Getty Images
Lo shopping online guadagna popolarità non solo a causa della pandemia.
ULTIME NOTIZIE #NOISIAMOILFUTURO
Innovazione & energia
2 gior
L’uovo di Ogi
La politica energetica moderna ha molti padri.
Innovazione & energia
5 gior
Presto le e-bike viaggeranno a idrogeno?
Una Powerpaste potrebbe presto rivoluzionare completamente la produzione di elettricità a partire dall’idrogeno.
Lifestyle
1 sett
On: calzature sostenibili e coscienza pulita
On è il leader del mercato svizzero delle calzature da ginnastica.
Innovazione & energia
1 sett
Quanto è «green» il vostro Comune?
Innovazione & energia
2 sett
Ecco perché questa casa ha bisogno del 25% di elettricità in meno
Gestire i consumi e la casa in modo smart.
Lifestyle
2 sett
Senza pietà: il calcolatore dell’impronta ecologica del WWF
Il calcolatore dell’impronta ecologica del WWF calcola per voi a quanto ammonta la vostra impronta ecologica.
Risanamento Energetico
3 sett
«Questa tecnologia mi affascina»
Prima Roland Zobrist installava sistemi di riscaldamento a nafta.
#NOISIAMOILFUTURO
1 mese
Quelle videochiamate mangiacorrente
A causa dell’home office, il consumo di elettricità nelle case private è aumentato.
#NOISIAMOILFUTURO
1 mese
Salvare l’ambiente con fondi sostenibili
Capriole in borsa ed eccessi da bitcoin sono sempre più titoli da prima pagina.
#NOISIAMOILFUTURO
1 mese
Gli aerei decolleranno grazie al CO2
Il visionario progetto Zenid punta a trasformare il CO2 in carburante per gli aerei.
#NOISIAMOILFUTURO
1 mese
Con l’astronave Terra verso un futuro sostenibile
Inizia una nuova fase della campagna #NOISIAMOILFUTURO.
Lifestyle
13.04.2021 - 08:000
Aggiornamento : 29.04.2021 - 10:34

Lo shopping intelligente aiuta l’ambiente

Uno studio dimostra che il covid-19 ha spinto numerosi consumatori verso uno shopping più sostenibile.

Anche il numero di negozi che offre prodotti attenti all’ambiente è aumentato.

Quando lo scorso anno la pandemia ha decretato la prematura fine dello shopping nei negozi, è scattata l’ora degli shop online. Secondo l’Associazione del commercio, in Svizzera il commercio online è cresciuto di oltre il 27 per cento nel 2020. Durante l’anno, gli svizzeri hanno acquistato beni per circa 13 miliardi di franchi con un click del mouse.

Lo shopping ha tuttavia anche un grave impatto sull’ambiente: non solo viene utilizzata molta elettricità per il funzionamento di computer e tablet e per la gestione degli shop online ma le merci devono anche essere trasportate, anche in grandi quantità, dal negozio fino ai consumatori. La nostra coscienza ecologica soffre inoltre del fatto che certi prodotti sono fabbricati senza curarsi dei danni ambientali provocati e in condizioni disumane da lavoratori sottopagati.

Offerta crescente di negozi sostenibili

Da qualche tempo non sono più solo i fan dell’eco-lifestyle e del LOHAS (Lifestyle of Health and Sustainability) ad acquistare in modo attento all’ambiente. Secondo uno studio di Capgemini Research Instituts, la crisi provocata dalla pandemia di covid-19 ha portato il 79 per cento dei consumatori a cambiare la propria visione dello shopping: viene accordato un valore maggiore alla responsabilità sociale e alla sostenibilità ambientale. Il 67 per cento è inoltre più consapevole della scarsità di risorse naturali. Più della metà dei 7500 partecipanti allo studio si sono detti pronti ad acquistare prodotti di marchi meno conosciuti se questi sono più sostenibili. Questo sviluppo è stato constatato anche da rivenditori online come Brack.ch: «percepiamo chiaramente la crescente necessità dei consumatori di essere informati sulla sostenibilità, l’equità e l’aspetto sociale dei prodotti nonché sulle modalità di trasporto e di smaltimento», risponde il rivenditore online. In alcuni settori vengono venduti sempre più prodotti sostenibili, locali e socialmente responsabili. Per la decisione di acquisto sono tuttavia ancora molto importanti gli aspetti come il prezzo e la disponibilità.

La compensazione climatica non è sempre trasparente

Sul web, i consumatori attenti all’ambiente trovano un’ampia scelta di prodotti e possibilità. Mentre alcuni rivenditori online hanno implementato mezzi di trasporto climaticamente neutrali senza sovrapprezzo, altri richiedono un piccolo supplemento. Purtroppo, non è facile riconoscere a colpo d’occhio le compensazioni climatiche automatiche. Chi vuole dormire sonni tranquilli, dovrà controllare attentamente le informazioni durante la scelta del prodotto. Un buon indicatore sono i label come Bio o Fair Trade: sul sito web labelinfo.ch si trovano molte informazioni utili sui label di sostenibilità di tutti i tipi. Poiché il numero di negozi che vendono prodotti sostenibili aumenta, anche i motori di ricerca per questo tipo di shop come faircustomer.ch, nachhaltigleben.ch o green-list.ch (Svizzera occidentale) guadagnano popolarità. Le pagine come savefood.ch e foodwaste.ch sono invece dedicate alla gestione consapevole degli alimenti. Nel riquadro viene presentata una breve lista di negozi sostenibili.

Conclusione: l’impronta di CO2 resta immutata facendo shopping online ma è possibile ridurla tramite una scelta consapevole dei prodotti e dei rivenditori. Solo chi non acquista nulla può dire di essere davvero a impatto zero.


Nove shop online che offrono prodotti sostenibili

  • RRREVOLVE (Svizzera tedesca): prodotti fair e sostenibili, principalmente abiti e moda. Ampia scelta anche di articoli per la casa e regali.
  • Negozio Leggero (italiano, tedesco, inglese): impresa italiana con una sede a Lugano. Alimenti, prodotti per le pulizie, libri e tanto altro. Collabora con l’ente di ricerca ambientale italiano Ecologos.
  • Circle Shop (Svizzera tedesca): ampia scelta di moda per uomo e donna, accessori, cosmetici, elettronica, articoli per il giardinaggio e altro. Il criterio principale è l’impronta ecologica e sociale più ridotta possibile.
  • Green-shop.ch (tedesco e francese): Bio allo stato puro, non importa che siano alimenti, prodotti per la pulizia, cosmetici o altro.
  • Changemaker.ch (Svizzera tedesca): dai cuscini alle candele passando dai prodotti per la cucina ai giochi per bambini fino al caffè. Lo shop dichiara l’intento di unire etica ed estetica.
  • Ecolabo.ch (inglese): shop online fondato da due studentesse di Ginevra. Lo shop è orientato principalmente verso la moda femminile e i prodotti di bellezza. Disponibili anche prodotti per la casa, arredamento e altro.
  • Brack.ch (tedesco, francese): con il label «bewusst Einkaufen», Brack introduce una scelta sempre più ampia di articoli sostenibili.
  • Tipsweek.ch (Ticino): consigli sui negozi locali tra cui anche quelli che seguono criteri sostenibili.
  • Fringel.ch (Svizzera tedesca): cucina e prodotti per la casa, bagno e wellness, accessori. Nello shop di Fringe troverete prodotti sostenibili creati da piccoli produttori e designer.

 


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-05-10 06:34:27 | 91.208.130.85