Segnala alla redazione
BREAKING NEWS
Inizia adesso la conferenza stampa sul Covid-19 da Bellinzona, seguila su tio.ch
ated
ULTIME NOTIZIE ated ICT Ticino
CANTONE
2 ore
Appello delle maggiori associazioni del digitale al Consiglio di Stato
Per riconoscere il ruolo strategico per lo sviluppo del Canton Ticino dell’Industria ICT, Digitale e Tecnologica
ATED
10 ore
Regala un iPad agli ospedali ticinesi!
Continua la campagna solidale per raccogliere tablet da donare agli ospedali ticinesi: www.solidarietadigitaleated.ch
ATED
2 gior
Coronavirus e privacy personale
Di Zulay Menotti, European lawyer, privacy and legal advisor
ATED
4 gior
Remoto io, remoti tu, conviviamo 4.0
Di Luca Tenzi, esperto in corporate Security e Resilienza, consulente all’Agenzia Internazionale Energia Atomica
ATED
1 sett
WellD quando il digitale non si ferma col Covid-19
Chi opera nel digitale può lavorare da remoto per gestire i propri clienti, anche in periodi critici come quelli attuali
ATED
1 sett
Quando la tecnologia si scopre vulnerabile
In tempi di Coronavirus anche nei programmi informatici di Microsoft si scoprono alcune falle
ATED
1 sett
L’analisi dei dati per prevedere i contagi da Coronavirus
www.solidarietadigitaleated.ch abbraccia il progetto no-profit www.Data4Covid19.com
ATED
1 sett
Ated cerca Mentor per Minecraft4Switzerland
Al via la ricerca di Mentor per aggregare i giovani nello sviluppo e programmazione di un progetto digitale comune
ARTICOLO SPONSOR
2 sett
e-learning: nasce in Ticino l’e-learning Atelier!
Nuovo centro di competenza sul territorio per formazione a distanza
LUGANO
2 sett
A Lugano la scuola continua grazie al digitale
Everest Academy non “chiude”… ma “migra” online e sostiene un'iniziativa promossa da ated-ICT Ticino
ARTICOLO SPONSOR
2 sett
Lo smart working da opportunità a necessità
Rendere accessibili i propri sistemi Informatici da remoto ai collaboratori è semplice e veloce
ATED
3 sett
Nasce www.solidarietadigitaleated.ch
ated-ICT Ticino lancia una piattaforma digitale per trovare soluzioni tecnologiche gratis o a costo ridotto
ATED
3 sett
Donne che ispirano le donne: l'incontro per rimettersi in gioco
Cambiarsi la vita grazie alle nuove tecnologie si può, scoprite come il prossimo 7 maggio a Lugano
CANTONE
3 sett
E-Learning e l’emergenza da Coronavirus
Articolo da sponsor
CANTONE
3 sett
Hemargroup: dall’idea, al prototipo, al prodotto
CANTONE
06.03.2020 - 09:050
Aggiornamento : 09.03.2020 - 11:50

Instagram e Fake News: e se diventassimo degli influencer di buone notizie?

Al via un corso pensato per i ragazzi e ragazze dai 10 ai 14 anni per capire come svelare le bufale su Instagram e verificare le notizie sui social network

Si parla sempre più frequentemente di Fake News, ovvero di notizie false o bufale, che, complice la velocità dei canali social, imperversano sulla rete. Ma sappiamo davvero identificarle? Riusciamo a capire i meccanismi che le originano e le ragioni per cui si diffondono? Per rispondere a queste domande ated-ICT Ticino organizza e promuove un laboratorio breve in due giornate (14 marzo e 6 giugno), dedicato a ragazzi e ragazze dai 10 ai 14 anni. Si tratta di un percorso utilissimo per dare ai giovani gli strumenti e le tecniche per identificare delle Fake News e verificare le informazioni che circolano sul web. Ma il laboratorio non si limita a far comprendere come svelare le bufale online. Durante la giornata del 6 giugno dedicata al Devoxx4Kids, si insegnerà ai partecipanti a utilizzare Instagram, per influenzare e generare un contenuto “serio” sul tema legato alle nuove tecnologie e ai loro utilizzi a scopo educativo.

