Segnala alla redazione
LUGANO
13.07.2018 - 09:290

Prima di tutto, l’analisi di marketing

Tanti clienti non la considerano o la definiscono troppo onerosa. Eppure l’analisi di marketing è l’asset che garantisce il miglior ritorno sull’investimento

Il titolo di un nostro articolo di qualche tempo fa, pubblicato su un noto magazine economico ticinese, titolava “Senza strategia, la sconfitta è sicura”.

Mai frase può definirsi più vera. Nel lavoro, come nella vita di tutti i giorni, chi non parte con una pianificazione delle mosse da intraprendere, è sicuramente penalizzato rispetto a chi invece agisce in senso opposto.

Nel mondo della comunicazione, quello vero delle agenzie professionali e delle aziende lungimiranti, prima di intraprendere qualsiasi azione, è sempre necessaria un’attenta analisi di marketing.

L’analisi di marketing è un documento scritto, di grandezza variabile a seconda delle esigenze del committente, dove viene messo nero su bianco cosa, quando, perché e soprattutto come un prodotto o un servizio debbano posizionarsi sul mercato.

È composto da testo, statistiche, grafici, qualche immagine. Il suo scopo è di far seguire una strategia precisa all’azienda per comunicare ciò che desidera, onde evitare di entrare nel mercato con una maniera sbagliata o investendo in maniera inadeguata il suo budget.

Non esiste un vero indice delle analisi di marketing, ma generalmente si compone di queste sezioni fisse:

  • Fase di analisi
  • Fase esecutiva
  • Conclusioni finali

Nello specifico, la fase di analisi è suddivisa nei seguenti elementi:

  • Analisi dell’azienda e dei suoi servizi
    Analisi del territorio
    Analisi del mercato
    Analisi dei competitor
    Definizione del target

La fase esecutiva, invece, presenta questo schema:

  • Definizione degli obiettivi
  • Strategia delle singole task (azioni)
  • Strategia integrata
  • To do list

Nella parte delle conclusioni, si tirano le somme di quanto detto e, con sintesi estrema, si valutano i punti di forza e di debolezza dell’intero progetto, con l’integrazione di ulteriori consigli utili.

Al di là degli aspetti “accademici” dell’analisi di marketing, ciò che preme sottolineare in questa sede, rafforzato dall’esperienza sul campo, è che le aziende che decidono di procedere con questo servizio ottengono risultati decisamente migliori rispetto a chi vuole solamente servizi one-shot (il sito web, il video, la gestione dei social ecc.).

Ovviamente, anche quando arrivano clienti che non richiedono l’analisi, si dà del proprio meglio e si cerca di raggiungere il miglior risultato possibile.

Però, con l’analisi di marketing, si ha un vantaggio che magari non emerge in prima battuta: il servizio richiede la massima disponibilità del cliente ad interagire proattivamente con l’agenzia, che, per operare bene, si sente in dovere di porre domande molto mirate e ad entrare così nel vivo della produzione e della cultura di un’azienda.

Il costo di un’analisi non è mai irrisorio (ma neanche così esoso). Però, in termini di ROI e di gestione responsabile del budget, è sicuramente quello che garantisce un ritorno migliore.

Articolo a cura di Clublab Sagl, siti web e grafica in Ticino

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-23 01:16:13 | 91.208.130.86