mobile report Segnala alla redazione
LUGANO
01.12.2018 - 07:000

Rivoluzione TripAdvisor: non più solo un sito di recensioni, ma un social network sui viaggi

Seguire amici, blogger, aziende, pubblicare post, condividere recensioni e creare le proprie guide di viaggio: ecco tutte le novità utili a incrementare il tuo business in ambito hotel, f&b e travel

 

Oltre 700 milioni di recensioni di ristoranti, alberghi e viaggi, evidentemente, non bastavano più, per mantenere la leadership di questo mercato. TripAdvisor ha deciso di evolversi, cambiare pelle, rivoluzionando la sua piattaforma e ponendosi un obiettivo ambizioso: “diventare il social network dei viaggi”. Il traguardo da raggiungere, quindi, è permettere agli utenti di recepire le informazioni più rilevanti durante la pianificazione della propria vacanza, in modo più semplice e rapido, anche attraverso opinioni e consigli dei propri amici o di esperti di fiducia. Tutto in un’unica esperienza.

Perché disperdere l’enorme patrimonio di contatti (500 milioni di visitatori unici al mese), insomma, se può essere TripAdvisor stesso la risorsa da consultare per qualsiasi aspetto del proprio viaggio?.
Risultato: la community di viaggiatori, così come l’abbiamo conosciuta per anni, non esiste più. Adesso si aprono degli spazi per brand, influencers, familiari, amici, editori. Gli utenti del colosso delle recensioni di viaggio potranno connettersi con persone di cui si fidano, e contare su informazioni sempre più personalizzate e in linea con i loro interessi, produrre e vedere contenuti utili e di ispirazione, ma non solo. La grande novità è la funzionalità “Viaggi” che offre la possibilità di collaborare con amici e conoscenti per creare itinerari e guide di viaggio in modo condiviso. Una lista di cose da fare o da vedere per la scoperta autentica di una particolare destinazione, insomma.

Una volta effettuato il login, la home, come avviene per Facebook, Instagram e LinkedIn, viene trasformata in un feed personalizzato di informazioni. Ciò significa poter scorrere la propria bacheca e accedere ai contenuti pubblicati da amici, influencers e aziende che si è deciso di seguire, per trarne ispirazione, oppure scegliere una destinazione e scremare così le informazioni ottenendo soltanto quelle relative alla meta che si sta pianificando di visitare. Vuoi andare a Parigi? Ecco la guida di viaggio di un blogger sulle cose da fare a Montmartre, l’opinione di un parente su un hotel nei pressi del mercato delle pulci a St-Ouen o la recensione di un critico gastronomico sui migliori ristoranti della città.
Alberghi e ristoranti possono sfruttare la piattaforma e pubblicare contenuti per raggiungere nuovi clienti in tempo reale: si potrebbe scrivere un post, ad esempio, per invogliare i visitatori nelle vicinanze con un’offerta del 20% di sconto.

La nuova versione social di TripAdvisor, disponibile in 28 lingue, consente agli utenti di creare un proprio profilo e personalizzarlo con immagine, copertina e una breve bio. Durante la navigazione sarà possibile mettere “like”, pubblicare post arricchendoli con foto e video, condividere recensioni, “entrare nei viaggi” dei propri amici di Facebook, visionando esperienze e punteggi che hanno assegnato a hotel, punti di interesse e ristoranti. Ogni luogo visitato sarà “recensibile” e condivisibile a 360 gradi, connettendo ogni persona con amici, personaggi pubblici e riferimenti in ambito turistico, così da offrire informazioni sicure da fonti di cui si possa avere piena fiducia.

Con questa operazione, TripAdvisor riorganizza al meglio la sconfinata quantità di contenuti di cui è già in possesso e offre un assist alla creatività di tutti i viaggiatori. «Così come ciascuno di noi ha i suoi siti o app di riferimento per la musica e lo shopping, stiamo facendo sì che TripAdvisor sia ora la risorsa da consultare per ogni aspetto di un viaggio», ha detto il presidente e CEO del sito di recensioni più famoso al mondo. Ma attenzione: accedendo a TripAdvisor senza effettuare il login, si hanno ancora a disposizione le sole recensioni, come accadeva in passato. Siete sicuri di non volervi registrare e voler perdere tutte queste opportunità?

Se lavori nella ristorazione, nel mondo degli alberghi o in quello dei viaggi, integrare TripAdvisor nella tua strategia di marketing potrebbe dare un grande sprint al tuo business. Contattaci subito per una CONSULENZA GRATUITA PERSONALIZZATA, e scopri come farlo al meglio!

Articolo a cura di Linkfloyd Sagl, agenzia di marketing e comunicazione in Ticino.

Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-12-14 21:06:03 | 91.208.130.86