Segnala alla redazione

Ated
ULTIME NOTIZIE ated ICT Ticino
CANTONE
15 ore
Nasce il primo osservatorio privacy in Ticino
L’obiettivo della nuova Associazione è quello di diffondere la cultura della data protection in tutte le realtà economiche e amministrative del cantone
ATED
4 gior
Collaborazione indipendente dalla sede, con Webex si può
Uno scambio sicuro di dati e comunicazione efficiente resi possibili grazie a questa soluzione, Paul Saxer ci racconta i vantaggi
ATED
6 gior
Anche la tecnologia ha un cuore
A che cosa dovrebbe servire, se non a migliorare la vita dell’uomo? È la filosofia alla base del successo di Dell Technologies, da sempre animata da un nobile fine: «Il progresso dell’umanità»
ATED
1 sett
L'app della vita? Ci pensa "Progettare Informatica"
Il servizio di InformatiCH si prefigge di ovviare alle problematiche più o meno frequenti, proponendosi come intermediario fra committenti e sviluppatori
LOCARNO
1 sett
E-learning: parte il primo corso ticinese di Moodle
Security Lab, società leader nell’e-Learning e nella Cyber Security, presenta in Ticino la piattaforma open source di Learning Management System più diffusa al mondo
LUGANO
1 sett
#STEM, #Crowfunding, #FakeNews, #Networking
Giovedì 28 novembre all'Hotel Lugano Dante Center, Maria Francesca Corrado, Alex Orlowsky e Paolo Gasperi
LUGANO
1 sett
USI Hackathon 2019
Dal 15 al 17 novembre si terrà il primo USI Hackathon all'Università della Svizzera italiana a Lugano
ICT TICINO
1 sett
Tranquillo Cloud, di nome e di fatto
Anche i dati sono in cerca di adeguata protezione
LUGANO
2 sett
Minecraft4Switzerland debutta a Lugano all’Hackathon dell’USI
Si tiene presso il Campus universitario dal 15 al 17 novembre il primo Hackathon promosso da Code Lounge in collaborazione con ated4kids e la Città di Lugano per il tramite di Lugano Living Lab
ATED
2 sett
Progetto «Estage»: al via la quarta edizione
Forte dell’ottimo e crescente riscontro ottenuto nelle prima tre edizioni, la piattaforma sarà attiva per il quarto anno di fila
ATED
3 sett
A Lugano è Robotmania
La passione per la robotica diventa sempre più contagiosa e anno dopo anno le sfide internazionali si fanno più ambiziose
CANTONE
3 sett
Convertita con riserva
Elena Cavadini è traduttrice diplomata in inglese e tedesco della Scuola Superiore per Interpreti e Traduttori di Milano e responsabile del settore traduzioni della ditta SayIT SA di Novazzano
CANTONE
1 mese
Nuove competenze digitali per il lavoro che cambia: dove trovarle?
ATED DIGITAL ACADEMY propone alcuni percorsi di formazione tecnici insieme ad altri sulle competenze emotive o soft skill
ATED
1 mese
La sicurezza è un abito cucito su misura
Contro le minacce, le soluzioni standardizzate non bastano. Ogni azienda è un caso a sé e deve studiare un percorso ad hoc: parola del team di Security Lab, che ne ha fatto una missione
CANTONE
1 mese
«I dati sono la moneta del nuovo millennio»
Non solo file da mettere sotto chiave, ma informazioni preziose da sfruttare a fini di business. «Un bene inestimabile» di cui si ha ancora poca consapevolezza: Nicola Moresi ci spiega come trattarli
CANTONE
1 mese
Viaggio al centro della rivoluzione digitale
File ordinate di server, luci, cavi colorati: benvenuti nel datacenter di Tinext a Morbio Inferiore, dove aziende ed enti pubblici vengono traghettati nel futuro
ICT TICINO
1 mese
Voxxed Days Ticino 2019: gli sviluppatori ticinesi si confrontano con il mondo
Dagli sviluppatori per gli sviluppatori!
ATED
1 mese
itSMF: perché è necessario un Security Audit ed un Risk Assessment?
Se ne discuterà nel prossimo evento che si terrà il 23 Ottobre 2019
CANTONE
1 mese
Come far crescere la propria pagina aziendale su Linkedin?
Un potentissimo strumento di marketing se si ha una follower base significativa
ATED
24.09.2019 - 12:060

La tecnologia Blockchain per garantire trasparenza e sostenibilità alle imprese

La case history del settore lusso

Si parla molto di Blockchain e delle sue potenzialità, di come rivoluzionerà il nostro futuro. La domanda però è: come applicarla alle nostre imprese? Le possibilità ci sono e non sono poche.

Di questo ONE4 Switzerland, da sempre impegnata nello studio e nella creazione di progetti in ambito Blockchain, parlerà il 15 ottobre dalle 14:00 alle 17:30, nel workshop “Trasparenza e sostenibilità delle imprese: la Blockchain al servizio della crescita del Business”, organizzato in collaborazione con la nostra associazione nella cornice di Lezioni dal futuro.

Nella moda e nel lusso in generale, l'autenticità è importante, l'edizione limitata è importante, essere i primi a indossare o scoprire qualcosa è importante".

La Blockchain è una delle tecnologie dirompenti in più rapida crescita e l'industria del lusso è determinata a esplorare tutti i modi in cui può beneficiare di tale tecnologia.