Abbiamo incontrato Yeelen Kamanda, la docente del laboratorio, le abbiamo chiesto di raccontarci le sue esperienze e poi le abbiamo rivolto qualche domanda sul laboratorio che coordina con ated4kids.

Sono nata nel 1987 a Losone e dopo un bachelor in Psicologia, ho conseguito un Master in “Science in Learning and Teaching Technologies” all’università di Ginevra. Vivo a Lugano e sono impegnata come docente di cultura generale presso il centro professionale del verde di Mezzana, come collaboratrice presso l'associazione SEED e presso l'istituto universitario per la formazione professionale (IUFFP), nel ramo della formazione digitale. Partecipo a progetti locali e di cooperazione internazionale nell'ambito della formazione, dell'educazione e delle tecnologie in Svizzera e in Europa, e mi appassiona moltissimo trasferire alle nuove generazioni tecniche e strumenti per orientarsi fra web e innovazione.

Venendo al laboratorio con ated4kids, ci sono 3 regole d'oro che è utile tenere presente per riconoscere le fake news ad esempio su Instagram?

In generale, le notizie troppo strillate sono orientate ad acchiappare clic/like/visualizzazioni, piuttosto che a dare un'informazione con un contenuto sostanzioso (Diffidare quindi dai siti con titoli scritti in MAIUSCOLO). 

Su instagram girano diversi profili orientati al gossip, che attraverso le storie ti rimandano sul sito. Una volta sul sito però ci si accorge che l'articolo non dice nulla di più, ma al contrario ci dà l'impressione che l'allettante titolo o l'intrigante storia instagram erano solamente uno specchietto per allodole, in realtà l'articolo delude e non dice nulla di interessante. Se vogliamo dare 3 regole da seguire direi che è importante:

  1. Controllare il sito che si sta consultando e domandarsi se è un sito affidabile: analizzare la sezione “chi siamo” per farsi un'idea più completa, verificare che il sito sia preceduto dall'acronimo https (indice di siti sicuri e verificati). Su instagram verificare che il profilo abbia la spunta blu (questo vuol dire che il profilo è verificato ed è effettivamente quello ufficiale).
  2. Suggerisco sempre di raccogliere un'informazione da più fonti e comparare le informazioni trovate per capire se coincidono o meno.
  3. Avere sempre spirito critico. Ovvero, porsi delle domande. Tipo: perchè questa persona pubblica questa notizia? questa notizia è vera o è uno scherzo? posso verificare questa notizia? 

Come si diventa influencer di buone notizie su Instagram?

Si diventa influencer di notizie e informazioni positive, attraverso un percorso di formazione in cui si strutturano attività che portano i ragazzi a riflettere su come fare le ricerche online, aiutandoli anche a effettuare verifiche e confronti fra le diverse versioni accessibili sul web. Poi insieme nel laboratorio cercheremo di creare un decalogo e lo andremo a confrontare con quello sviluppato da http://factcheckers.it/, un’associazione non profit che si occupa di sensibilizzare alla disinformazione. In particolare, si tratta di un gruppo di giornalisti, ricercatori, sviluppatori web ed esperti di social media verification. Una sorta di comunità virtuale, sparsa in tutta Italia, nata da amicizie e collaborazioni reali ed ora attiva con una fitta collaborazione in rete.

CHI È ated – ICT Ticino

ated - ICT Ticino è un’associazione indipendente, fondata e attiva nel Canton Ticino dal 1971, aperta a tutte le persone, aziende e organizzazioni interessate alle tecnologie e alla trasformazione digitale. 

Dal suo esordio, ated - ICT Ticino ha organizzato oltre 1.000 manifestazioni e promosso innumerevoli conferenze, giornate di studio, visite e viaggi tematici, workshop e corsi. ated - ICT Ticino collabora con le principali istituzioni pubbliche e private, enti e aziende di riferimento, nonché altre associazioni vicine al settore tecnologico e all'innovazione. Grazie alla costante crescita qualitativa dell'attività svolta sul territorio, ated – ICT Ticino è riconosciuta come un'associazione di riferimento nell'ambito economico, politico ed istituzionale del cantone, in grado di favorire il dibattito tra aziende e professionisti e capace di coinvolgere le giovani generazioni, grazie ai percorsi promossi dal programma ated4kids.

 

Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-04-03 18:44:57 | 91.208.130.85