Immobili
Veicoli

ATEDStripe e la criptoeconomy

28.03.22 - 08:34
Due operazioni in pochi giorno nello scenario cripto vedono Stripe al centro.
ated
ATED
28.03.22 - 08:34
Stripe e la criptoeconomy
Due operazioni in pochi giorno nello scenario cripto vedono Stripe al centro.
L’obiettivo è quello di facilitare la conversione da moneta fiat a bitcoin o crypto.

Un doppio colpo è stato messo a segno da Stripe, società tecnologica globale che costruisce infrastrutture finanziarie per l’economia di Internet, che ha annunciato nello spazio di pochi giorni due operazioni di rilievo. Infatti, ha annunciato nei giorni scorsi la partnership con FTX, una delle principali società di criptovalute del mondo. FTX e FTXUS (la filiale statunitense di FTX) hanno scelto Stripe per creare un processo unificato di onboarding e verifica dell'identità per tutti i nuovi utenti della piattaforma, e per potenziare il sistema di pagamenti per chi aggiungerà fondi ad un account FTX già esistente.

FTX è una delle aziende tecnologiche a più rapida crescita del mondo, in grado di gestire una piattaforma che consente ai consumatori di acquistare, vendere e scambiare un grande numero di risorse digitali. A gennaio 2022, su FTX, le operazioni di trading da parte degli investitori hanno raggiunto una media di 14 miliardi di dollari al giorno. Dopo due anni di veloce crescita, FTX sta rivolgendo la sua attenzione all’intera comunità di investitori e consumatori globale.

Ma qualche settimana fa era stata diffusa la notizia di un altro accordo. Quello con Blockchain.com, piattaforma leader nella compravendita e scambio di criptovalute, che aveva scelto proprio Stripe, per facilitare le transazioni, mitigare il rischio di frodi e migliorare in generale la gestione delle entrate.

Fondato nel 2011, Blockchain.com è uno dei pionieri delle infrastrutture della comunità Bitcoin. A gennaio di quest’anno, 37 milioni di utenti verificati provenienti da quasi tutti i Paesi del mondo hanno utilizzato la piattaforma per creare oltre 80 milioni di wallet crittografici e portare a termine oltre 1 trilione di dollari di transazioni. Con i piani di crescita che prevedono di portare il numero di utenti di Blockchain.com nell’ordine delle centinaia di milioni entro il 2025, la società si è rivolta a Stripe per migliorare il processo di scambio da moneta fiat a criptovaluta, e quindi semplificare in modo radicale l'esperienza per tutti i nuovi investitori in bitcoin.

Stripe aiuterà Blockchain.com ad affrontare le sfide comuni che si presentano durante gli acquisti di criptovalute, tipicamente tassi di accettazione dei pagamenti oscillanti, affidabilità precaria ed esperienze utente frustranti. In sole quattro settimane, Blockchain.com ha utilizzato la tecnologia offerta da Stripe per creare un flusso di pagamento completamente nuovo, in grado di consentire agli utenti di acquistare criptovalute in modo sicuro attraverso i pagamenti con carta.

Da quando è passato a Stripe, Blockchain.com ha aumentato i suoi tassi di accettazione dei pagamenti. La piattaforma, infatti, prevede un ulteriore miglioramento delle tariffe grazie a Stripe, per fornire ai clienti sempre più modi di finanziare i propri account, inclusi Apple Pay e Google Pay.

Lato Stripe, l'adozione della sua tecnologia da parte di Blockchain.com fa parte di uno sforzo più ampio per aiutare tutte le nuove aziende innovative a gestire al meglio e scalare le proprie attività: «Stripe sta lavorando con molte delle aziende e dei progetti più interessanti del Web3 e supporta i brand crittografici leader nel mondo», ha affermato Will Gaybrick, Chief Product Officer di Stripe. «Siamo entusiasti di accompagnare Blockchain.com nella fase successiva della loro crescita».

 

ULTIME NOTIZIE ATED ICT TICINO