Immobili
Veicoli

CANTONEI dati entrano nel calcio

26.11.21 - 07:55
Nella serata in cui ated-ICT ha festeggiato i suoi primi 50 anni si è svolto un dibattito moderato da Milena Folletti
ATED
I dati entrano nel calcio
Nella serata in cui ated-ICT ha festeggiato i suoi primi 50 anni si è svolto un dibattito moderato da Milena Folletti
Incontriamo uno dei protagonisti: Ryan Mancino, co-founder della startup KIN Analytics, che analizza i dati (anche) durante le partite di calcio

LUGANO - Sono trascorsi 50 anni dalla fondazione di ated-ICT Ticino, Associazione Ticinese di Elaborazione Dati, secondo lo statuto siglato il 19 novembre del 1971. E proprio lo scorso 19 novembre l’associazione ha festeggiato in una serata speciale con una tavola rotonda moderata da Milena Folletti dal titolo: “2021: spartiacque digitale?”, a cui ha preso parte fra gli altri Ryan Mancino, co-founder della startup KIN e Business Analytics Lead in Everli

E proprio la startup fondata nel 2015 a Quito in Ecuador ad essere di grande interesse, perché mostra come anche un ambito come lo sport professionistico possa essere attraversato dalla tecnologia più spinta. In particolare, KIN Analytics opera a stretto contatto con quelle figure (ovvero, i match analist) che nelle squadre di calcio preparano le partite con lo staff dell’allenatore. In questo modo, si riescono ad analizzare in modo scientifico e fattuale le aree di miglioramento, così da intervenire anche mentre la partita è in corso.

Ryan ci racconti in cosa consiste la startup KIN di cui sei co-fondatore e quali dati analizza nel mondo del calcio?
«Kin è nata come società di consulenza attraverso l’analisi dei dati, soprattutto nell’ambito del calcolo del rischio per banche e istituzioni finanziarie. Quasi per caso abbiamo avuto l’idea di applicare i modelli statistici che utilizzavamo nel nostro lavoro in ambito finanziario al mondo del calcio e ci siamo presto resi conto che i due ambiti hanno più in comune di quanto sembri, quello che cambia sono solo i dati. Per quanto riguarda il calcio, molti dati vengono raccolti sugli eventi che accadono durante le partite (passaggi, tiri in porta, durata del possesso di palla, posizioni dei giocatori e così via) e gli allenamenti. Noi li analizziamo e li utilizziamo per collaborare con gli allenatori ed i tecnici e fornire loro informazioni sulle strategie di gioco, la selezione e l’andamento dei singoli giocatori».              

Fra i vostri clienti si segnala la nazionale del Brasile, fresca vincitrice delle Olimpiadi di Tokyo. Ma anche in Spagna il Real Valladolid Club de Fútbol, la società spagnola presieduta da Ronaldo (il Fenomeno) e Club Athletico Paranaense, che ha recentemente vinto la Copa Sudamericana (per la seconda volta da quando collabora con Kin). Ma oltre ai club ci sono anche dei singoli calciatori che si rivolgono a voi per analizzare al meglio le proprie performance. In che modo potete aiutarli?
«Per esempio, possiamo lavorare insieme ai singoli giocatori per aiutarli a migliorare il proprio posizionamento e comportamento in campo. Attraverso il nostro software, abbiamo la possibilità di raccogliere una moltitudine di dati riguardo ad ogni aspetto delle azioni del giocatore durante una partita, inclusa la sua posizione in ogni momento rispetto agli altri giocatori e la palla. Oppure possiamo sviluppare dei programmi di allenamento personalizzati basati sul rilevamento dei dati biometrici, non solo per migliorare la performance ma anche con lo scopo di prevenire eventuali infortuni.»

Ormai i dati e la loro capacità di analisi sono il vero petrolio di questa nostra èra. Ma oltre al calcio in quali altri settori operate?
«Oltre al calcio operiamo soprattutto nel settore finanziario sia a livello macro, con modelli di calcolo del rischio per banche ed erogatori di credito, che micro. Infatti, Altscore, società figlia di Kin Analytics, crea modelli per il micro-credito, che facilitano l’accesso a prestiti da parte di persone a basso reddito, soprattutto in America Latina. In generale, attraverso l’analisi dei dati abbiamo operato in una moltitudine di settori, dall’organizzazione di un parcheggio alla logistica della grande distribuzione, fino al baseball o al cricket».

ated-ICT Ticino
ated - ICT Ticino è un’associazione indipendente, fondata e attiva nel Canton Ticino dal 1971, aperta a tutte le persone, aziende e organizzazioni interessate alle tecnologie e alla trasformazione digitale.
Dal suo esordio, ated - ICT Ticino ha organizzato oltre 1.000 manifestazioni e promosso innumerevoli conferenze, giornate di studio, visite e viaggi tematici, workshop e corsi. ated - ICT Ticino collabora con le principali istituzioni pubbliche e private, enti e aziende di riferimento, nonché altre associazioni vicine al settore tecnologico e all'innovazione. Grazie alla costante crescita qualitativa dell'attività svolta sul territorio, ated – ICT Ticino è riconosciuta come un'associazione di riferimento nell'ambito economico, politico ed istituzionale del cantone, in grado di favorire il dibattito tra aziende e professionisti e capace di coinvolgere le giovani generazioni, grazie ai percorsi promossi dal programma ated4kids.

Per ulteriori informazioni
T. +41(0)91 8575880 
media@ated.ch
ated - ICT Ticino

NOTIZIE PIÙ LETTE