Cosa può garantire la Blockchain a questo settore?

  • Tracciamento di prodotti di valore unici (es. opere d’arte, Diamanti, articoli di moda), dalla produzione all'acquirente finale.
  • Prova di autenticità dei prodotti originali e certificazione incontrovertibile della loro origine e dei cambi di proprietà - eliminazione dei falsi e non più traffico di merci rubate.
  • Comunicazione personalizzata con i clienti, anche dopo la vendita.
  • Trasparenza delle informazioni relative alla catena di approvvigionamento e maggiore efficienza dei processi lungo la catena.
  • Valutazione delle condizioni dei lavoratori e condivisione delle informazioni con il cliente finale, evitando così scandali di sfruttamento che sarebbero altrimenti dannosi per la reputazione del marchio di lusso.
  • Trasferimento immediato senza limiti geografici della proprietà, ora anche in modo digitale (grazie ai token), di moda e beni di lusso.
  • Focus sulla trasparenza della catena di approvvigionamento.

In breve, la blockchain può essere utilizzata per registrare diversi tipi di dati: dalle transazioni agli eventi fino alle informazioni, senza fare affidamento su un intermediario o dover interagire con altri utenti.

La tecnologia è già utilizzata dall'industria alimentare per tracciare le spedizioni di prodotti o verificarne le origini.

Nel settore della moda, la blockchain, se abbinata a tag di tracciamento, può anche tracciare i prodotti attraverso l'intera catena di approvvigionamento, dalla materia prima alla fabbrica e persino ai consumatori, che sono sempre più interessati all'approvvigionamento dell'abbigliamento che stanno acquistando, per motivi sia etici che ambientali.

Integrando la tecnologia blockchain, è possibile per i consumatori avere fiducia nelle affermazioni che le aziende fanno, essere in grado di visualizzare e interagire con ogni parte della catena di approvvigionamento di un prodotto, che si tratti del pastore che ha prodotto la lana o della fabbrica produttiva.

I chip NFC (Near Field Communication) possono essere utilizzati per verificare fisicamente gli elementi, dimostrandone l'origine e il viaggio, nonché concedendo l'accesso ai media correlati, tutti registrati sulla blockchain.

L'immutabilità della blockchain, integrata con altri tipi di tecnologia, offre un grado di sicurezza e trasparenza che prima era impossibile da raggiungere.

 

La Blockchain migliora anche lo storytelling del marchio.

Infatti, oltre ad aumentare la consapevolezza del pubblico sugli effetti dannosi dell'acquisto di prodotti contraffatti, i marchi devono pensare in modo creativo alla costruzione dell'identità del marchio e devono dare la priorità alla creazione di modi innovativi per garantire che i loro prodotti siano autentici.

Il senso di appartenenza dei consumatori al Brand deve essere direttamente collegato al desiderio di possedere un prodotto genuino. Per renderlo possibile, i marchi devono offrire strumenti che consentano ai clienti di verificare se i prodotti che acquistano sono originali, proteggendoli dall'acquisto di un articolo contraffatto.

Come ha dichiarato il leader italiano della Blockchain IBM, Pietro Lanza:
«Grazie alla tecnologia Blockchain, ogni fase della produzione e della catena di approvvigionamento può essere registrata in un registro universale scalabile, antimanomissione e permanente».

Tutto ciò, tuttavia, richiede che le aziende della moda e del lusso si adattino a un nuovo modo di pensare ai propri processi produttivi ed alla comunicazione con i propri clienti.

«Con Luxochain vogliamo affrontare la problematica dei prodotti contraffatti che invadono sempre di più i nostri mercati», afferma il CEO di Luxochain SA nonché socio e direttore commerciale di ONE4 Switzerland, Davide Baldi.
Garantire l'autenticità dei prodotti del lusso contro la contraffazione e a tutela dei Brand.

È l'obiettivo di Luxochain, società di Lugano, che ha sviluppato una tecnologia che utilizza la blockchain con un passaporto digitale che identifica in modo univoco un bene dell'alto di gamma, attestando la sua originalità.
Ogni prodotto, che sia una borsa o un vino, avrà un suo "gemello digitale" registrato a vita sulla blockchain, quindi non modificabile. Inoltre, attraverso un'applicazione su smartphone, ognuno potrà sapere se il prodotto è autentico o rubato, conoscere la sua storia e cederlo in modo sicuro.

Quali sviluppi per il futuro?

La tecnologia è ancora ampiamente non regolamentata ed in fase di test.

Per il momento, non ci sono standard particolari che governano le applicazioni o gli sviluppatori blockchain.

Le poche aziende che hanno adottato la blockchain hanno impiegato gli sviluppatori a scrivere le proprie applicazioni, che funzionano solo con i loro prodotti e fornitori.

Uno standard a livello di settore, o anche un'unica piattaforma, renderebbe la tecnologia più efficace e meno costosa, ma richiederebbe un livello di cooperazione che potrebbe essere difficile da raggiungere.

In breve, la blockchain ha l'enorme potenziale di trasformare l'industria produttiva, ma le aziende devono riflettere attentamente prima di adottare la nuova tecnologia sul blocco.

 Vuoi approfondire questi aspetti?

Contattaci a info@ated.ch oppure clicca QUI per ulteriori informazioni sul workshop e per iscriverti.

 

Commenti
 
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-19 02:30:03 | 91.208.130.89