivolgono ad addetti ai lavori per perfezionare la propria immagine online - o costruirla da zero - e per migliorare la propria visibilità o aumentare le proprie vendite. Contattaci per una consulenza gratuita: ti racconteremo nel dettaglio come possiamo far crescere nel tuo business.

 

Articolo a cura di Linkfloyd Sagl, agenzia di marketing e comunicazione in Ticino.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-22 11:31:00 | 91.208.130.87