Immobili
Veicoli

FashionchannelCapelli miniaturizzati: cosa sono e come fare prevenzione

28.08.22 - 07:00
Gli specialisti di CRLAB Lugano a tua disposizione per aiutare i tuoi capelli
Fashionchannel
Capelli miniaturizzati: cosa sono e come fare prevenzione
Gli specialisti di CRLAB Lugano a tua disposizione per aiutare i tuoi capelli

Tutti abbiamo sentito parlare almeno una volta dei capelli miniaturizzati, ma cosa sono esattamente? Quali sono le cause e come prevenirne gli effetti?

Sgombriamo innanzitutto il campo da ogni dubbio: la miniaturizzazione del follicolo pilifero non è altro che un termine tecnico per fare riferimento al diradamento o alle calvizie dei capelli.

Questo processo, che colpisce più comunemente gli uomini, provoca l’involuzione dei follicoli piliferi del cuoio capelluto e dei capelli che ne derivano.
Ciò significa che il follicolo (che una volta produceva peli sani) inizia a produrre peli più sottili con uno stelo fragile, che più facilmente si presta al fenomeno della caduta. Proprio in questa fase, infatti, iniziano a manifestarsi i primi sintomi delle calvizie, che però spesso non vengono riconosciuti proprio perché ancora poco evidenti.

Tuttavia, è proprio in questa fase che occorrerebbe intervenire prontamente: quando si tratta di miniaturizzazione del capello, infatti, è essenziale giocare d’anticipo con i prodotti adeguati, quando è ancora possibile invertire il processo. Sono disponibili farmaci e interventi chirurgici che possono aiutare a trattare e prevenire la miniaturizzazione dei capelli.

Miniaturizzazione dei capelli: le cause

La miniaturizzazione dei capelli può essere causata da fattori come:
– genetica
– età
– l’ormone noto come diidrotestosterone (DHT)
– una combinazione di tutti e tre i fattori

Il DHT è un ormone sessuale maschile noto come androgeno. È derivato dal testosterone e, quando in eccesso, può anche causare la caduta dei capelli nei follicoli androgeno sensibili.

Essendo la caduta dei capelli legata anche alla capacità di rigenerazione dei bulbi piliferi, le persone anziane hanno maggiori probabilità di subire gli effetti di una eventuale miniaturizzazione dei capelli e la calvizie maschile.

Per quanto riguarda l’aspetto ereditario, invece, quello legato alla calvizie è un gene presente all’interno del cromosoma X: quindi se il nonno materno ha subito la miniaturizzazione dei capelli, è più probabile che possa sperimentarlo anche tu. Naturalmente, poi, il gene potrebbe essere trasmesso anche dal ramo paterno della famiglia.

Le diagnosi per la miniaturizzazione dei capelli

Non esiste un test scientifico per determinare se stai sperimentando o se sperimenterai la miniaturizzazione dei capelli.
Tuttavia, molti medici o dermatologi possono “classificare” i capelli utilizzando la scala Norwood. Possono anche eseguire quello che è noto come il test di trazione o tiro, che puoi provare anche a casa.

Per eseguire il test di trazione:

– Prendi una ciocca di capelli e tienila con due mani, una alla radice e una sulla punta dei capelli.

– Tira delicatamente verso l’alto per vedere se qualcuno dei fili si rompe o esce completamente.

Se cadono più di tre ciocche, potrebbe indicare la miniaturizzazione dei capelli.
Nei casi più complessi, un medico può anche eseguire un esame del sangue se sospetta che la caduta dei capelli sia causata da una condizione medica di base.
Un’altra tecnica efficace (da applicare se sospetti che i tuoi capelli si stiano diradando eccessivamente) è quella di scattare una foto della parte superiore della tua testa ogni mese così da registrare l’andamento della propria chioma.

I trattamenti per la cura dei capelli miniaturizzati

Per fortuna, esistono diversi trattamenti per la cura dei capelli miniaturizzati. In primo luogo, occorre sempre mantenere uno stile di vita sano e regolare, il più possibile al riparo da stress e cattive abitudini alimentari, oltre che alcool e fumo (nessuno di questi parametri è responsabile direttamente della caduta dei capelli, ma un organismo in forma rappresenta pur sempre un ottimo punto di partenza per le terapie). Detto questo, esistono alcuni rimedi naturali di provata efficacia che aiutano a ritardare la caduta grazie ai propri principi attivi, come ad esempio gli integratori a base di ginseng e gli oli di geranio e rosmarino. Naturalmente poi troviamo anche alcune soluzioni farmaceutiche e trattamenti clinici che permettono di rallentare la caduta e persino rendere reversibile il processo. In questo senso, i più diffusi sono il Minoxidill e la Finasteride, che agiscono rispettivamente sull’attività delle cellule follicolari e sulla regolazione del DHT prodotto. L’intervento chirurgico con autotrapianto, invece, permette di prelevare alcuni bulbi piliferi sani da zone come la nuca per poi reinserirli nell’area frontale o dove si è verificata la caduta dei capelli. Infine, troviamo il trattamento ad impulsi laser: è stato infatti scientificamente dimostrato che l’esposizione ai raggi laser dalla giusta frequenza permette di rilassare e togliere infiammazione ai bulbi piliferi, permettendo così la ricrescita del capello.

Inoltre il progresso scientifico, tuttavia, ha dimostrato che le migliori soluzioni per prevenire la caduta dei capelli sono rappresentate dai prodotti che applicano alla perfezione i principi della moderna biomedicina, unendo quindi elementi naturali alle tecnologie farmacologiche avanzati.

In questo senso, i laboratori di CRLAB hanno sviluppato una serie di prodotti per uso domiciliare e durante i trattamenti in istituto per evitare la caduta dei capelli e facilitare la ricrescita di provata efficacia. Sviluppato proprio in questa direzione, il Kit Anticaduta Mantenimento di CRLAB è una risposta efficace al problema del diradamento e della caduta dei capelli.

Il kit è costituito da tre prodotti che agiscono a livelli differenti. Il preshampoo e lo shampoo, infatti, preparano e puliscono la cute, mentre le fiale ad azione Urto stimolano i capillari e la circolazione sanguigna del bulbo pilifero per ridare vita ai capelli.

All’interno del Kit Anticaduta Mantenimento, inoltre, troviamo estratti di cellule staminali di mela ed estratto di eucalipto che contrastano a livello molecolare la caduta dei capelli, senza aggiungere alla cute elementi dannosi per i bulbi piliferi.

A proposito di... Da oltre 50 anni la cura dei capelli è la mission di CRLab che, attraverso patch cutanei e sistemi d'integrazione non invasivi, autotrapianti con le ultime innovative tecniche, trattamenti curativi personalizzati e prodotti tricologici d’avanguardia, pensati per i problemi di cute e capelli dell’uomo e della donna, si pone due obiettivi: il primo: prevenire la caduta e mantenere sano e vitale il cuoio capelluto, il secondo: dove i capelli mancano, tutte le tecniche all'avanguardia per una implementazione. 

Consigliamo quindi di chiamare il nostro studio di Lugano in via Zurigo 38 per effettuare un test specifico cute e capelli per aiutarvi a ridare “vita” alla nostra chiama in tempi rapidi. Oppure si può riservare la visita gratuita, riservando l’appuntamento direttamente su www.crlab.ch

ULTIME NOTIZIE FASHIONCHANNEL